Nikon EZ Micro da vicino

EZ Micro e la fotografia
Collegamento alla fotocamera
La ripresa fotografica Il risultato - Photogallery

 

Ingrandisci

Se in diverse branche della fotografia, come la fotografia sportiva, sono alcuni automatismi operativi, come l'AF, a permettere di raggiungere l'eccellenza tecnica nella qualità delle immagini, ci sono altre branche, come la fotografia astronomica e la macro e la microfotografia, dove la perfezione passa attraverso l'eccellenza del sistema ottico, oltre che ad alcuni accorgimenti operativi, come una perfetta focheggiatura, una perfetta stabilità del sistema, il raggiungimento dell'assenza totale delle vibrazioni durante lo scatto, un perfetto seeing in fotografia astronomica, un sistema di illuminazione ad hoc in macro e microfotografia.

Qui parleremo di microfotografia, attraverso un microscopio da campo di Nikon, l'EZ Micro, e una Coolpix P5000 come sistema di registrazione delle immagini.
Nikon vanta una tradizione decennale non solo nella realizzazione di fotocamere e binocoli ma anche di microscopi professionali.

Marchi come Leitz e Zeiss hanno iniziato la loro attività fabbricando microscopi professionali, e ancora oggi non esistono nei sistemi di visualizzazione ottica, apparati più complessi e sofisticati dei microscopi; se in visione diretta l'occhio è in qualche modo in grado di "campionare" una somma di immagini anche non perfette per arrivare alla migliore e più corretta percezione visiva del soggetto che si sta visualizzando, attraverso la fotografia ogni singola immagine deve essere assolutamente perfetta: basta un minimo difetto, tanto di costruzione dell'apparecchio che di procedura di scatto per invalidare completamente il risultato nella fotografia ottenuta.

Ingrandisci
L'EZ Micro viene proposto in un kit contenente una borsa da tracolla a due scomparti atta a contenere,
oltre al microscopio, anche il Digital Camera Bracket e la Coolpix P5000.

Ingrandisci
La tracolla inclusa nel kit EZ Micro permette il trasporto del microscopio tanto a spalla che a tracolla – qui ha anche
funzione di stabilizzazione per le foto sul campo – che a mano, staccando la parte lunga della cinghia.

Nikon EZ Micro da vicino
Si tratta di un microscopio binoculare stereo, che permette quindi, oltre che l'osservazione contemporanea del preparato usando entrambi gli occhi – per non affaticarsi – anche la visualizzazione tridimensionale del soggetto, compatibilmente con la profondità dello stesso in proporzione alla ridottissima profondità di campo dello strumento: se osservare un soggetto attraverso un microscopio tradizionale è già un'esperienza affascinante, poter vedere il medesimo soggetto fortemente ingrandito in tridimensione è indubbiamente un'esperienza ancora più immersiva. Gli oculari che incorporano una ghiera di regolazione diottrica, possono essere divaricati per interassi pupillari da 51 fino a 72mm, adatto quindi tanto agli occhi di un bambino che di un adulto.


La regolazione della distanza interpupillare degli oculari.

Ingrandisci
Regolazione diottrica indipendente su ciascun oculare

L'EZ Micro è un microscopio da campo: è infatti molto leggero e viene fornito con una custodia da tenere a tracolla oltre che di una cinghia, simile a quella delle fotocamere, per mantenerlo al collo, sia durante gli spostamenti che mentre si visiona un preparato all'aperto. Dispone di un portaoggetti, piano da un lato e incavato dall'altro, per poter osservare anche elementi come una goccia d'acqua prelevata da uno stagno e ricca di vita in movimento. Il piano portaoggetti può essere rimosso per osservare oggetti che non possono essere appoggiati, come la sommità di un fiore che non si desidera recidere. Se il binocolo a tracolla è l'ideale compagno di una passeggiata in cui si voglia fare del birdwatching, l'EZ Micro è l'ideale compagno di passeggiate dove si voglia fare del… insectwatching, flowerwatching, detailwatching.

L'ingrandimento è fissato a 20x, non è possibile né diminuirlo né aumentarlo, ma a 20x la qualità di visione è decisamente elevatissima, assimilabile a un microscopio professionale.

All'illuminazione provvedono due LED inseriti a fianco dell'obiettivo alimentati da due stilo AA – possono essere utilizzate anche le ricaricabili – che possono essere accesi sia singolarmente che in coppia. La focheggiatura si ottiene agendo su una doppia manopola micrometrica di regolazione che incorpora anche un blocco; l'escursione di fuoco è di 38mm. Il dimetro dell'area inquadrata nell'osservazione diretta è di 12 mm.

Ingrandisci
In posizione di riposo la torretta viene ruotata di 180 gradi e evidenzia
il sistema di illuminazione che utilizza due LED ad accensione indipendente
alimentati da due stilo AA; alla base del sistema di illuminazione è presente
un attacco filettato M37 per l'utilizzo di filtri

Ingrandisci
Particolare del sistema di illuminazione
 

continua