News / Cinque libri per l'estate

A cura di:

Motta fotografia:
I colori del Jazz, Promised Land, Mimmo Jodice

Tre volumi di Federico Motta Editore nella collana Motta fotografia. In occasione del compleanno trent'anni del Grey Cat Jazz Festival, Motta fotografia propone I colori del jazz. Grey Cat 30º. Lampi e suoni di un festival, un libro di fotografie di alcune delle star del jazz passate per il festival della Maremma: da Pat Metheny a Richard Galliano, da Enrico Rava a Stefano Bollani e Paolo Fresu, da Wayne Shorter a Sun Ra e molti altri (pagine 96, euro 22). Dal jazz all’emigrazione. Il fotografo Giovanni Izzo, incontra un giorno, un gruppo di giovani immigrati che si recano nel suo studio professionale spinti dalla necessità di possedere una semplice foto-tessera. Nel mirino spiccano gli occhi dei soggetti e il loro carico di emozioni dolenti: fame, nostalgia, paura, miseria, rassegnazione, coraggio. Izzo dà corpo a tutto questo nel volume fotografico Promised Land (pagine 196, euro 48). Infine, ricordiamo il catalogo (pagine 335, euro 60) della mostra segnalata nello scorso numero di Sguardi che il Palazzo delle Esposizioni di Roma ha dedicato a Mimmo Jodice per celebrare i suoi cinquanta anni di attività. Circa 180 fotografie, scattate tra il 1964 e il 2009, tutte in bianco e nero e stampate per la maggior parte a mano dall'autore. Un percorso scandito da otto capitoli, ciascuno dei quali corrispondente a un differente tema approfondito da Mimmo Jodice in periodi diversi.

I colori del Jazz
Promised Land
Mimmo Jodice

 


Postcart: Fault lines/Turchia/Est/Ovest

Nel linguaggio della geopolitica Fault lines è un confine tra due aree geografiche attigue in conflitto. La Turchia per la sua collocazione geografica e simbolica tra l'Europa e L'Asia rappresenta un’area in cui le tensioni rischiano di diventare sempre più pericolose, in cui modernità e tradizione, valori secolari e Islam, democrazia e repressione con difficoltà coesistono. Il fotografo inglese di origine greco-cipriota George Georgiou (vincitore di due World Press Photo, nel 2003 e nel 2005, e di un Nikon Press Award UK nel 2000) ha trascorso ben cinque anni in Turchia e viaggiando per il paese si è interrogato su questi cambiamenti concentrando la sua attenzione sulla vita di tutti i giorni. Il libro (pagine 144, 127 fotografie in quadricromia, euro 35) è nato da una cooperazione internazionale con Shilt Publishing (edizione inglese), Filigranes Editions (edizione francese) e Apeiron Photos (edizione greca). Da questo volume sono tratte anche le fotografie in esposizione, fino al 9 settembre prossimo, al Ciac (Centro Italiano Arte Contemporanea) di Foligno.

Fault lines/Turchia/Est/Ovest

 


Electa: SOS Pianeta Terra

SOS Pianeta Terra

 

All'alba del nuovo millennio, quali sono le condizioni del pianeta Terra? Una rassegna di 170 fotografie illustra lo stato del pianeta, secondo un andamento binario che racconta da un lato le meraviglie del mondo, gli splendidi paesaggi naturali, dall'altro l'interazione uomo-natura e le contaminazioni che quest'ultima ha subito. Un viaggio attraverso i continenti, dall'Alaska al Brasile, passando anche nella Nuova Caledonia, proprio per documentare come il Coeur de Voh, la foresta a forma di cuore resa celebre dalla foto di Yann Arthus-Bertrand sia ormai bruciata e ridotta a un cumulo di rami secchi. Il volume fotografico (pagine 240, euro 60) si ispira al pensiero di Al Gore, premio Nobel per la pace nel 2007, il cui messaggio è di considerare il mutamento climatico come il pericolo reale per la sorte del pianeta. La sensibilizzazione al problema passa attraverso gli splendidi scatti di Luca Bracali, supportato nell'editing dal fotografo cileno Patricio Estay, che documentano gli scempi dell'uomo.