Il Gran ballo della Mascheranda

A cura di: Edoardo Falletta - Fotografie di Giuseppe De Gregorio


In compagnia del nostro fotografo Giuseppe De Gregorio e della sua fedele Nikon D850 siamo entrati in una delle feste più misteriose ed affascinanti del carnevale veneziano: il Gran ballo della Mascheranda!

L'ultima domenica di ogni carnevale, nel magico fascino di Venezia, la tradizione si mantiene viva dando forma a pregevoli ed esclusive forme d'intrattenimento fatte di maschere e costumi. Durante il giocoso sovvertimento delle regole, nella sontuosa cornice del palazzo settecentesco Pisani Moretta i cui saloni si affacciano sul Canal Grande, prende forma la Mascheranda. Nascosti e ben celati dietro maschere riccamente decorate, i partecipanti al ballo danzano nei saloni avvolti dalla musica, dalla fantasia e dal colore.

All'interno delle vaste sale affrescate con colori brillanti, le luci soffuse e dalle cangianti tonalità cromatiche costringono Giuseppe ad optare per un bilanciamento del bianco deciso in maniera autonoma dalla camera.

L'auto-focus impostato sul punto singolo, anche in condizioni di scarsa illuminazione, si rivela essere preciso e veloce. Al contempo, la straordinaria gamma dinamica della D850 garantisce un'efficace recupero di tutti i dettagli sia nelle alte luci così come nelle zone d'ombra. La resa delle immagini risulta incredibilmente nitida grazie ai 46 megapixel garantiti dal sensore retro illuminato.

« Anche nei momenti più concitati della festa sono sempre stato tranquillo di immortalare tutto ciò che desiderassi: grazie alla possibilità di "croppare" le immagini, una volta tornato a casa ho ottenuto l'inquadratura che avevo in mente di realizzare. »



Scattando circa 600 immagini durante tutto il corso della serata, la batteria della D850 si comporta straordinariamente bene!

« Non ho previsto un cambio di batteria perché mi ero premurato che fosse ben carica prima di iniziare il lavoro: ho fatto totale affidamento su questo incredibile strumento che Nikon ha sviluppato e sono veramente molto contento delle fotografie che ho scattato durante il Gran Ballo della Mascheranda »