Intervista a Sofia Tramontin

Sedici anni ancora da compiere, idee chiare e tanta voglia di fare. Sofia Tramontin, nikonista sin dai primi scatti, utilizza la sua reflex, una Nikon D3100, in modo consapevole e con insolita passione. Le piace fotografare l'elemento “acqua” e i paesaggi, ama sperimentare e spera di ampliare quanto prima la sua apparecchiatura fotografica con un grandangolo e un obiettivo macro. Frequenta il terzo anno del Liceo Scientifico. Nel tempo libero gioca a pallavolo ed esce con gli amici, macchina reflex sempre in borsa.

Ciao Sofia, cosa fai nella vita? Pensi un giorno di lavorare con la fotografia?   

Frequento il terzo anno del Liceo Scientifico e posso affermare con sicurezza di voler continuare gli studi terminati i cinque anni. Conto di entrare nella NABA, la Nuova Accademia di Belle Arti di Milano, quindi seguire il corso triennale in Graphic Design per poi ottenere il Master in Fotografia. È evidente quindi la mia ambizione a lavorare nel mondo della fotografia.


Perché ne sei così attratta? Conosci già l'ambiente?

No, non conosco l'ambiente ma la mia scelta è dettata dalla passione, dalla voglia di trasformare l'hobby in una professione.

 

Quando hai iniziato a fotografare?

Avevo sette, otto anni di età. Ho iniziato con una COOLPIX S210 durante le gite scolastiche o quando ero insieme agli amici. Ho fotografato qualche fiore è da lì è nato il mio interesse per la fotografia macro. Lo scorso anno, finalmente, ho acquistato la mia prima reflex, la Nikon D3100. Mi trovavo anche bene con la COOLPIX ma quando incontravo qualcuno che avesse al collo una reflex Nikon, ero assalita dalla curiosità. Volevo provare anch'io.

 

Cosa ti piaceva delle reflex Nikon?

Mio papà possedeva una reflex Nikon F50 a pellicola per cui avevo già un'idea di ciò che potessero offrire queste fotocamere. Mi attirava inoltre il cordino di colore giallo e nero... Mi sono quindi fissata su quei colori per cui non appena vedevo il marchio Nikon... mi piaceva! E mi piace tuttora!


Si legge nella introduzione presente nella tua pagina Nikon Photographers che la reflex... la porti sempre con te. Me lo confermi?

Sì, assolutamente. La porto ovunque per essere pronta a scattare non appena si presenta l'occasione. E porto con me sempre i due obiettivi, il 18-55mm VR in dotazione alla D3100 e il 55-200mm VR che ho acquistato in un secondo momento.

 

Perché ti piace fotografare l'elemento “acqua”? Hai sperimentato particolari tecniche a riguardo?

L'interesse fotografico per l'acqua è nato un po' per caso. Sai, quando sei a casa e non ti va di uscire, apri il rubinetto e ti trovi di fronte al soggetto “acqua”. Mi piace valorizzarla e fotografarla da vicino, catturando le goccioline, etc. Quanto alle tecniche, utilizzo tempi veloci, ricorro al flash della macchina fotografica e metto a fuoco manualmente.

 

Quali filtri fotografici possiedi? Trovi che siano utili?

Ho quattro filtri in tutto: un polarizzatore, un anti UV, un filtro fluorescente e uno riscaldante. Uso soprattutto il polarizzatore e il riscaldante. Il primo perché mi permette di ottenere migliori tonalità del cielo ed eliminare i riflessi dalle superfici; il secondo perché ravviva i colori trasformando un grigio crepuscolo in un bel tramonto e abbronzando un po' la pelle nei ritratti.


C'è un maestro a cui ti ispiri?

No, non ce n'è uno in particolare, almeno per il momento. Spesso visito il sito della Nikon, come l'NPS Italia (www.npsitalia.it), o altri siti di fotografia, e mi soffermo ad ammirare le fotografie dei grandi professionisti.

 

C'è un genere di fotografia che ti interessa in modo particolare?

Mi interessa molto il genere macro, quindi scoprire tutto ciò che è piccolo e che non si può apprezzare ad occhio nudo, e la paesaggistica. Mi piacerebbe quindi disporre di un obiettivo come l'AF-S Micro-Nikkor 105mm F/2.8G VR per fotografare gli insetti. Ma sai, è un'ottica abbastanza costosa.
Quanto ai paesaggi, non ho ancora un obiettivo grandangolare, che spero di comprare tra un anno, un anno e mezzo circa, per cui al momento faccio quello che posso. A breve però acquisterò un cavalletto per gli scatti notturni.

 

Perché vorresti vivere a New York?

Mi piacciono le sue luci colorate. Potrei fare bellissime fotografie in notturna, magari anche aeree.
 

La tua prossima macchina Nikon?

Eh, mi attira molto la nuova Nikon D800, ma costa un po' troppo. Di questa macchina mi attrae tutto, dall'aspetto alla risoluzione, alla possibilità di scattare in sequenza. Mi piace l'impugnatura, la posizione dei pulsanti e l'idea di possedere una macchina professionale di quel tipo.

 

Per concludere, ti chiederei cosa apprezzi della tua Nikon D3100 e se hai voglia di dire qualcosa a Nikon...

Della D3100 la Modalità Guida in particolare, che per noi giovani ragazzi non professionisti si rivela molto utile. Poi è comoda e maneggevole. A Nikon vorrei dire semplicemente “Grazie”, visto che mette a disposizione macchine con le quali ottenere fotografie straordinarie.