Obiettivo Calabria “da Riace all’Aspromonte”

A cura di: Paolo Petrignani

DAL 8 AL 14 APRILE 2019


Viaggio Fotografico alla scoperta della Calabria più autentica, si partirà da Riace città divenuta "simbolo dell'accoglienza positiva", percorrendo poi luoghi di profonda spiritualità, con tradizioni antiche che si mescolano con il paganesimo e antichi culti greci. Nature ostili e straordinariamente accoglienti, con atmosfere di altri tempi, odori delle cucine all'ora di pranzo, che riversano in tavola una "gastronomia casalinga" quasi arcaica, volti arsi dal sole, mani nere antracite dei carbonai di Mongiana.
Un'esperienza per appassionati di fotografica per scoprire insieme ad un professionista come Paolo Petrignani - dal 2001 collaboratore di National Geographic Magazin Italia e National Geographic Traveler Italia e di molte altre riviste, le sue foto sono state usate per campagne pubblicitarie di livello nazionale e internazionale ed è autore di libri fotografici in Italia e all'estero - come si realizza un racconto per immagini su incarico del Magazine. Un'esperienza diretta, fatta sul campo, durante il viaggio dove i partecipanti verranno supportati e stimolati ad osservare e scegliere la luce migliore, lo scorcio di paesaggio più accattivante. In poche parole a non accontentarsi, proprio perché il fine ultimo del viaggio è tornare a casa con delle foto degne di essere pubblicate.

COSA RENDE SPECIALI I NOSTRI VIAGGI FOTOGRAFICI


Perché decidere di partecipare ad un viaggio fotografico rispetto ad un viaggio normale? Sicuramente un fotografo ha già la risposta. Quante volte abbiamo rinunciato ad alcune foto perché durante il viaggio eravamo in compagnia di persone annoiate che protestavano per qualche fermata extra? Questa volta non sarà così. Un viaggio fotografico permette di affrontare il tour sempre con l'idea che l'obiettivo principale sono solo le foto che ognuno di noi vorrà realizzare, potendo avere a disposizione tutto il tempo necessario per fruttare le migliori condizioni di luce permesse da madre natura.

Il viaggio non è rivolto solo a fotografi esperti che vogliono affinare le loro tecniche, ma anche a semplici appassionati di fotografia e di viaggi. Anche se si possono ottenere degli ottimi risultati con qualsiasi tipo di attrezzatura è consigliabile una macchine fotografiche reflex o che abbia la possibilità di settaggi completi con obiettivi intercambiabili in grado di coprire escursioni focali dal grandangolo al teleobiettivo.

Chi ne avesse la necessità avrà un supporto tecnico, La sera anche durante la cena, compatibilmente con i ritmi del viaggio e le location, faremo un breafing per avere la possibilità di rivedere piccole selezioni e approfondire dettagli tecnici e verificare i possibili errori. Piccoli editing dove faremo la "lettura" delle immagini realizzate durante il giorno.

La partecipazione ai breafing è facoltativa, ma essendo parte integrante di un "viaggio fotografico" deve intendersi come un valore aggiunto che non "ruba" tempo alla scoperta del paese visitato ma, al contrario, consente di apprendere quei piccoli segreti che servono a "catturare" delle immagini migliori. In ogni caso ogni momento del viaggio sarà quello giusto per parlarne.

La Calabria una terra che si muove a ritmo di macchina fotografica

Montagne, colline, cascate nascoste e fiumare, e poi il silenzio di antichi borghi disabitati, di vecchie strade percorse ormai solo dalle greggi dei pastori dell'Aspromonte.
E ancora il mare e i panorami mozzafiato, la cordialità e l'ospitalità tutte calabresi. Istantanee uniche che, per rimanere impresse nella memoria, non hanno bisogno di nessuno strumento particolare, se non dei più minuziosi in nostro possesso: gli occhi e il cuore.
L'Aria Grecanica, una striscia di territori di circa 500 kmq nella quale sorgono 14 comuni , è una culla di sapori unici, primo fra tutti l'antico idioma greco tutt'oggi parlato dagli anziani dei paesi di Gallicianò, Bova, Condofuri e Roghudi. La lingua orale da secoli, negli ultimi anni ha raggiunto un interesse tale da essere riconsiderato, pubblicato in grammatiche e antologie e studiato dalle nuove generazioni.

Viaggiare nella Calabria Greca significa viaggiare nella storia, nelle tradizioni, nelle architetture, nei sapori, nella cultura, nei suoni, nelle danze, nei paesaggi e nei colori che ne contraddistinguono da sempre l'entità. Significa "viaggiare" con tutti e cinque i sensi, ognuno dei quali verrà stimolato dalle caratteristiche uniche del territorio grecanico.

PROGRAMMA DEL VIAGGIO:


1° GIORNO, 8 aprile 2019

LAMEZIA TERME - RIACE - STILO

Arrivo all'aeroporto di Lamezia Terme, incontro con la nostra guida . La prima tappa sarà la visita di Riace, dove si avrà la possibilità di fare una passeggiata nel borgo diventato famoso come simbolo dell'accoglienza positiva dei migranti. Proseguimento per Stilo.
Pernottamento presso l'Eremo di Monte Stella.

2° GIORNO, 9 aprile 2019

MONTESTELLA - BIVONGI - STILO

Prima colazione nell'Eremo. Visita e tour fotografico dei borghi di Bivongi e Stilo. Si vedranno le particolari cascate lungo il corso alto della fiumara Stilaro. Nei pressi della cascata Marmarico, sono presenti numerosissimi esemplari di Woodwardia Radicans, una felce rara, che a fianco delle tante orchidee presenti nel comprensorio rendono la vallata dello Stilaro una tra le più interessanti aree italiane anche dal punto di vista botanico.
Proseguimento per Stilo con la sua famosa "Cattolica". Si tratta di un tempietto del sec. IX che ricalca il tipo classico della chiesa bizantina su pianta quadrata e croce greca, con tre absidi rivolte a oriente e cinque cupolette. Ciò che colpisce, all'interno, è soprattutto la luce, quasi folgorante nella parte superiore e tenue nella parte bassa, così da favorire il raccoglimento.
Rientro in hotel e pernottamento.

Stilo
La città di Stilo è una meraviglia di per sé: la sua posizione arroccata sulla fiumara a guardia del mare Ionio ci racconta della straordinaria vicenda di questo luogo. Il centro storico e il vicino borgo custodiscono gelosamente delle splendide ricchezze: un dedalo di viuzze, case attaccate l'una all'altra quasi a sorreggersi tra di loro, cortili e giardinetti che creano scorci di incantevole poesia, maestosi palazzi nobiliari, stupende chiese e soprattutto le mura di cinta con le torri e le porte urbiche, conferiscono a Stilo l'aspetto di una tipica cittadina medievale e fanno di essa uno dei Borghi più belli di Italia.

3° GIORNO, 10 aprile 2019

SERRA SAN BRUNO

Prima colazione in hotel. Al mattino partenza per Serra San Bruno. Visita della città e giornata esperienziale con i carbonai. Visita alle botteghe artigianali. Sistemazione in albergo/agriturismo e pernottamento.
Cena tipica.

Serra san Bruno
Nel lembo di terra sospeso tra l'acqua del mare e quella benedetta il ciliegio è colmo di frutti. Il bastone di legno per dominare la catasta fumante sembra più uno scettro che un sostegno e i volti anneriti dalla fuliggine appartengono a quelle timide presenze che trascorrono buona parte della loro esistenza ad imbrunire tra i boschi delle Serre. Nelle viscere della montagna gli "scarazzi" dal fumo vagante sembrano piccoli vulcani che cuociono sotto lo sguardo meticoloso del carbonaio. La carbonificazione naturale, è forse uno degli ultimi settori della produzione umana di cui l'antropologia si occupa, mettendo in pieno risalto la vita degli stessi carbonai, che segue i tempi e le consuetudini di un antico passato.


4° GIORNO, 11 aprile 2019

SERRA SAN BRUNO - MONGIANA - BRANCALEONE - STAITI - BOVA

Prima colazione in hotel. Al mattino partenza Mongiana e visita delle ferriere Borboniche. Si prosegue all'esplorazione dei borghi di Brancaleone e Staiti, dove si ritrovano i ruderi del Monastero di Santa Maria di Tridetti. Sistemazione in agriturismo a Bova e pernottamento.

Ferriere
Ci sono storie che in pochi conoscono e ancora meno raccontano, pare che nella vita di ogni luogo ci sia un appuntamento con la storia, e quello di Mongiana è stato segnato dalla nascita delle Reali Ferriere e Officine Borboniche. Parliamo di uno dei più grandi poli siderurgici del 1700 e 1800, con miniere e fabbriche che rifornirono tutta l'Europa. Le Reali Ferriere e Officine Borboniche di Mongiana, il più importante e ardito polo siderurgico del tempo con la produzione di componenti costruttivi metallici per ponti, rotaie del primo tronco ferroviario Italiano e tante altre eccellenze oggi divenuto Museo.

5° GIORNO, 12 aprile 2019

BOVA - AMENDOLEA - GALLICIANÒ

Prima colazione in hotel. Visita e tour fotografico dei borghi di Bova, Amendolea con le piantagioni di Bergamotto e Gallicianò dove vi è tra le varie cose da vedere anche una Chiesa ortodossa "Madonna della Grecia" (Panaghia tis Elladas).

Gallicianò
Tra il tintinnio delle campane delle greggi al pascolo andiamo alla scoperta dell'identità di un popolo che cerca in ogni modo di mantenere vive le sue tradizioni. Quaranta abitanti in un pungo di case gettate sulle rocce, una chiesa ortodossa e l'ospitalità della tradizione, ma il complesso è suggestivo quanto un presepe.
Un luogo fermo nel tempo che consegna emozioni profonde e panorami unici di un'epoca primordiale sulla più bella valle dell'Aspromonte. Il Borgo è anche città della musica tradizionale, sono nati e cresciuti qui i suonatori di fisarmonica e tamburello.

Amendolea
Posto "a meta strada tra la terra e il cielo", Amendolea, il cui nome deriva dalla presenza lungo le strade di molti alberi di mandorlo , è uno dei siti più affascinanti dell'intera regione. Il borgo sorge su uno sperone roccioso ed è raggiungibile inerpicandosi per una ripida salita che dalla frazione conduce ad un piazzale, dal quale si possono ammirare i ruderi dell'abside della Chiesa di Santa Caterina, ai margini di un cimitero senza croci.

6° GIORNO, 13 aprile 2019

BOVA - ROGHUDI E PENTADATTILO

Prima colazione in hotel. Visita e tour fotografico dei borghi di Roghudi e Pentadattilo. con sosta alle particolarissime conformazioni rocciose della Rocca del Drago e Caldaie del Latte.
Rientro in hotel e pernottamento.

Pentadattilo
Sorge arroccato sulla rupe del Monte Calvario, la cui forma ricorda quella di una ciclopica mano. Un borgo antico nell'estrema punta della Calabria considerata da qualcuno, una sorta di "città fantasma" che costituisce però un vero patrimonio, per la sua storia e per la cultura della stessa Calabria. Passeggiare tra gli stretti viottoli del borgo è molto suggestivo; un alone di mistero circonda il tutto ed è molto bello incontrare anche i pochi artigiani e commercianti locali che hanno aperto le loro botteghe e laboratori per la vendita dei propri prodotti.


7° GIORNO, 14 aprile 2019

BOVA

Prima colazione in hotel. A partire dalle ore 09:00 partecipazione alla particolarissima festa delle Palme di Bova con processione delle Pupazze o Persephoni. Nel primo pomeriggio partenza per Lamezia terme.

*Durante il soggiorno a Bova tutte le sere sarà possibile partecipare ed assistere ai laboratori di realizzazione delle pupazze che poi saranno portate in processione il giorno della domenica delle Palme. Sarà anche possibile assistere alla preparazione dei dolci tipici del periodo di Pasqua. Possiamo inoltre organizzare delle visite a pastori e artigiani dell'Area Grecanica.

LOCATION

Riace • Stilo • Bivongi • Serra San Bruno • Bova •
Gallicianò • Amendolea • Pentadattilo

TEMATICHE

reportage

ADATTO

A tutti

PARTECIPANTI

Minimo 8 - Massimo 12

MEZZI DI TRAPORTO

Bus

DURATA E ALLOGGIO

7 Giorni / 6 Notti

PARTENZA

Lamezia

RIENTRO

Lamezia


QUOTE DI PARTECIPAZIONE

€ 965

Supplemento singola € 180

ISCRIZIONI ENTRO IL 20 FEBBRAIO 2019
con acconto di € 500 e modulo di iscrizione compilato e inviato all'indirizzo di posta elettronica:
direzione@sognareinsiemeviaggi.com

Saldo entro il 20 Marzo 2019
Il tour verrà confermato al raggiungimento minimo di 8 partecipanti

LA QUOTA COMPRENDE:

• Sistemazione in hotel/agriturismo per 7 notti
• Colazione in albergo
• Cene in ristoranti tipici come da programma
• Trasporti da e verso l'aeroporto di Lamezia
• Visite ed escursioni con guida locale
• Esperto accompagnatore Paolo Petrignani
• Coaching fotografico per tutta la durata del viaggio
• Assicurazione medico bagaglio

LA QUOTA NON COMPRENDE:

• Assicurazione annullamento viaggio
• Attrezzatura fotografica e accessori
• Pasti non menzionati
• Bevande ai pasti
• Extra di carattere personale
• Tutto ciò non espressamente indicato ne "La quota comprende"

HOTEL PREVISTI:

STILO: EREMO DELLA STELLA
SERRA SAN BRUNO: LA CERTOSA (o simi)
BOVA: AGRITURISMO IL BERGAMOTTO

INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI

SOGNARE INSIEME VIAGGI

Sede Via G. Staglianò, 170 – 88064 Chiaravalle C.le (CZ) – Tel. 0967-998258 / 0967 - 998744
Filiale Via Chiarello, 42 – 88068 Soverato (CZ) – Tel. 0967-632677

Email: info@sognareinsiemeviaggi.com | www.sognareinsiemeviaggi.com