Sguardi 37 - Dicembre 2005

A cura di:

Foto&Photo - War Aldo Costa News Tsunami Robert Mapplethorpe Marco Scataglini Fotogiornalismo in Italia Foto&Photo - No War
Editoriale

Come si è evoluta l'informazione sulla fotografia? Qual è, dal punto di osservazione privilegiato di editor di una rivista prestigiosa come Zoom, lo "stato delle cose" del mondo dell'immagine e in particolare della fotografia come forma di espressione artistica? Lo abbiamo chiesto a Rosanna Checchi, traghettatrice d'immagini - come si dichiara nell'intervista - di grande gusto e pensiero organizzato.

Gli inviati di questo numero ci portano in Africa, in giro per il nostro pianeta, nel mondo dello sport. Prima in Sudan, nel Darfur, descritto da Kofi Annan come "l'inferno della terra" per la guerra civile che lo percorre dal 2003, con l'asciutto reportage in bianco & nero di Marco Vacca sulle condizioni di vita di due milioni di profughi. Si viaggia poi tra vulcani, oceani e deserti con le immagini di Philippe Bourseiller che mostrano la bellezza e la fragilità del nostro pianeta e suggeriscono 365 piccoli gesti quotidiani, uno al giorno, per concorrere a rispettare maggiormente l'ambiente. Si approda alla ribalta luccicante del mondo dello sport con i ritratti di sportivi della coppia Max & Douglas, dallo slalomista Rocca al cestista Pozzecco, dal nuotatore Rosolino al calciatore Stam.

A un anno dal terribile maremoto che lo scorso dicembre ha devastato intere regioni del Sudest asiatico, Sguardi segnala le iniziative di ricostruzione dell'associazione Terre des hommes, illustrate in un libro fotografico che ha anche il merito di contribuire alla raccolta fondi a favore delle popolazioni colpite dallo tsunami.

La vetrina è dedicata alle opere di Umberto Stefanelli, un modo personalissimo di far ritratti, elaborati con una tecnica singolare che fonde gli effetti della pellicola a sviluppo immediato e l'uso di supporti di carta decorati con foglie d'oro, d'argento o di bronzo.

Le mostre segnalate sono due, visibili fino all'8 gennaio presso la Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea di Torino: 6 x Torino e cioè 300 fotografie inedite di sei fotografi italiani di risalto internazionale specializzati nella lettura del paesaggio urbano e del territorio (Olivo Barbieri, Gabriele Basilico, Franco Fontana, Mimmo Jodice, Armin Linke, Francesco Jodice); e una retrospettiva dedicata a Elisabetta Catalano, circa 80 fotografie di una tra le più conosciute fotografe italiane, da Federico Fellini a Andy Warhol.

Le news segnalano il prossimo appuntamento con Peter Lindbergh, uno dei più visionari e corteggiati fotografi di moda e glamour del panorama internazionale, proposto da Forma Centro Internazionale di Fotografia a Milano; la nascita del Premio Internazionale F dedicato alla fotografia di documentazione sociale, lanciato da Forma e da Fabrica, Centro di ricerca sulla comunicazione del Gruppo Benetton; i Sogni dipinti, travestimenti e performances di body painting di Joanna Gair, e il Mondo di sguardi di bambini di tutti i continenti colti dall'obiettivo girovago di Sergio Tonfi.

Sguardi, visioni, maniere di osservare e fermare nell'istante-foto il mondo.

Antonio Politano