Libri

A cura di:

Per antiche vie
La giornata libera di un fotografo
di Maurizio Buscarino - Leonardo Arte - 46,48 Euro

 

Tra giugno e dicembre del 2000 Maurizio Buscarino, sulle orme degli antichi pellegrini, ha seguito l'evento teatrale "Per antiche vie" organizzato dal CRT, dal Teatro di Roma e dall'ETI in un viaggio sul filo della metafora giubilare.
Ha assistito così giorno per giorno agli spettacoli teatrali presentati in giro per l'Italia, ha ritratto gli attori e protagonisti on stage e dietro le quinte, ma ha anche fotografato i paesaggi attraversati, le situazioni vissute e le persone che come lui gravitavano intorno a quell'avventura itinerante.

Oltre a fotografare, tuttavia, Buscarino ha anche scritto un suo diario di viaggio, al quale ha affidato le impressioni, i pensieri più personali, oltre alla testimonianza di una manifestazione che ha allontanato il teatro dagli spazi istituzionali.

 

Kantor
di Maurizio Buscarino - Electa - 57,00 Euro

"Molto raramente mi sono sentito così preso, da perdere quel controllo che devo mantenere di fronte a chi fotografo … Il gesto della sua mano annunciava il rischio quotidiano dell'entrata in scena e l'angoscia che prende quando davvero ci rendiamo conto di essere vivi: vivi, nella luce del patetico percorso tra il nero da cui sbuchiamo e il nero verso cui andiamo…".
Così Maurizio Buscarino descrive il suo primo incontro nel 1977, in un rapporto destinato a durare fino alla fine, con il protagonista di questo volume: Tadeusz Kantor, pittore, scenografo, creatore di opere plastiche, genio teatrale incomparabile che "stava a guardia contro l'illusione e la finzione, il magma dei valori, fronteggiando i segni e i simboli epici e tragici del secolo, quel '900 che aveva attraversato e da cui era circondato".

Kantor nasce nel 1915 a Wielopole, un villaggio nei pressi di Cracovia e fonda nel 1955 il Cricot 2, ensemble di attori-pittori, il cui nome si richiama affettuosamente a un cabaret intellettuale sorto nella Cracovia anni trenta. Muore l'8 dicembre 1990, a poche ore dalla prova generale dell'ultimo lavoro Oggi è il mio compleanno che aveva portato a termine attraverso una estrema fatica.


I parchi naturali di Roma
Atlante fotografico delle quattordici aree naturali protette
di RomaNatura

testi di Fabrizio Carbone, foto di Mimmo Frassineti -
RomaNatura - 25,00 euro

Roma è tra le città più verdi d'Europa. Ma lo straordinario patrimonio naturalistico della capitale è ancora poco conosciuto. Quersto volume raccoglie, per la prima volta, le immagini dei quattordici parchi naturali romani (gestiti dall'Ente Regionale RomaNatura, istituito nel 1998), in cui sono protette le selve

originarie della città antica e i paesaggi della campagna romana che incantarono i viaggiatori del Grand Tour. Testimonianze del passato, campagna romana, aree fluviali e marine.

Una galleria di immagini di una Roma inedita e affascinante, realizzate per la maggior parte da Mimmo Frassineti, giornalista e fotografo per Agf, e accompagnate dalle schede (ricche di note storiche e suggerimenti per la visita) di Fabrizio Carbone.


Il paesaggio del cinema
Dieci studi da Ford a Almodóvar
di Sergio Arecco - Le Mani Edizioni - 15,00 euro

Da "Professione Reporter" a "Il raggio verde". Da Ford a Almodóvar. Dalla mitologia western alla mitologia contemporanea. Dal vuoto della Monument Valley che improvvisamente si popola di uomini e cavalli, al pieno dello scenario urbano che improvvisamente si spopola e si fa deserto, luogo di solitudini e derive.

La visione cinematografica è sempre una visione di confini e sconfinamenti, contrazione e dilatazione di spazi e orizzonti, margini e figure. Costruito attorno all'opera di dieci registi giudicati esemplari per il rapporto tra cinema e terrirorio (Antonioni, Rohmer, Hawks, Malick, Almodóvar, Visconti, i Coen, Campion, Bertolucci, Ford), il libro costituisce un importante contributo all'analisi di quel vero e proprio doppio, che per il grande cinema, è stato ed è il paesaggio.
Nel senso di un immaginario che non è mai sfondo e contorno illustratico, ma presenza viva, interlocutore privilegiato e speculare ai personaggi, complemento insostituibile alla loro articolazione narrativa e alla loro storia.

News
Mostre Libri