Le luci dell’antica Persia

A cura di: Gimmi Corvaro

DAL 20 APRILE AL 1 MAGGIO 2018


Viaggio fotografico alla scoperta dei tesori e dei volti nascosti dell'Iran, "cerniera tra mondo arabo e mondo centro-asiatico".
L'impero persiano è stato tra i più grandi della storia. Influenzato dai Medi, Persiani, Greci, Arabi fino ai Mongoli, l'Iran è un insieme di culture, tradizioni e religioni. Il nostro è un itinerario costruito sulla base di luoghi particolari scelti dal nostro fotografo professionista, Gimmi Corvaro, di origini iraniane, che accompagnerà il gruppo. Un insieme di workshop fotografici racchiusi in un solo viaggio, nella patria di una delle più antiche civiltà del mondo.

Un reportage di viaggio fatto di misteriose tradizioni, culture radicate, fantastici paesaggi naturali, un inestimabile patrimonio culturale e archeologico, contornato da maestose architetture degli antichi domini del zoroastrismo e dell'Islam.
Un viaggio indimenticabile dominato dall'ospitalità e gentilezza del popolo persiano, dalle coperture a cupola delle moschee, con le loro stupende decorazioni in ceramica colorate.

Il viaggio è dedicato ad amanti e appassionati di fotografia, con i tempi adatti allo studio della composizione delle luci e del quadro fotografico, del ritratto e dell'incontro con le persone. Grande conoscitore di questa terra, Gimmi vi farà assaporare tradizioni, ospitalità, profumi e colori, vi farà scoprire angoli nascosti alla ricerca dello scatto perfetto.

ITINERARIO DI VIAGGIO:

20 aprile – 1 maggio 2018 (con soli 5 giorni di ferie)


20 aprile

Partenza da Roma Fiumicino per Teheran alle ore 21.25 – arrivo a Teheran alle ore 04.45.
(Per chi dovesse partire da altre città ci saranno orari diversi a seconda dei voli).


1° GIORNO
, 21 aprile

Tehran/Kashan/Esfahan

Arrivo a Teheran e trasferimento con transfer privato a Esfahan via Kashan, famosa per la produzione di ceramica smaltata e per tutto il suo artigianato. Inizieremo ad assaporare l'architettura persiana visitando le tradizionali case iraniane (Tabatabei House, Borujerdi House, Abbasian House) con i loro giardini e visita al Bagh-e Fin Garden, patrimonio dell'Unesco. Non mancherà la visita al bellissimo bazar di Kashan dell'Hammam del Sultano Amir Ahmad dove saliremo sui tetti per assaporare la città e le cupole da un punto di vista diverso. Ripartiremo per Esfahan dove pernotteremo.


2° GIORNO
, 22 aprile

Esfahan

Esfahan, per secoli la città è stata crocevia di commerci, mercanti, artigiani illuminati che hanno dato impulso alla creazione di moschee, palazzi e dimore di pregevole fattura, trasformandola in un centro artistico e culturale di prima grandezza. La visita partirà dalla bellissima Moschea del Venerdì, camminando poi attraverso lo splendido bazar arriveremo alla storica ed immensa piazza dell'Imam, alla pittoresca moschea dorata dello sceicco Lotfollah e il palazzo Aali Qapu, sei piani di meraviglie tra cui la fantastica sala della musica con una vista mozzafiato della splendida piazza. Ci rilasseremo un'ora per concludere la serata con una cooking lesson* in una famiglia persiana che ci darà il benvenuto con cibo, musica e tanta ospitalità. Pernottamento in hotel.
*NB: lezione di cucina locale, con cena inclusa.

3° GIORNO, 23 aprile

Esfahan

Visita alla chiesa armena Vank e giro nel quartiere armeno, Jolfa. Passeggiata lungo il fiume di Esfahan e i suoi ponti storici, dove ci sarà la possibilità di conoscere persone locali, prendere parte a danze e canzoni tradizionali.
Visita ai palazzi Chehel Stoon e Hasht Behesht e scatti fotografici agli angoli del bazar dove si riparano i classici tappeti persiani.
Sessione notturna di fotografia presso la piazza Naqsh-e Jahaàn e il ponte Khajou. Pernottamento.


4° GIORNO, 24 aprile

Garmeh

Guida verso il villaggio di Garmeh, nel deserto del Gash-e Lut.
Durante il viaggio faremo una breve sosta a Nain. All'interno di questo villaggio troveremo una delle più antiche moschee del Paese, un forte sassanide in rovina e un mini bazar di recente costruzione.
Arriveremo nel primo pomeriggio a Garmeh, un minuscolo villaggio che sorge al centro di un'oasi.
Qui si producono dei buonissimi datteri e andremo a rinfrescarci alla sorgente dell'oasi.
Il proprietario dalla lunga e folta barba, Mesr, ci ospiterà nella sua guesthouse con ottima compagnia e musica locale. Pernottamento.


5° GIORNO, 25 aprile

Deserto

Giornata intera nel deserto Mesr con tour 4x4, pranzo, giro in cammello e accampamento nel deserto durante la notte e cena sotto il cielo stellato. Pernottamento in tenda.

6° GIORNO, 26 aprile

Yazd

La mattina rientreremo alla guesthouse e dopo aver fatto colazione partiremo alla volta di Yazd, città che ospita la più nutrita comunità di seguaci di Zoroastro, la prima religione monoteista. Visita al "Fuoco Sacro" il tempio dove si conserva una fiamma che brucia dal 470 d.C.; le "Torri del Silenzio" due colline brulle, dove gli zoroastriani lasciavano i propri defunti agli avvoltoi perché ne spolpassero le ossa.
Visita in notturna agli altissimi minareti della moschea del Venersì, che presenta un portale rivestito di maioliche tra le più belle dell'Iran e al complesso islamico Amir Chakhmaq. Pernottamento.


7° GIORNO, 27 aprile

Yazd

Ci perderemo nel centro storico di Yazd, patrimonio dell'Unesco, con strade caratterizzate da muri di fango e paglia, dalle torri del vento, antico sistema di climatizzazione naturale ancora oggi usato, per finire con il Museo dell'acqua e i canali sotterranei di acqua, i Qanats. Cercheremo di salire su qualche tetto per delle foto panoramiche della città dall'alto tra cupole e torri del vento che spiccano nel cielo. Pernottamento.

8° GIORNO, 28 aprile

Shiraz

Partenza la mattina presto verso Shiraz. Prima sosta alla città Pasargadae, patrimonio dell'umanità dove visiteremo la maestosa tomba di Ciro il Grande e le rovine della città.
Sosta e visita alle Necropoli di Naqsh-e Rostam e Naqsh-e Rajab. Visita al tramonto alle rovine di Persepoli, una delle cinque capitali dell'impero achemenide designato come patrimonio dell'umanità. Rientro in serata a Shiraz, capitale sotto diverse dinastie e patria di illustri poeti come Hafez. Pernottamento.


9° GIORNO, 29 aprile

Shiraz

Sveglia presto per andare a fotografare la moschea "rosa" di Nasir ol Molk, con i suoi meravigliosi riflessi colorati Continueremo con la visita della bellissima Moschea di Valik, visiteremo il complesso di Shah Ceragh per finire pranzando all'interno dello splendido Bazar.
Nel pomeriggio visita ai giardini di Bagh-e Eram e visita alla tomba Mausoleo di Hafez, aspettando il tramonto. Cena presso uno dei più bei ristoranti della Persia (non inclusa) e pernottamento.

10° GIORNO, 30 aprile

Shiraz

Possibilità di rifotografare la moschea "rosa" di Nasir ol Molk, tempo libero per acquisti di souvenirs.
Trasferimento all'aeroporto di Shiraz e partenza con volo domestico per Teheran.
Arrivo a Teheran e pomeriggio libero. Cena nelle vie del centro, un'occasione per vivere una serata mondana della capitale con gente locale. Trasferimento in aeroporto.
(non è prevista la notte in hotel per chi parte con il volo per Roma dato l'orario di imbarco alle ore 03.45, per voli in altre destinazioni programma personalizzabile).

11° GIORNO, 1 maggio

Roma

Partenza volo internazionale Teheran – Roma alle ore 05.45 e arrivo a Roma alle ore 08.30.
Per chi avesse una destinazione diversa da Roma ci sarà un programma diverso da definire a seconda dell'orario del volo (a richiesta).

A richiesta è possibile estendere il viaggio e ritornare in Italia in giorni differenti dal programma, con pernottamento di hotel da noi suggeriti.


QUOTA DI PARTECIPAZIONE (minimo 4 partecipanti)

€ 1.890 a persona

Anticipo del 30% da versare al momento della sottoscrizione, rimanente da versare entro il 15 febbraio 2018.




IL PREZO INCLUDE:

• Sistemazione in hotel per 9 notti con colazione
• Volo interno Shiraz - Teheran
• Macchina privata o van con autista durante tutto l'itinerario
• Tour giornaliero nel deserto in Garmeh con pranzo e cena incluso
• Certificato di frequenza
• Libro Fotografico "Tesori di Persia" a cura di Gimmi Corvaro

IL PREZZO NON INCLUDE:

• Visto Iran da fare in aeroporto (50€ circa)
• Assicurazione sanitaria obbligatoria per il visto da fare in aeroporto (10€ circa)
• Volo internazionale Roma – Theran
• Assicurazione viaggio facoltativa
• Pasti, se non inclusi nel programma di viaggio
• Eventuale pernottamento in hotel a Teheran per la notte pre e post tour
• Tutto non incluso nella quota di partecipazione

INFORMAZIONI UTILI PER IL VIAGGIO

Ottenimento del visto Turistico (60€ circa)


I documenti necessari:

- passaporto con validità residua di almeno 6 mesi al momento dell'ingresso in Iran, con due pagine libere consecutive.
- fotocopia della prima pagina del passaporto a colori.
- fototessera con sfondo bianco.
- l'assicurazione sanitaria è necessaria ai fini del rilascio del visto turistico in aeroporto (10€ circa).
- è vietata l'importazione di alcolici.
- le valute straniere più comunemente accettate per il cambio in Rial sono il Dollaro USA e l'Euro.
- vi è l'obbligo di dichiarare somme superiori a 5.000 US$ o Euro.

Registrarsi sul sito: www.viaggiaresicuri.it/paesi/dettaglio/iran.html

Fuso orario (GMT +3:30)

Più (+) 2 ore e 30' rispetto all'Italia.

Clima:

L'Iran ha un clima secco e continentale. Aprile è il periodo migliore per visitare l'Iran, temperature calde durante il giorno e fredde verso l'interno durante la notte. Gli altipiani nella parte centro-sud conoscono forti escursioni termiche e l'abbigliamento ideale è leggero per le ore di sole e pesante durante la notte.

Vaccinazioni:

Non è richiesta alcuna vaccinazione. È bene comunque attenersi alle solite regole del viaggiatore quali bere sempre bevande sigillate. Si consiglia inoltre di attrezzarsi delle medicine essenziali come aspirina, disinfettanti intestinali nonché quelle consigliate dal medico di fiducia.

Elettricità:

220 volt - è consigliabile un adattatore universale. Le prese sono di tipo europeo con 2 spinotti rotondi.

Valuta:

La valuta è il Ryal (IRR). L'inflazione nel paese è sempre galoppante e la situazione cambia continuamente.
Le carte di credito non sono ancora molto diffuse. Si consiglia di portare dollari o Euro in contanti per evitare spiacevoli malfunzionamenti bancomat.

Abbigliamento

E' importante che il visitatore si adegui alle norme di comportamento islamiche, in particolare per quanto
riguarda la sfera sessuale e l'abbigliamento
(maniche, pantaloni/gonne lunghi, foulard che copra il capo e il collo per le donne; pantaloni lunghi per gli uomini). Nei luoghi sacri non è ammesso l'uso delle maniche corte neanche per gli uomini. Il contegno in pubblico, in particolare fra uomo e donna, deve essere sempre composto, corretto e mirante a non urtare la suscettibilità e la morale locale.
Le donne in particolare devono conformarsi alle leggi islamiche, coprendo sempre il capo, il collo e le braccia, indossando sopra gli abiti una casacca di lunghezza almeno fin sopra le ginocchia, a maniche lunghe e pantaloni di qualsiasi qualità, basta che non siano trasparenti e non troppo attillati o una gonna lunga fino alle caviglie. Non ha importanza il colore dei vestiti, possono truccarsi e mettere lo smalto.

Tali regole dovranno essere osservate nei locali comuni degli alberghi (reception, sala ristorante, in strada, in pullman). All'arrivo all'aeroporto di Teheran le signore dovranno uscire dall'aereo già con il capo coperto.
Gli uomini possono indossare tutto eccetto pantaloncini e magliette senza maniche.

Acquisti

I bazar offrono molteplici possibilità di acquisti. I tappeti non hanno bisogno di presentazione, ma è consentito esportare solo un tappeto di 6mq. di superficie per ogni persona. I tappeti antichi e quelli più pregiati e gli oggetti di antiquariato non si possono esportare. Di notevole pregio sono le miniature su osso e avorio, gli oggetti di rame smaltato, le stoffe e i monili d'argento. In Iran è molta usanza trattare sul prezzo.

Cucina

In Iran è severamente proibito consumare e portare con sé bevande alcoliche. Bevanda nazionale è il tè.
Vengono comunque servite coca cola, birra analcolica iraniana, bibite varie. L'acqua è potabile ovunque. La cucina è un misto di influssi arabi e tradizioni persiane: ai classici spiedini di agnello, manzo e pollo (kebab) serviti con riso, yogurt, pesce, minestre e verdure di ogni tipo. Il caviale iraniano, celebre in tutto il mondo per la sua qualità, è pressoché introvabile: lo si può acquistare in aeroporto alla partenza per il rientro.

Telefono

Prefisso dall'Italia per chiamare in Iran : 0098 più il prefisso urbano senza 0 seguito dal numero dell'abbonato.
Prefisso per l'Italia: 0039
Esistono particolari difficoltà per le comunicazioni con l'estero, è consigliabile farlo in hotel. Per quanto riguarda i telefoni cellulari consigliamo di prendere contatto con il proprio gestore.

Scheda telefonica

In aeroporto si può acquistare una sim card iraniana 4G, circa 10 €, dopo ritiro bagagli.

INFORMAZIONI:

Bexperience Travel

Affiliato TravelBuy Italia
P.IVA: 09826681000
Aut.Prov. RM nr 787/2011
Polizza Allianz nr. 190895
Email: info@bexperiencetravel.com | Web site: www.bexperiencetravel.com