The Faces of Christmas, il progetto fotografico di Paloma Parrot


Quante facce ha il Natale? E che sguardo ha chi, dietro le quinte, ricorre alle sue abilità affinché la festa più attesa dell'anno sia ovunque anche la più bella? Ce lo mostra la giovane fotografa tedesca Paloma Parrot con i suoi sorprendenti ritratti.

Paloma Parrot ha iniziato a fare fotografie più di vent'anni fa. Vive a Dortmund, in Germania. Il suo stile fotografico trae ispirazione dal minimalismo e si fonda sull'uso del bianco e della luce intensa. Le sue immagini hanno quasi sempre colori tenui. Ha amato alla follia la Nikon D700, poi si è legata alla Df.

Il suo ultimo progetto fotografico, The Faces of Christmas, l'ha vista viaggiare attraverso l'Europa per catturare i volti, le espressioni e le emozioni più intime di chi, senza finire sotto i riflettori, contribuisce a trasformare la magia del Natale in realtà e in tutto ciò che le varie tradizioni locali sanno offrire.
Lo ha fatto con una Nikon D7500, la più recente reflex DX presentata dall'azienda giapponese, e i due obiettivi AF-S Nikkor 16-80mm f/2.8-4E ED VR e AF-S Nikkor 50mm f/1.4G. Nel suo viaggio si è spinta fino in Lapponia, paese che ama più di ogni altro, dove ha incontrato e fotografato un allevatore di renne, passando per la Danimarca in cui ha ritratto un coltivatore di alberi di Natale, il Regno Unito e la Germania con i loro artigiani che realizzano a mano calze, stampe natalizie e giocattoli.

Parlando della sua serie di scatti, Paloma ha detto:
«Come fotografo ritrattista cerco attrezzature che offrano un'immagine del soggetto incredibilmente precisa e prestazioni superiori. Amo la libertà di movimento e la capacità di trasmettere la storia dei miei soggetti utilizzando un solo corpo macchina e un paio di obiettivi. Entrambe le ottiche che ho usato in questo progetto mi hanno consentito di catturare ritratti intimi e al tempo stesso di mantenere le persone fotografate al centro del loro ambiente di lavoro. Ho così potuto raccontare, attraverso le immagini, i ruoli che ciascuna di esse ha nella preparazione del Natale».

In merito ai due obiettivi utilizzati, Paloma ricorda come l'AF-S Nikkor 16-80mm f/2.8-4E ED VR sia uno zoom compatto, di alto profilo, che copre ogni esigenza di scatto, dal grandangolo al tele. Con un'escursione focale equivalente pari a 24-120mm, permette di realizzare ritratti e fare fotografia di viaggio. Lo stabilizzatore ottico di immagini VR assicura inoltre stabilità agli scatti, mentre il peso contenuto (480 g) bilancia perfettamente la macchina che risulta così più confortevole. L'assoluta qualità delle foto è infine garantita dal trattamento Nano Crystal applicato alle lenti - da cui la lettera "N" sul barilotto - per ridurre la riflessione dei raggi luminosi che le attraversano e i difetti ottici che si produrrebbero.

L'obiettivo premium AF-S Nikkor 50mm f/1.4G (75mm quando montato su una reflex DX come la D7500) raggiunge invece la massima apertura f/1.4, il massimo per un fotografo che ama fare ritratti. Oltre a garantire una luminosità sopra la media, produce una limitata profondità di campo a tutto vantaggio della creatività. Ne deriva un suggestivo effetto bokeh, ossia immagini in cui il soggetto perfettamente a fuoco si sovrappone a uno sfondo uniformemente sfocato. Merito anche delle nove lamelle che compongono il diaframma ad apertura circolare.

Ricordiamo che gli appassionati di fotografia e i professionisti che vogliano trarre ispirazione dal lavoro svolto da Paloma Parrot, quindi indirizzarsi verso corpi e obiettivi ideali per ritratti di altissima qualità, possono approfittare dell'operazione Nikon Cashback, valida fino al 23 gennaio 2018.