Passaggio in Eritrea

A cura di: Antonio Politano (e l’associazione Cultura del Viaggio)

In collaborazione con Nital, Edt Lonely Planet, The Post Internazionale

3 - 20 MAGGIO 2019


I viaggi sono passaggi, attraversamenti. Viaggiare ti lascia prima senza parole, poi ti trasforma in un narratore di storie, ha scritto Ibn Battuta.
Andare e raccontare, in Eritrea, in un momento di cambiamento potenzialmente storico. Nel Corno d'Africa sembra finalmente scoppiata la pace tra Eritrea ed Etiopia, dopo la più lunga lotta per l'indipendenza del continente e una guerra che ha attraversato l'area negli ultimi vent'anni, a bassa e purtroppo a volte alta intensità.
La riconciliazione è avviata. Gli annunci si susseguono, altre aperture si attendono. Un processo di pacificazione segnato da firme di trattati, aperture di confini, scambi di ambasciatori, ripristino di collegamenti aerei; uno scenario che sembra appartenere anche alle persone, non solo alle leadership.

I luoghi principali

In questo clima, in mezzo all'attualità del possibile mutamento e ai chiaroscuri della storia recente, si attraverserà l'Eritrea. Dall'altopiano alle basse terre e al Mar Rosso, accostando la vita quotidiana della gente comune. Per le vie della capitale Asmara (eletta patrimonio mondiale dall'Unesco), tra centro e periferie, e lungo strade e piste, coste e pianure semidesertiche fino a mercati di cammelli, porti strategici e cittadine di frontiera, a isole remote e siti archeologici, a piedi, su pulmini, lance, treni a vapore.


I viaggi workshop di Cultura del viaggio

Un viaggio, un laboratorio, la possibilità di partecipare a una mostra-proiezione (foto, testi, video, allestita a Roma, Asmara, Addis Abeba); di pubblicare foto e testi su siti di viaggio e fotografia. Un'esperienza di piacere e conoscenza, da una parte, e un approfondimento per aumentare la consapevolezza di linguaggi come la fotografia (e la scrittura), dall'altra: i viaggi-workshop di Cultura del Viaggio sono una forma di edutainment, viaggiare e imparare. Osservando, stando dentro l'azione, esplorando i margini. Conquistando un punto di vista, facendosi dimenticare. Andando alla ricerca di storie, oltre la cartolina. Cercando di raccontare porzioni di vita quotidiana, incontri, bellezza, problematicità. Persone e culture, luoghi e paesaggi. Con introduzione e lezioni di fotografia (e scrittura) in viaggio; uscite sul campo durante la giornata, in gruppo e individuali, con macchina fotografica, taccuino e scarpe comode; valutazione serale di scatti e storie raccolte dai partecipanti.

PROGRAMMA DI VIAGGIO:

venerdì 3 maggio

ITALIA - ASMARA

Ritrovo all'aeroporto e partenza per Asmara. Pernottamento a bordo.

sabato 4 maggio

ASMARA

Arrivo ad Asmara nelle prime ore del mattino, accoglienza in aeroporto e trasferimento in albergo. Prima colazione. Nel pomeriggio, visita della capitale. Incontro con gli altri partecipanti al workshop, in arrivo dall'Etiopia. Trattamento: solo pernottamento, Top Five Hotel o similare.

domenica 5 maggio

ASMARA - KEREN

In mattinata visita di Asmara o escursione facoltativa in treno a bordo della "littorina" o del treno trainato dalle locomotive a vapore Mallet dei tempi coloniali (escursione soggetta a disponibilità, a pagamento). Nel pomeriggio partenza per Keren, con soste lungo la strada e arrivo nel tardo pomeriggio. Pernottamento a Keren, Hotel Sarina o similare, con prima colazione.
NB: Un secolo fa gli italiani costruirono un'avveniristica ferrovia in Eritrea. Oggi, in mezzo alle ferite di una guerra recente, le locomotive a vapore sono tornate a correre sui binari dell'ex colonia italiana, lungo il tratto Asmara-Arbaroba, uno dei più suggestivi e panoramici dell'itinerario.

lunedì 6 maggio

KEREN - BARENTU

Uscita per il mercato del bestiame e visita della città. Nel pomeriggio spostamento a Barentu, capoluogo della regione semi-desertica di Gash-Barka, città principale del popolo Cunama. Trattamento: solo pernottamento, hotel locale.

martedì 7 maggio

BARENTU

Uscita per le strade della città e spostamento in alcuni dei villaggi circostanti in un'area solo da poco aperta alla visita degli stranieri.
Trattamento: solo pernottamento, hotel locale.

mercoledì 8 maggio

BARENTU - ASMARA

Giorno di mercato a Barentu, al mattino uscita per le strade della città. Nel pomeriggio rientro ad Asmara. Se possibile, sosta a Elabered per la visita alla Concessione De Nadai.
Trattamento: solo pernottamento, Top Five Hotel o similare.

giovedì 9 maggio

ASMARA - MASSAUA

Partenza per Massaua (se possibile lungo la panoramica strada delle Pendici orientali). Lungo la strada passaggio attraverso le cittadine di Nefasit, Embatcalla, Ghinda, Dongollo Alto e infine Dongollo Basso, celebre per le acque minerali. Pernottamento a Massaua, Grand Dahlak Hotel o similare, con prima colazione. Uscita per le strade del nucleo storico di Massaua.

venerdì 10 / domenica 12 maggio

MASSAUA - DAHLAK - MASSAUA

Al mattino di venerdì, imbarco per l'escursione di tre giorni alle isole Dahlak in motoscafo. Visita di alcune isole tra le più interessanti e ricche di barriera corallina. L'itinerario verrà definito in prossimità delle date di partenza della crociera e modificabile dal capitano il giorno della partenza sulla base delle condizioni e previsioni meteo e delle isole per le quali si è ottenuto il permesso di accesso. Trattamento: pernottamento in tenda sulle isole, prima colazione, pranzo, cena, incluse bevande 4pcs/gg/persona tra acqua, birra locale, bibite. Domenica rientro a Massaua nel primo pomeriggio e uscita per le strade della città (trattamento: solo pernottamento, Grand Dahlak Hotel o similare).
NB: La crociera alle Dahlak richiede adattabilità: il pernottamento sarà in tenda sulle isole (se fortunati, davanti a un mare luminoso per il plancton fosforescente) in ampie tende a igloo (mt 2,50 di lato, mt 1,90 di altezza, dotate di lettini da campo, cuscino, lenzuola e federe, seggiole e tavoli). Le riserve di acqua dolce sono limitate, disponibili servizi igienici da campo. Pasti preparati dal cuoco, con pesce appena pescato, pane tipico dancalo, fritto o cotto in padella, frutta, tè e caffè, pasta e riso, formaggio locale, biscotti e marmellata per la colazione. Per chi preferisce, tipica colazione della costa con foul a base di fave o una frittata con peperoncino.

lunedì 13 maggio

MASSAUA - ASMARA

Al mattino, uscita per le strade del nucleo storico di Massaua. Nel pomeriggio, ritorno ad Asmara (trattamento: solo pernottamento, Top Five Hotel o similare).

martedì 14 / giovedì 16 maggio

ASMARA

Tre giornate dedicate alla capitale con visite guidate e uscite di approfondimento anche individuale. L'ultima sera cena tradizionale, con cucina eritrea e cerimonia del caffè.
Trattamento: solo pernottamento, Top Five Hotel o similare.

venerdì 17 / sabato 18 maggio

ASMARA - DECAMERÈ - SAGANEITI - ADI KEYH - ALTOPIANO DEL KOHAITO - ASMARA

Partenza per Decamerè e la zona archeologica del Kohaito. Continuazione per Saganeiti, sosta ad Adi Keyh e arrivo a Senafè e Kohaito, dove si ergono le rovine delle antiche città axumite di Metara e di Coloe.
Venerdì pernottamento a Senafè o Adi Keyh in hotel locale.
Sabato ritorno ad Asmara, trattamento solo pernottamento (Top Five Hotel o similare).

domenica 19 maggio

ASMARA - ITALIA

Ultima giornata dedicata ad Asmara. In tardo pomeriggio, trasferimento in aeroporto per il volo di ritorno verso l'Italia. Pernottamento a bordo.

lunedì 20 maggio

ITALIA

Rientro in Italia.


QUOTE DI PARTECIPAZIONE INDIVIDUALE

2390 euro*

numero massimo 15 persone

* Per l'intera articolazione di itinerario, 18 giorni dal 3 al 20 maggio.
Per esigenze specifiche, si può ripartire il 14 o 15 maggio; per informazioni sull'opzione di itinerario più breve,
consultare Cultura del Viaggio (culturadelviaggio@gmail.com, +39 347 7278183) e AfroNine Tour (tour@afronine.it, +39 02 29512185).

TERMINE DI ISCRIZIONE: 15 aprile 2019



LA QUOTA COMPRENDE:

A) Il laboratorio, a cura di Antonio Politano, con lezioni ed esercitazioni sul campo, comprese sessioni di verifica / valutazione e la pubblicazione di alcune immagini e brevi testi in siti di news, fotografia e viaggio.
B) Il trattamento di ON (solo pernottamento) o di B&B (pernottamento e prima colazione), tranne che durante la crociera alle Dahlak dove il trattamento è di FB (pernottamento, prima colazione, pranzo, cena, bevande incluse); sistemazione in alberghi di categoria budget e/o turistica, in camera doppia, nella parte continentale e in campo tendato mobile nelle isole Dahlak.
C) Tutti i trasferimenti in auto / pulmino privati nella parte continentale e in lancia nella crociera alle Dahlak.
D) Autista/guida durante le escursioni di gruppo, escluse le uscite sul campo.
E) Ingressi, tasse e permessi.

LA QUOTA NON COMPRENDE:

A) Volo aereo andata/ritorno Italia-Eritrea.
B) Visto d'ingresso: 50 euro, ottenibile anche tramite gli uffici del tour operator AfroNine senza costi aggiuntivi.
C) Assicurazione turistica (che copre i rischi sanitari, quelli inerenti al bagaglio registrato e quelli relativi agli annullamenti del viaggio) e diritti d'iscrizione: 80 euro.
D) Pasti, bevande, extra e mance.
E) Escursione facoltativa con il treno a vapore.
F) Spese extra di carattere personale.
G) Tutto quanto non indicato espressamente nel programma di viaggio messo a punto da AfroNine Tour.

A chi è rivolto:

Fotografi e foto-amatori, maggiorenni, interessati all'intensità e all'approfondimento di un viaggio-workshop. Pur non essendo richiesto un particolare livello fotografico, l'abitudine all'uso e la conoscenza di una macchina fotografica reflex (analogica o digitale) possono facilitare la narrazione per immagini. È indispensabile predisporsi con spirito di adattamento a un viaggio che, nonostante sia alla portata di tutti, mantiene comunque un suo carattere avventuroso.


Documenti necessari:

Passaporto necessario con validità residua di almeno 6 mesi al momento dell'arrivo e visto.

Informazioni sanitarie:

In questo periodo nessuna vaccinazione è obbligatoria, rivolgersi al proprio medico per informazioni.


Abbigliamento:

Abbigliamento leggero e comodo, adatto sia a uscite sul campo in ambiente urbano sia a escursioni nella natura.

ISCRIZIONI E ORGANIZZAZIONE

Cultura del Viaggio [347-7278183] culturadelviaggio@gmail.com
AfroNine Tour [02-29512185] tour@afronine.it

Antonio Politano

Fotografo e giornalista, realizza reportage per diverse testate, principalmente per La Repubblica e National Geographic Italia. Romano di adozione, ha un debole per i Sud del mondo. In giro, lontano o vicino, osserva e prova a essere invisibile. È direttore artistico del Festival della Letteratura di Viaggio, promosso da Società Geografica Italiana. È autore di alcune pubblicazioni - tra cui l'Agenda del viaggio e I colori della luce - oltre che di un manuale di fotografia in viaggio, di documentari tv e montaggi multimediali. Ha esposto, in collettive e personali, in Italia e all'estero, curato mostre di autori vari, vinto alcuni premi, diretto Sguardi, rivista online di fotografia e viaggio di Nital (Nikon Italia). Insegna fotografia e scrittura in workshop, master, università. Due versi di Baudelaire sono tra le citazioni preferiti: «O sorprendenti viaggiatori! Dite, che vedeste?».