All'alba in mongolfiera (foto di Antonio Zaccagnino)

A cura di:

Ogni anno a Todi, in Umbria, si svolge a luglio il più importante raduno di mongolfiere di Italia. Il "Gran Premio Mongolfieristico Italiano", giunto alla dodicesima edizione, ha visto quest'anno la partecipazione-record di 50 mongolfiere (provenienti da Gran Bretagna, Germania, Usa, Svizzera, Austria, Italia) che per dieci giorni di seguito, prima dell'alba e dopo il tramonto, si sono alzate in volo libero o in competizione sul dolce paesaggio collinare attorno alla cittadina.
Molti gli appassionati e i neofiti che hanno seguito la manifestazione, il rituale del gonfiaggio, il decollo, lo spettacolo del cielo costellato di aerostati colorati. Tra questi c'era anche Antonio Zaccagnino, che ringraziamo per averci inviato il suo suggestivo racconto per immagini di quei momenti di leggerezza tra fiammate di gas propano, brume mattutine, palloni multiformi e campanili all'orizzonte.

L'evento

Quando l'antico sogno del volo libero diventa un'avventura high-tech e un coloratissimo rito di massa. Nella prima metà di ottobre, ogni anno, nei cieli chiari del Sud Ovest americano, ad Albuquerque, cittadina del New Mexico a 100 km da Santa Fe, si celebra il più importante e spettacolare raduno aerostatico del mondo: l'Albuquerque International Balloon Fiesta. Mille mongolfiere -enormi, placide e variopinte- danno vita a nove giorni di ascensioni di massa, dall'alba al tramonto, da un campo di partenza capace di contenere anche 200 balloon.
La fiesta attira equipaggi e grandi folle di curiosi da tutto il mondo. Caravan e pick-up occupano un'area sconfinata dove non esistono zone vietate, gli spettatori si mescolano a passeggeri e piloti, transitano cowboy a cavallo e bande musicali in parata, tra il fumo di bistecche giganti e dei bruciatori che gonfiano i palloni. E se, come probabile, non avrete portato la mongolfiera da casa, niente paura; potrete chiedere un passaggio ai piloti, lieti di ospitarvi come da tradizione ad Albuquerque.
Esibizioni di caccia e paracadutisti e il gran ballo di gala preludono allo scintillante finale del Balloon Glow, volo notturno di centinaia di mongolfiere illuminate a intermittenza dai bruciatori.