Nord Europa, tra paesaggio e pesca

A cura di: Mauro Barbacci

DANIMARCA

Il nord Europa regala grandi emozioni per chi ama la pesca ed adora un bel paesaggio che l’accompagni!!!
Spesso vado in Danimarca durante l’anno e continuamente le situazioni cambiano, c’è molto da vedere e c’è anche molto da fotografare, di solito vado per la pesca ma ho deciso che la Danimarca sarà una meta frequente anche per la fotografia.

Le case tipiche danesi sono uno scenario perfetto per la fotografia sia nel loro insieme sia nei dettagli, impeccabile la cura che hanno per il giardinaggio, una moltitudine di colori, questi colori si rispecchiano anche nel paesaggio vero e proprio, è vero che non ci sono molte zone collinari nella zona che frequento, il Fyn, però è anche vero che si hanno orizzonti e situazioni con linee variopinte e, nella stagione delle migrazioni degli uccelli, una miriade di specie di pennuti che popolano le baie ed i laghi danesi.

Parliamo un attimo di Helnæs, un’isoletta nel centro della Danimarca collegata alla regione del Fyn tramite l’istmo, una strada che attraversa il mare e che tutte le volte che la si percorre lascia il nostro sguardo incantato.

Tutte le volte attraversare l’istmo fa pensare se a destra ed a sinistra sia mare, una strana sensazione dato che da una parte si trova il mare aperto con onde ed orizzonte a perdere, dall’altra una baia tranquilla popolata da uccelli migratori in autunno e da pescatori durante la stagione di pesca!

Attraversando l’istmo si entra ad Helnæs, un’isola, una cittadina, tipica danese in tutto e per tutto, li troviamo il Denmark Fishing & Outdoor Lodge, struttura nata per la pesca e per passare delle vacanze in tutta tranquillità in Danimarca. Già Helnæs ha del paradisiaco, un strada attraversa tutta l’isola portandoti dall’istmo al faro (fyr), subito attraversato l’istmo passiamo all’interno di un’oasi naturale popolata da una colonia di vacche Highlander, la razza bovina originaria della Scozia.

Il Denmark Fishing & Outdoor Lodge è gestito da due ragazzi italiani molto bravi e simpatici, lui di origini danesi ma entrambi provenienti da Modena, si mangia benissimo ed il lodge è molto accogliente, due giovani che si sono saputi mettere in discussione ed hanno fatto un grande investimento di vita ma che sta risultando vincente.

Entriamo nel dettaglio del paesaggio che lega benissimo con la pesca, tutte le situazioni che si incontrano ad Helnæs sono degne di essere fotografate, all’inizio ero un po’ titubante dato che la mia abitudine è di vedere le montagne la mattina quando mi sveglio, questo problema è subito stato risolto dalle abitazioni tipiche danesi e dal mare che si legava benissimo con tutto il resto, senza parlare della pesca, durante le ore di pesca ho scoperto quanto può veramente essere generosa la Danimarca, girando per le coste e l’entroterra del Fyn.

Non mi sono fatto sfuggire ne momenti di pesca in mare e tanto meno momenti di pesca in lago, posti meravigliosi che facevano benissimo da cornice alle situazioni di pesca, poi le catture non sono state molte ma questo non c’entra con la fotografia, quest’anno è stato il più caldo in nord Europa e questo ha influito molto sulle abitudini dei pesci.

Questo connubio tra pesca e fotografia mi ha portato ad organizzare proprio li ad Helnæs una nuova tipologia di vacanza di pesca dove i pescatori non hanno più problemi dato che le loro famiglie possono godersi la loro settimana riempendo le giornate con un tour guidato con incorporato un corso di fotografia, un modo nuovo di fare una vacanza di pesca senza dover lasciare a casa le proprie famiglie. Devo dire che sia chi viene a pesca sia gli accompagnatori apprezzano molto questa formula tanto è vero che la pesca viene accompagnata da giornate di relax insieme alle famiglie.

Consideriamo che non molto distante da Helnæs abbiamo città rilevanti come Odense, dove, oltre al centro storico molto particolare possiamo trovare la casa di Hans Christian Andersen scrittore e poeta danese celebre per le sue fiabe che tutti noi abbiamo ascoltato da bambini, ad Odense troviamo anche un famoso zoo danese. Con 45 minuti di macchina arriviamo al castello di Egeskov, una struttura meravigliosa costruita all’interno di un laghetto che andrebbe visitata a giugno per vederla nel suo massimo splendore dato che è circondata da giardini botanici bellissimi, per non parlare delle cittadine di Assens, Faaborg e Svendborg, cittadine con centri storici bellissimi e ricche di attrazioni da visitare tra musei e parchi. In pratica un piacere per la mia Nikon D3 e le mie ottiche!!!

SVEZIA

Oltre che in Danimarca ho avuto il piacere di andare a pesca anche nei grandi laghi della Svezia precisamente a Skyllberg che si trova vicino ad Askersund e non molto lontano da Örebro. Qui mi sono trovato a pescare per 10 giorni in un lago privato di discrete dimensioni con a disposizione una barchetta ed una Nikon COOLPIX AW120 oltre alla mia fedele Nikon D3, un’esperienza molto bella data anche dal fatto che ho pescato, grazie alle lunghe giornate, dalle 18.00 fino alle 24.00 tutte le sere dopo la cena, anche qui purtroppo non ho trovato le condizioni ottimali per la pesca dato che a luglio in Svezia sono state temperature da record come in Danimarca.

Avere un lago privato a disposizione è una comodità non da poco, prendi la barca, vai in acqua due remate per battere bene la sponda più vicina con la nostra canna da mosca e se ti vuoi spostare accendi il motore e vai, lago bellissimo con delle potenzialità eccezionali se le condizioni di pesca fossero state ottimali, lago che comunque ha regalato le sue catture e che ha regalato anche dei bei scatti con la AW120. Una compatta che ti fa stare tranquillo nelle giornate di pesca sia per la robustezza che per l’impermeabilità, una macchina fotografica che ti risolve la giornata soprattutto quando sei in barca e non puoi portare tanta roba con te oltre l’attrezzatura da pesca, e devo dire che ha potuto permettermi di portare a casa foto sia di pesci che di paesaggio.

Un paesaggio molto bello quello che mi ha regalato la mia permanenza in Svezia, anche se non mi sono mosso molto dalla zona del lago devo dire che, come ho provato in Danimarca, la natura che ti circonda ti fa sentire a casa e ti fa stare molto tranquillo.

Dovuti i ringraziamenti al Denmark Fishing & Outdoor Lodge che mi ha ospitato per far partire insieme questa esperienza di pesca e fotografia. Se fate un salto sul mio sito maurobarbacci.com potrete seguire i miei viaggi fotografici e di pesca e magari perché no, condividere queste emozioni insieme a me!