Avventura fotografica in Oman un paese da “favola”

DAL 9 AL 20 MARZO 2020

Il nostro viaggio in Oman inizia nella capitale Muscat; la capitale del Sultanato è un perfetto mix di tradizione e modernità, perfetta carta di identità del Paese. Muscat è una delle città più antiche della Penisola Arabica. La parte storica, Muttrah, è racchiusa all'interno di mura e ospita diversi musei, due forti e il palazzo del Sultano. La parte più moderna è suddivisa in quartieri: la zona delle ambasciate, i centri commerciali, il quartiere degli affari di Ruwi. E poi, la Grande Moschea del sultano Qaboos, autentico gioiello architettonico.
Allontanandosi dalla capitale scompaiono i sontuosi palazzi, le case si fanno più rarefatte e si entra in un panorama grandioso. Larghi canyon, spuntoni, gole, oasi, torrenti, polvere. E qualche piccolo villaggio sperduto, fatto di case di fango, dove le donne portano abiti non più neri ma multicolori. Dedichiamo una giornata alle zone montuose dei monti Hajar, saliamo sino a 2000 metri nei pressi di Jebel Shams, dove il paesaggio è davvero grandioso. A rocce brulle si alternano gole e torrenti, wadi e coltivazioni, piccoli villaggi, e forti nel deserto. Il Wahiba Sands, dal nome della tribù beduina che lo popola, è il più popolare deserto dell'Oman, e lo raggiungiamo per trascorrervi una notte in uno dei migliori campi tendati. Lo attraverseremo poi per raggiungere la costa, una traversata breve ma intensa dalle dune del Wahiba alle dune di sabbia che finiscono in mare.
La costa ospita a Ras El Jinz la riserve delle tartarughe verdi che avremo modo di vedere con una escursione a loro dedicata e finiamo poi con Sur, il tradizionale luogo di costruzione dei dhow, le tipiche imbarcazioni omanite…
Da qui il rientro verso la capitale. Chi lo desidera potrà raggiungere in volo la bella Salalah, dove è interessante perdersi nei souq tra ori e artigianato locale e rilassarsi sulla spiaggia.
Gli ingredienti ci sono tutti, per un viaggio intenso e sorprendente: città e mercati, montagne magnificamente inquietanti, aride e colorate, un deserto ocra di dune infinite e un mare di smeraldo con spiagge bianchissime, abitate da uccelli e tartarughe!

PROGRAMMA DI VIAGGIO:


PRIMO GIORNO: lunedì 9 marzo 2020

PARTENZA da Venezia con volo per Muscat, arrivo il giorno seguente

Partenza da Venezia alle 10.20 con volo di linea Turkish via Istanbul. Arrivo a Istanbul alle 14.40 cambio di volo e ripartenza alle 19.35 per Muscat dove si arriverà alle 01.30. Pasti e pernottamento a bordo. All'arrivo in Oman disbrigo delle formalità doganali e trasferimento in hotel. Camere subito a disposizione all'arrivo. Riposo. Pernottamento (Holiday Inn Al Seeb Hotel ) Hotel di nuova costruzione, a pochi minuti dall'aeroporto di Muscat. Dispone di buoni servizi di ristorazione nonché di servizi Lesure e Spa. 185 camere dotate di tutti i confort. Wi-fi sia in reception che in camera.


SECONDO GIORNO: martedì 10 marzo 2020

MUSCAT: visita della capitale omanita

Prima colazione. Intera giornata dedicata a Muscat, la capitale del sultanato. Le mura costruite dai portoghesi, i forti gemelli di Jilani e Mirani visibili solo dall'esterno: una città moderna che tuttavia è stata costruita nel pieno rispetto dello stile architettonico arabo. Proseguimento per il souq di Muttrah e sosta per la vista all'esterno del palazzo del Sultano. Pranzo in ristorante locale. Nel pomeriggio visita al museo etnografico di Bayt Al Zubayre. Al termine delle visite rientro in hotel nel pomeriggio. Cena e pernottamento in hotel.


TERZO GIORNO: mercoledì 11 marzo 2020

Giornata con bus e guida italiana a disposizione

Intera giornata a disposizione con bus e guida (8 ore nell'area di Muscat) dedicata alla fotografia.
Pranzo in ristorante. Cena in hotel.


QUARTO GIORNO: giovedì 12 marzo 2020

Da Muscat verso il mercato di Sinaw, Jabrin, Bahla fino a Nizwa

Prima colazione in hotel. Partenza per la cittadina di Sinaw. Il souk di Sinaw con il mercato del bestiame è uno dei più antichi, tradizionali e animati del Sultanato dell'Oman. Il souk e il mercato del bestiame di Sinaw si svolgono dalle ore 6 alle ore 13 in un fabbricato sviluppato attorno a un cortile centrale. Costruita nel 1976, ampliata, restaurata e ammodernata con allacciamenti elettrici e idrici, la struttura del souk occupa la piazza centrale della cittadina di Sinaw. Qui i beduini vendono gli animali allevati ed i loro prodotti di artigianato e comprano gli alimentari di base e gli oggetti di uso quotidiano. Gli appartenenti alle comunità beduine indossano gli abiti tradizionali e le donne hanno il viso celato dalle tipiche maschere che lasciano scoperti soltanto gli occhi.
Proseguimento verso il forte di Bahla, il più antico tra quelli omaniti e dichiarato Patrimonio dell'Umanità, e il castello di Jabreen, risalente al XVII secolo. Arriveremo fino ai margini di uno spettacolare canyon, dove è prevista una breve escursione a piedi per le montagne omanite, che ci permetterà di entrare in contatto con il Paese e la sua natura ancora selvaggia.
Pranzo in ristorante durante le visite
. In serata arrivo a Nizwa. Sistemazione in hotel e cena.
Pernottamento (Golden Tulip Nizwa)

La fotografia sarà il filo conduttore di questa avventura, e ogni momento sarà buono per dare consigli e suggerimenti su come realizzare i migliori scatti; compatibilmente con le fatiche del viaggio e le location, sarà possibile rivedere e studiare gli scatti realizzati, per capire, più che i dettagli tecnici, l'anima delle immagini, e le alchimie che trasformano una fotografia in un racconto.


QUINTO GIORNO: venerdì 13 marzo 2020

NIZWA, l'antica capitale, con il forte e il souk e tramonto nel deserto del Wahiba (220 km, circa 3 ore)

Prima colazione in hotel e visita del forte e del souk di Nizwa.
Nizwa è la città più ampia nella regione interna dell'Oman e fu capitale del regno nel VI e XVII secolo. Il forte di Nizwa fu costruito dal Sultano Bin Saif Al-Ya'Rub ed è stato abitato fino agli inizi del secolo scorso. La possanza architettonica è addolcita dalle porte in legno intagliato e dal gioco di ombre e luci che si appoggia incerto sugli intonaci restaurati da poco. Il forte è il più grande dell'intera penisola arabica. In città è tutto a portata di mano e si riesce a visitarla in breve. Dedali, porticati, cortili e il souq tradizionale, che ribolle di fermento, voci ed oggetti d'artigianato di ogni tipo, orci giganti, canestri, ceramiche e tappeti. Pranzo in ristorante locale.
Lungo la strada verso il deserto visiteremo i sobborghi di Ibra, una delle città più antiche del Paese, famosa in passato per suoi cavalieri ed importante snodo commerciale, nonché base di partenza per il deserto del Wahiba. Nel piccolo villaggio di Mansfah, alle porte della città, si possono ancora vedere sontuosi palazzi in rovina, lascito dei traffici dei mercanti del XIX secolo che, sotto il sultanato di Said Bin Sultan, rappresentarono il momento di massima fortuna per questa regione.
Proseguimento verso il deserto del Wahiba, ormai a pochi chilometri. Ci inoltreremo tra le dune di sabbia e raggiungeremo il nostro campo tendato in tempo per ammirare, tempo permettendo, il tramonto sulle dune.
Cena e pernottamento al campo.
Pernottamento (1000 Nights Camp)
Immerso nelle dune del Wahiba Sands, è un campo tendato in stile beduino che dispone di tende spaziose e confortevoli, con bagno privato. Dispone anche di una piscina e di un ristorante a buffet dove spesso vengono organizzati danze e spettacoli. Non è presente la connessione wifi.


SESTO GIORNO: sabato 14 marzo 2020

Wahiba Crossing fino ad Al Ashkara e visita notturna alla riserva delle tartarughe di Rass El Jins (160 km, circa 4 ore)

Prima colazione. Bellissima giornata trascorsa attraversando il deserto del Wahiba da nord a sud tra dune di sabbia e piccole oasi fino ad arrivare a sud di Qihayd, dove il deserto lambisce il mare. Dopo il pranzo in un semplice ristorante locale, si prosegue in direzione nord seguendo la strada costiera per giungere al Turtle Beach Resort. In serata trasferimento presso la riserva naturale di Ras Al Jinz dove, con un po' di fortuna, si potranno avvistare le enormi tartarughe marine che animano questa parte del Mare Arabico. Cena e pernottamento in hotel. Pernottamento (Turtle Beach Resort ) Questo resort in stile tradizionale omanita, recentemente rinnovato, ha più di 50 camere e una spiaggia privata che si affaccia sull'oceano Indiano. Le camere, semplici e luminose, sono provviste di tv e aria condizionata e nella struttura è presente un bar e un ristorante.


SETTIMO GIORNO: domenica 15 marzo 2020

La costa da Sur fino a rientrare a Muscat (250 km, circa 3 ore)

Prima colazione. Partenza per il rientro a Muscat con visite lungo la costa. Visita della cittadina di Sur, racchiusa in una bella baia naturale, con visita al tipico cantiere dei Dhow, le imbarcazioni arabe in legno ancora oggi utilizzate dai pescatori del luogo. Pranzo in ristorante. Il rientro verso la capitale lungo la costa è caratterizzato dal connubio tra acqua e roccia: visiteremo Wadi Tiwi, incastonato tra le pareti rocciose, e il Bimmah Sinkhole, spettacolare dolina carsica con una larghezza di 40 metri in cui si nasconde dell'acqua cristallina dal colore verde smeraldo. Arrivo a Muscat, passeggiata nel souq e poi trasferimento all'aeroporto in tempo per il volo che partirà alle 19.05 per Salalah (per via degli operativi aerei cena non prevista). Arrivo alle 20.50, trasferimento al Crowne Plaza e pernottamento.


OTTAVO GIORNO: lunedì 16 marzo 2020

Visita del villaggio di pescatore di Taqah, dell'antica città di Marbat e della Tomba di Giobbe

Dopo la prima colazione, intera giornata dedicata alla visita dei dintorni di Salalah. Partenza per Al Hafa potrete vedere alcune case tipiche del Dhofar con le finestre ed i portelli intagliati. Camminando verso il palazzo residenziale del sultano Al Husn, visita al vecchio souq in cui si possono trovare abiti tradizionali del Dhofar, incenso e prodotti cosmetici. Pranzo in ristorante. Nel pomeriggio proseguimento delle visite della Regione del Dhofar, rinomata fino dall'antichità per essere un importante centro del commercio dell'incenso, la leggenda vuole che uno dei Re Magi arrivasse proprio dal Dhofar. Visita della riserva degli alberi di incenso a Wadi Dawkah, protetta dall'UNESCO. Successivamente visita della spiaggia di Mughshail con i caratteristici soffioni d'acqua, con un po' di fortuna si potranno vedere spruzzi alti fino a 10 metri. Rientro nel tardo pomeriggio e pernottamento in hotel a Salalah.
Cena in hotel.


NONO GIORNO: martedì 17 marzo 2020

Giornata a disposizione per il soggiorno balneare

Prima colazione e cena. Giornata a disposizione.


DECIMO GIORNO: mercoledì 18 marzo 2020

Giornata a disposizione per il soggiorno balneare

Prima colazione e cena. Giornata a disposizione


UNDICESIMO GIORNO: giovedì 19 marzo 2020

Giornata libera - volo di rientro in Italia

Prima colazione. Giornata a disposizione. Camere disponibili fino alle 11.00 e poi il bagaglio sarà messo in deposito. Cena in hotel e poi trasferimento all'aeroporto in tempo utile per il volo delle 22.10 per Muscat, arrivo alle 23.50, cambio volo e partenza alle 02.25 per Istanbul.


DODICESIMO GIORNO: venerdì 20 marzo 2020

Arrivo a Istanbul alle 07.15, e ripartenza alle 08.35 con arrivo a Venezia alle 09.20.


QUOTA DI PARTECIPAZIONE

3.660,00 euro

(minimo 12 partecipanti)

Tasse aeroportuali € 250
Spese ottenimento visto € 60
Supplemento camera singola € 790
Iscrizione ed assicurazione spese mediche in viaggi (max € 10.000) € 60
Facoltativa assicurazione penalità di cancellazione malattia/infortunio 5% totale viaggio

I prezzi sono stati calcolati in base al cambio (1 euro= 1,10 USD) e potranno essere soggetti ad adeguamento valutario (valgono le condizioni di vendita da catalogo).
La percentuale della quota pagata in valuta estera è del 85% del prezzo del viaggio.



LA QUOTA COMPRENDE:

• Voli Turkish da Venezia in classe economy o altra compagnia aerea IATA
• Bagaglio a bordo 8kg 23x40x55
• Bagaglio in stiva 20kg
• Trasferimenti privati da e per l'aeroporto di Muscat e nella capitale con minivan
• Trasporti a terra con 4x4 dal quarto al sesto giorno
• 4 passeggeri per auto con posto finestrino garantito
• Capo autista parlante inglese e autisti parlanti inglese / arabo
• Guida locale parlante italiano al seguito dal 2° al 7° giorno
• Sistemazione in camera doppia:
- Holiday Inn Al Seeb - Muscat
- Golden Tulip Nizwa – Nizwa
- 1000 Nights Camp – Wahiba
- Turtle Beach Resort – Ras Al Hadd
• Pasti come da programma (pensione completa durante il tour e mezza pensione a Salalah)
• Visite, ingressi ed escursioni come da programma
• Acqua a disposizione durante i trasferimenti

LA QUOTA NON COMPRENDE:

• Le tasse aeroportuali
• Le bevande durante i pasti
• Le mance (prevedere circa 50 dollari a persona per un gruppo di 10 persone)
• Gli extra e le spese personali
• Il visto d'ingresso
• Eventuali visite non incluse nel programma
• Tutto ciò non esplicitamente specificato sotto la voce "la quota base comprende"

INFORMAZIONI GENERALI:

Il viaggio è adatto a tutti e non presenta particolari difficoltà né limitazioni. L'itinerario è stato studiato per offrire una panoramica completa degli ambienti urbani e naturali del Paese. Cultura e natura sono quindi i principali aspetti d'interesse del viaggio. Complessivamente è un viaggio comodo, dove utilizziamo alcune tra le migliori strutture ricettive presenti nelle diverse aree, precisando che il Paese, nonostante il flusso sempre crescente di turisti, non è ancora attrezzato adeguatamente. Segnaliamo quindi che i pasti verranno consumati in ristoranti semplici, spesso lungo la strada e frequentati dalla popolazione locale. Al di fuori di Muscat, dove la scelta è più ampia, abbiamo selezionato in anni di esperienza i ristoranti migliori in termini di pulizia e servizio, ma restano locali spartani e con una limitata scelta gastronomica. I trasferimenti non sono mai eccessivamente lunghi e abbiamo previsto un'occupazione di tre persone per auto 4x4 con posto finestrino garantito per rendere il viaggio più confortevole

DOCUMENTI:

È necessario il visto di entrata e passaporto con almeno 6 mesi di validità.
Il visto turistico deve obbligatoriamente essere ottenuto prima della partenza attraverso la procedura online
. Il visto può essere richiesto tramite Kel 12 (pagando il costo del visto + le spese di ottenimento) oppure si può ottenere autonomamente tramite la procedura online

SICUREZZA E VACCINAZIONI

I fattori di instabilità dell'area, tra il perdurare della guerra civile in Yemen e le tensioni nello stretto di Hormuz, non hanno per il momento inciso sulla stabilità del Paese e su un contesto di generale sicurezza in cui i viaggiatori possono muoversi in libertà e senza preoccupazioni. Il Paese ha un tasso di criminalità molto basso e la gente è aperta e ospitale. Non sono richieste vaccinaizoni.

MEZZI DI TRASPORTO

L'itinerario è parte in mezzi 4X4 e parte in minibus (per i trasferimenti da/per l'aeroporto e per le visite a Muscat e a Salalah). Consigliamo di attrezzarsi con un bagaglio costituito da sacche o borse morbide di max 15-20 kg in totale

ITINERARIO

L'ordine delle visite potrebbe subire delle variazioni qualora il tour leader, in accordo con la guida locale, lo ritenesse opportuno per un migliore svolgimento del programma.

MASTER PHOTOGRAPHER: Dario Sottana


Fotografo professionista in Treviso, inizia il percorso nel lontano 1978, molto presto apre i primi negozi con laboratorio di fotografia.
Collabora con grandi aziende nel campo della moda, dello sport, del design.
Inizia a viaggiare e a documentare terre lontane, genti e costumi.
Le sue foto raccontano emozioni adeguandosi alle continue tecniche ed ai nuovi stili.
Con lui, potrete imparare, guardando il mondo attraverso un obiettivo, a fissare per sempre istanti meravigliosamente unici ed esclusivamente vostri

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI

UTPULLVIAGGI / KEL12 Cultura del Viaggio
Piazza San Pio X° n. 9 – Treviso tel 0422412787