Autentico Nepal

A cura di: Piero D'Orto

19 APRILE - 2 MAGGIO 2014

Questo viaggio ci permetterà di vivere a stretto contatto con diverse etnie che abitano questo stupendo Paese. Il percorso è stato specificatamente concepito per permettere ai viaggiatori di meravigliarsi di fronte ai magnifici paesaggi del Nepal, scoprendo nel contempo i gruppi etnici. Per scelta di itinerario, i villaggi sono tipici himalayani. Le differenze sostanziali sono negli edifici e nelle diverse attività economiche, nei costumi tipici ed ornamenti delle donne.
Questa spedizione fotografica accompagnata da Piero D’Orto, è rivolta a viaggiatori consapevoli e desiderosi di interagire con le popolazioni locali nel massimo rispetto di quest'ultime e della natura che le circonda.

Le aree visitate e le relazioni con la gente del posto che ci ospiterà, ci permetteranno di realizzare un reportage socio-etnico come nessun’altro paese può consentirci.


VOLI INDICATIVI

Sabato 19 aprile Malpensa/Abu Dhabi 21.55/06.05 del 20 aprile
Domenica 20 aprile Abu Dhabi/Kathmandu 09.50/16.00
     
Giovedì 01 maggio Kathmandu/Abu Dhabi 20.55/23.55
Venerdì 02 maggio Abu Dhabi/Malpensa 02.25/07.05

 

PROGRAMMA GIORNO PER GIORNO

Sabato 19 aprile
PARTENZA
Incontro del gruppo a Milano Malpensa, disbrigo delle formalità doganali e di imbarco; partenza con volo di linea Ethiad Airlines delle ore 21.55.

Domenica 20 aprile
ARRIVO A KATHMANDU
Arrivo ad Abu Dhabi alle ore 06.05 e ripartenza con il volo delle ore 09.50. Arrivo a Kathmandu alle ore 16.00.
Arrivare a Kathmandu è un'esperienza eccitante e memorabile, la veduta panoramica delle cime innevate della catena Himalayana si presenterà alla vostra vista. La capitale nepalese è situata in un'ampia vallata a 1340 mt di quota.

All'arrivo il nostro staff locale vi accoglierà e ne seguirà il trasferimento con mezzo privato verso il quartiere di Swayabhu. Swayambhu è un quartiere situato su una collina nella parte occidentale della capitale, e più comunemente conosciuto per il tempio di Swayambhunath, il famoso "tempio delle scimmie", localmente conosciuto per i monasteri. Swayambhu è particolarmente affascinante al tramonto quando il caos urbano viene sostituito dalle preghiere dei monaci tibetani. Dalla posizione in cui si trova è inoltre possibile avere delle fantastiche vedute sulla sottostante città di Kathmandu.
Cena e pernottamento presso un monastero.
La scelta di pernottare in un monastero è stata dettata soprattutto dalla possibilità di vivere a contatto con la cultura buddista, esperienza molto intensa in un quartiere molto suggestivo. Avremo la possibilità di vivere a contatto diretto con i monaci, osservare le loro abitudini quotidiane e provare a fare meditazione.

Lunedì 21 aprile
VISITA CULTURALE A KATHMANDU
Colazione presso il monastero.
Visita del tempio di Swayambunath e camminata verso la Durbar Square, passando attraverso le vie della vecchia Basantapur ed il nevralgico Indra Chowk. Pranzo presso ristorante locale.
I pasti verranno consumati in ristoranti frequentati dalle persone locali. Per questo si richiede ai partecipanti una particolare attenzione verso i cibi e le bevande consumate. Si consiglia di controllare sempre che i cibi siano ben cotti e di consumare acqua in bottiglia.

Nel pomeriggio visita a Boudhanath e Pashupatinath, con trasferimento privato. Ritorno nel tardo pomeriggio a Swayambhu.
Cena e pernottamento in monastero.
Per chi ha già visitato Kathmandu e i suoi quartieri limitrofi, sarà possibile organizzare in loco delle visite alternative. Queste variazioni possono essere soggetti a supplementi in base all’impegno e al tempo dedicatoci dalle guide locali.

Martedì 22 aprile
KATHMANDU / BANDIPUR
Colazione in monastero.
Al mattino trasferimento verso Bandipur (1030 mt), tipico villaggio newari situato a 143 km ad ovest di Kathmandu.
Il trasferimento verrà effettuato con mezzi locali, non turistici. Salvo imprevisti, questo trasferimento da Kathmandu a Bandipur, cambiando a Dumre, durerà all’incirca 5 ore.

Pranzo lungo il tragitto.
Nel pomeriggio, arrivo a Bandipur e sistemazione in famiglia. Il pomeriggio è dedicato alla visita del villaggio newari e al contatto diretto con la popolazione locale. Cena e pernottamento in famiglia.
I Newari (o Newa) sono una popolazione originaria della Valle di Kathmandu e oggi costituiscono la sesta etnia del Paese.
I Newari hanno creato le tre città che oggi sono patrimonio dell'umanità dell'UNESCO: Kathmandu, Patan e Bhaktapur. Nella costruzione di queste città hanno elaborato uno stile architettonico unico e peculiare che comprende tra l'altro l'invenzione del tempio a pagoda. Hanno anche creato una propria cultura specifica nei campi della danza, della musica e della gastronomia.
I Newari sono sia buddisti sia induisti.
Il dominio Newari sul Nepal è terminato nel 1768 con la conquista di Kathmandu da parte dei soldati di Ghorka, sotto il quale il Nepal si è unificato. Ancora oggi la popolazione Newari mantiene una certa autonomia e una notevole influenza in campo culturale e commerciale.

Mercoledì 23 aprile
BANDIPUR / SIRUBARI
Dopo la colazione partiremo per Sirubari, via Badkhola (Darau).
Ci fermeremo per pranzo presso il villaggio di Syangja Bazar, ed arriveremo a Sirubari verso le 4-5 del pomeriggio. Il trasferimento verrà effettuato con mezzi locali e si prevede uno spostamento di circa 5 ore circa per 85 km complessivi.
A Sirubari (1700mt) gli ospitali abitanti ci daranno il benvenuto in questo ordinatissimo villaggio rurale che ha mantenuto intatte le tradizioni locali.
La popolazione di Sirubari è di origine Magar e Gurung (o Tamu).
La popolazione Magar è di origine sino-tibetana appartenente al gruppo linguistico tibeto-birmano, oggi presente soprattutto in Nepal, dove forma l’etnia più numerosa, oltre che in India settentrionale e Bhutan.
La popolazione Gurung, invece, è di origine mongola e la loro lingua appartiene alla famiglia delle lingue tibeto-birmane.

Sistemazione presso le famiglie e possibilità di osservare le abitudini del villaggio.
Cena e pernottamento in famiglia.

Giovedì 24 aprile
SIRUBARI
Giornata dedicata alla visita del villagggio ed alle località che lo circondano. Avremo la possibilità di vivere a 360 gradi la cultura locale ed un'esperienza unica di vita rurale nepalese.
Pasti e pernottamento in villaggio/famiglia.

Venerdì 25 aprile
SIRUBARI / POKHARA
Dopo la colazione partiremo alla volta di Pokhara, la seconda città più grande del Nepal, incastonata tra le montagne e affacciata sul Lago Phewa. Si passerà tra i seguenti villaggi: Karkinetta, Seti Doban e Naudanda. Il trasferimento viene effettuato con mezzi locali non turistici, per un totale di 4/5 ore di viaggio per 75 km circa.
Pernottamento presso famiglie locali o lodge semplici.
Nel tempo libero, all’arrivo, sarà possibile visitare il campo profughi tibetano, camminare fino alla World Peace Pakoda attraverso i villaggi locali e di rilassarsi sulla riva del lago.

Sabato 26 aprile
POKHARA – BESISAHAR - GHALE GAUN
Dopo colazione, spostamento verso Ghale Gaun (2070 mt), con mezzi pubblici (cambio bus a Besishahar), per un totale di circa 7 ore di viaggio per 200 km circa. Ghale Gaun si trova all'interno dell’area protetta dell'Annapurna a 2070 mt di altezza, altitudine massima raggiunta in questo viaggio. Pasti e pernottamenti in famiglia.

Domenica 27 aprile
GHALE GAUN
Prima colazione.
Giornata a Ghale Gaun, visita del villaggio e possibilità di camminate nei dintorni del villaggio.
La giornata sarà quindi dedicata all’osservazione dei sentieri tra i villaggi, alla scoperta della tradizione, della cultura e delle credenze locali, per comprendere le pratiche di lavoro locali.

Gli abitanti di Ghale Gaun sono principalmente di origine Gurung, popolo di etnia mongolo-tibetana stanziata nel versante occidentale dell'Himalaya.
Pasti e pernottamento in famiglia.

Lunedì 28 aprile
GHALE GAUN / BHAKTAPUR
Dopo colazione, partenza per Kathmandu con mezzi locali non turistici. Proseguimento verso Bhaktapur. Da Kathmandu a Bhaktapur il trasporto sarà privato per motivi logistici.
Arrivo a Bhaktapur, antica città newari nella parte est della valle di Kathmandu e inizio della visita di orientamento. La popolazione è di etnia prevalentemente newari.
Pasti e pernottamento in famiglia.

Martedì 29 aprile
BHAKTAPUR / NAGARKOT
Colazione e mattina dedicata alla visita della Durbar Square di Bhaktapur.
A seguire, partenza per una camminata di circa 4 ore verso Nagarkot (15/20 km circa), dove la popolazione è prevalentemente di origine gurung e newari.
Tappa al tempio di Changu Narayan e all'antico borgo che lo circonda. Pranzo presso ristorante locale lungo il tragitto. Cena e pernottamento in famiglia nei pressi del villaggio di Nagarkot.

Mercoledì 30 aprile
NAGARKOT / PATAN
Colazione a Nagarkot.
Spostamento a Kathmandu e poi a Patan. La distanza è di circa 30 km. Pasto lungo il tragitto in ristorante locale.
All’arrivo a Patan, visita della famosa Durbar Square.
Cena e pernottamento in famiglia.

Giovedì 01 maggio
PATAN / KATHMANDU
Giornata libera. Trasporto in aeroporto 3 ore prima del volo internazionale. Partenza con il volo delle 20.55 per Abu Dhabi con arrivo alle ore 23.55.

Venerdì 02 maggio
RIENTRO IN ITALIA
Ripartenza da Abu Dhabi alle ore 02.25 e arrivo a Milano Malpensa alle ore 07.05.
Termine dei servizi.
 

QUOTE DI PARTECIPAZIONE
MIN 8 MAX 15 PARTECIPANTI
 

Quota individuale di partecipazione
Gruppo da 8 a 10 persone
Gruppo da 11 a 15 persone

€ 1650,00
+ volo + ass.ne
€ 1450,00 + volo + ass.ne
 
Volo aereo* da 700 Euro per persona, tasse incluse
da riconfermare al momento della richiesta impegnativa
Assicurazione obbligatoria
medico - bagaglio – annullamento

200 Euro

da riconfermare al momento della richiesta impegnativa e variabile in base alla quota totale del viaggio

LA QUOTA DI PARTECPAZIONE INCLUDE:
- Volo intecontinentale di linea con Ethiad Airways
- Trasferimenti da/per l’aeroporto a Kathmandu
- Pernottamenti home stay, monasteri e strutture locali
- Tutti i pasti in famiglia/monastero o ristoranti locali
- Permessi per l’area di conservazione dell’Annapurna
- Guida locale per tutto il viaggio
- Accompagnatore fotografo professionista dall’Italia – Piero D’Orto
- Tutti gli ingressi nei luoghi di maggior interesse culturale
- Assicurazione medico-bagaglio e annullamento


LA QUOTA DI PARTECIPAZIONE NON INCLUDE

- Visto consolare da pagare in loco (30 Euro da pagare in loco)
- Mance e donazioni
- Bibite


NOTA BENE

In caso di un numero inferiore agli 8 partecipanti, l’organizzazione si riserva il diritto di adeguare la quota di partecipazione
 

ORGANIZZAZIONE TECNICA
Land of Emotion
www.landofemotion.it
info@landofemotion.it

INFORMAZIONI
PIERO D'ORTO
piero@pierodorto.com | www.pierodorto.com