Scogliere... siciliane

A cura di: Benedetto Ferlito

Soggetti fotografici fra i più amati, le scogliere, piccole o imponenti, lambite da mari calmi o in tempesta, sanno comunicarci sensazioni assai diverse fra loro: forza, onnipotenza, debolezza e paura. Qui vi mostro alcune delle più belle scogliere della mia terra, la Sicilia.

Le scogliere, architetture perfette e affascinanti, sanno disegnare scenari incantevoli che regalano alla vista paesaggi mozzafiato e suggestivi. A picco su un mare agitato o dolcemente accostate ad acque calme, le scogliere rappresentano benissimo la capacità della natura di creare qualcosa di unico. Risultato dell'abrasione marina che inesorabilmente muta le coste rimodellandone le forme, le scogliere affiorano, talvolta emergono dalle acque di cui, senza sosta, subiscono il moto ondoso.

Guardare il panorama da una delle scogliere più belle del mondo può farci sentire invincibili, in perfetta sintonia con la natura, ma allo stesso tempo minuscoli rispetto a tutto ciò che ci circonda. Ed è questo equilibrio instabile tra onnipotenza e vago senso di paura, che rende le scogliere ancora più affascinanti, irresistibili attrazioni per macchine fotografiche e potenti obiettivi. Ammirate da lontano nella loro maestosità od osservate da vicino al fine di scoprirne i più minuti e mutevoli dettagli, il binomio “mare-scogliera”, con il bel tempo o ancor di più in piena tempesta, è uno dei soggetti più amati dai fotografi naturalisti, di viaggio e di paesaggio.

Tutto questo accade anche in Sicilia, la mia terra. Dell'isola, terra di miti e leggende che nei secoli hanno influenzato e plasmato la cultura e le tradizioni dell'area mediterraneo, siamo soliti apprezzare le spiagge fatte di sabbia, di ciottoli o di sabbia mista a roccia. Ma la Sicilia offre anche meravigliosi tratti di costa fatti di scogliere, di varia natura rocciosa e forma, senza dubbio tra le più belle del mondo. Ho deciso di raccogliere in questo Nikon Life alcune immagini catturate con la mia Nikon D610.

Immagini che sappiano raccontarvele, che ve le facciano apprezzare in tutta la loro bellezza, naturalezza e per certi versi eternità. L'obiettivo usato è l'AF-S Nikkor 16-35mm f/4G ED VR.
Lasciatemelo dire: I AM siciliano, I AM Nikon.