Nikon 1 per riprese video 30/60/400 e 1.200fps: broadcast e analisi del movimento in campo sportivo

A cura di: Gianfranco Corigliano

Al Superbowl di Genova per provare le potenzialità delle compatte ad ottica intercambiabile del sistema Nikon 1. Riprese ad alti ISO, slow motion a elevati frame rate, settaggi e impiego in ambiti di analisi biomeccanica del movimento in campo sportivo.

 

Scelta dell'attrezzattura e accessori Formato sensore Nikon CX
Settaggi video Nikon 1: 30/60/400 e 1.200fps Riprese sul campo ad elevati framerate
Filmato Superbowl 2012 - SX1 Highlights Filmato Nikon 1 V1 “High-fps”
Studio del movimento basato su riprese a 400fps Conclusioni

 

Locandina del Superbowl di Genova.
 

A tutti noi è capitato di vedere in TV le straordinarie gare di motocross e supercross con spettacolari salti e derapate tipici di questa disciplina. Le riprese di supercross e in generale quelle d'azione, sono tutte basate sulla tempestività. Bisogna essere rapidi nelle scelte, decisi, trovarsi al posto giusto al momento giusto; occorre un’esecuzione delle riprese sicura, stabile e precisa perché non c'è tempo per distrazioni. È necessario saper prevedere l'azione quindi riprendere dal punto di vista congeniale alla condotta di gara, seguendo dalla migliore prospettiva i concorrenti dall’inizio alla fine. Da questi presupposti nasce l’idea di utilizzare delle fotocamere compatte a ottica intercambiabile del sistema Nikon 1, notevolmente rapide a livello prestazionale, per riprendere nella sua totalità un avvenimento sportivo, con riprese che in seguito sarebbero state poi trasmesse su emittenti TV nazionali.

Il XXXIII Superbowl Supercross, svolto presso la Fiera di Genova il 3 novembre 2012, è stato scelto per saggiare ai limiti delle loro capacità e operatività video, le compatte ad ottica intercambiabile del sistema Nikon 1 nelle riprese sportive in ambito televisivo. Il Superbowl di Genova è una manifestazione sportiva di Supercross dall’alto tasso di spettacolarità, organizzato da Off Road Pro Racing (GSX); la manifestazione è inserita all’interno del calendario del Campionato Europeo SX Series.


L’evento è alle porte e la squadra per le riprese video sarà composta da tre filmmakers: Giovanni Morando, Sandro Bocci e Gianfranco Corigliano; in più una quarta persona, Andrea Spinetti, che si occuperà dello scaricamento dei dati e del montaggio delle sequenze video in tempo reale insieme a Giovanni Morando. Potranno delle fotocamere così compatte e leggere sostituire telecamere broadcast normalmente usate per riprendere un evento sportivo seguito dai media di settore a livello europeo? I presupposti di partenza sembrerebbero sfavorevoli, non sono certo le condizioni ottimali di utilizzo di questa tipologia di fotocamere, ma le prove effettuate preliminarmente ci sorprendono, lasciandoci ben sperare.
 

Le tre Nikon 1 usate per le riprese nelle postazioni mobili.
Superbowl di Genova. Nikon 1 J2 usata in postazioni fisse assieme a GorillaPod di Joby. In questo frame mostrata in attesa della partenza.
Utilizzo in postazioni mobili della Nikon 1 V2.

Scelta dell'attrezzattura e accessori

L’idea di utilizzare principalmente delle fotocamere Nikon 1 V1 e Nikon 1 V2 per riprese broadcast dell’evento nasce da un incontro e scambio di esperienze in ambito video con il videomaker di Offroad Proracing Giovanni Morando, veterano delle riprese video in ambito internazionale dei campionati di supercross e motocross, esperto di riprese video sia con videocamere tradizionali che con Reflex HD Nikon. Le considerazioni da fare non sono poche; l’ambiente è decisamente ostico, l’illuminazione presente è scarsa oltre che non uniforme ed il tutto in una cornice di terra e polvere.

Il progetto di partenza è di poter utilizzare delle fotocamere leggere, con ottiche zoom ad ampia escursione focale, in sostituzione delle videocamere tradizionali. Essenzialmente l’idea è di creare una regia mobile con solo delle fotocamere “ultraleggere” e performanti. I modelli di fotocamere che avremmo potuto scegliere per questa tipologia di riprese non erano molti, in quanto i requisiti fondamentali dovevano soddisfare leggerezza, robustezza, qualità delle riprese video e la migliore velocità e prontezza dell’autofocus. La scelta poteva quindi spaziare tra fotocamere reflex in formato DX con ottiche Nikkor AF-S DX 18-200mm f/3.5-5.6 G ED VR II, oppure compatte a ottiche intercambiabili con sensore FX del sistema Nikon 1 con obiettivi zoom motorizzati 1 Nikkor VR 10-100 mm f/4.5-5.6 PD; al termine delle nostre valutazioni abbiamo optato per quest’ultima categoria di fotocamere. La possibilità di avere un sensore in formato Nikon CX di “piccole dimensioni” rispetto ai più grandi formati reflex FX e reflex DX permette di ottenere, a pari distanza fotocamera/soggetto, una maggiore profondità di campo consentita dalla più grandangolare focale ottica; grazie alle ideali dimensioni del sensore, infatti, a parità di apertura di diaframma, le Nikon 1 assieme agli obiettivi 1 Nikkor possono produrre immagini nitide con una profondità di campo più estesa rispetto a quella delle reflex DSLR; questa caratteristica è di certo ausilio nelle riprese sportive dove non si andrà alla ricerca dello “schiacciamento di campo” ricercato nel look cinematografico, campo in cui eccellono le fotocamere reflex digitali con sensore DX/FX. Per maggiori dettagli su reflex DSLR in formato Nikon FX e formato Nikon DX utilizzate in ambito video, segnaliamo alcuni eXperience: Nikon D600, full frame Nikon FX in campo video, Reportage video girato con reflex DSLR in formato Nikon DX, Scoprirsi video operatori subacquei con Nikon D3200.
 


Da sinistra: Nikon 1 V2 con obiettivo 1 Nikkor 10-30 VR, Nikon 1 J2 con obiettivo 1 Nikkor 10-30 VR, Nikon 1 V1 con obiettivo Zoom motorizzato 1 Nikkor VR 10-100 mm f/4.5-5.6 PD

Le fotocamere scelte per la ripresa dell’evento sono state le Nikon 1 V1, Nikon 1 V2 e la Nikon 1 J2. Le Nikon V1 e V2 offrono, rispetto alle Nikon 1 J2, un mirino elettronico a elevata densità di pixel (1.440.000), che permette riprese senza l’utilizzo di un viewfinder, inoltre, sono provviste di una presa jack da 3,5mm per il collegamento di microfoni esterni. In ambito video le prestazioni delle fotocamere Nikon 1 V1, Nikon 1 V2 e Nikon 1 J2 sono equiparabili, tutte e tre prevedono la possibilità di riprendere in Full HD, HD e in bassa risoluzione a elevati frame rate 400fps e 1.200fps.
 

Ingrandisci l'immagine
L’ottica 1 Nikkor VR 10-100 mm f/4.5-5.6 PD nasce principalmente per soddisfare le esigenze in ambito video e dispone di uno zoom con comando elettronico motorizzato a velocità regolabile, molto fluido nel movimento. Un’ottica tuttofare che permette di “sostituire” un intero corredo di obiettivi.

Uno dei vantaggi del sistema Nikon 1 è la possibilità di utilizzare obiettivi compatti, leggeri, con veloci prestazioni AF e dal minimo ingombro; a conferma di quanto detto, la scelta dell’ottica principale è ricaduta sullo zoom motorizzato 1 Nikkor VR 10-100 mm f/4.5-5.6 PD, dall’elevata escursione focale, corrispondente nel formato 35mm a un 27-270mm.

Un altro accessorio utile impiegato per le riprese con il sistema Nikon 1 è l’adattatore Nikon FT-1 che permette di montare obiettivi Nikkor del sistema Reflex DSLR, sui corpi Nikon 1. La ragione per cui si potrebbe desiderare lenti Nikkor F su corpi Nikon 1, è l'incredibile aumento relativo di lunghezza focale ottenibile attraverso le dimensioni del sensore CX. Il fattore di moltiplicazione è pari a 2.7x e, a titolo di esempio, gli AF-S Nikkor 70-200mm f/2.8G ED VR II oppure l’AF-S Nikkor 70-200mm f/4G ED VR diventerebbero zoom 190-540mm di lunghezza focale equivalente, mantenendo al tempo stesso la loro massima apertura di f/2.8 oppure f/4.
La messa a fuoco automatica sarà anch’essa conservata, anche se limitata al solo punto di messa a fuoco centrale.

Nelle riprese presso il Palafiera di Genova abbiamo deciso di utilizzare dei GorillaPod di Joby, piccoli treppiedi con le gambe snodabili indipendenti le une dalle altre, che attraverso sfere snodate permettono di modificare a proprio piacimento la loro forma e di farli aderire facilmente a qualsiasi superficie, anche in posizioni impossibili.
 

Ingrandisci l'immagine Ingrandisci l'immagine Ingrandisci l'immagine
Nikon 1 su supporti Joby GorillaPod: l’’utilizzo di un accessorio così pratico permette di posizionare quindi ancorare la fotocamera in posizioni impossibili per i normali cavalletti.

 

Ingrandisci l'immagine
La Nikon 1 V1 con ottica zoom motorizzata 1 Nikkor VR 10-100mm f/4.5-5,6 PD può stare comodamente nel palmo di una mano.
 

In base alle considerazioni sopracitate, si è deciso di utilizzare per il Superbowl di Genova la seguente attrezzatura:

  • Nikon 1 V2
  • Nikon 1 V1
  • Due Nikon 1 J2
  • Tre 1 Nikkor VR 10-100mm f/4.5-5,6 PD-ZOOM
  • 1 Nikkor VR 18.5mm f/1,8
  • Adattatore FT-1 Mount
  • AF-S Nikkor 70-200mm f/2.8G ED VR II
  • Due GorillaPod di Joby
  • Tre cavalletti con teste video Manfrotto
  • Sei memorie SDHC Lexar 16 GB 600x Classe 10

 

Ingrandisci l'immagine
Il pratico pulsante dello zoom motorizzato 1 Nikkor VR 10-100mm f/4.5-5,6 PD consente di avvicinarsi o allontanarsi velocemente dai soggetti ripresi.
Ingrandisci l'immagine
Adattatore Nikon FT-1 Mount per innestare sul sistema Nikon 1 gli obiettivi Nikkor.
Ingrandisci l'immagine
Nikon 1 V2 con adattatore FT-1 e AF-S Nikkor 70-200mm f/2.8G ED VR II. Il 70-200 si trasforma in un potente zoom 190-540mm mantenendo la sua luminosità f/2,8.

 

Formato sensore Nikon CX

Il nuovo innesto a baionetta 1 Nikkor è stato creato espressamente da Nikon per il proprio sistema di compatte ad ottica intercambiabile Nikon 1. Il formato sensore Nikon CX ha dimensioni pari a 13,2 × 8,8mm, quindi la sua superficie è inferiore a quella del formato APS-C o DX. Presenta un fattore di crop di 2,7x rispetto al formato 35mm che permette quasi di triplicare la lunghezza focale equivalente in angolo di campo nel caso di utilizzo di ottiche Nikkor per reflex DSLR. A differenza delle normali fotocamere compatte, l’aspect ratio delle Nikon 1 è pari a 3/2 (1.5), lo stesso rapporto utilizzato dalla maggior parte delle reflex digitali.
 

Ingrandisci l'immagine

2/3”
58mm2

1/1,8”
38mm2

Quattro Terzi
225mm2

Nikon CX
116mm2


Full Frame 24x36
Nikon FX
864mm2


APS-C
Nikon DX
329mm2
Formato sensore Nikon CX adottato nel sistema Nikon 1.
Il formato sensore CX è pari a 13,2×8,8mm ed offre una superficie in area immagine di circa 116mm2. Il fattore di crop è pari a 2.7x quando usato con obiettivi Nikkor. Offre in modalità foto un rapporto aspect ratio pari a 3:2 (1.5), lo stesso utilizzato dalla maggior parte delle reflex digitali. In modalità video su Nikon 1 offre formati 16:9 (Full HD/HD), 8:3 (filmato Rallentatore 400/1.200fps) con la presenza delle barre nere in alto e in basso.
Area espressa in millimetri quadrati dei più comuni sensori digitali utilizzati su telecamere, su compatte e su fotocamere ad ottica intercambiabile.


 

Ingrandisci l'immagine
Prove di utilizzo e setup delle Nikon 1 nel pregara. La Nikon J2 in combinazione con il Nikkor VR 10-100 f/4,5-5,6 PD-ZOOM a mano libera.
Ingrandisci l'immagine
Nikon V2 con il Nikkor VR 10-100 f/4,5-5,6 PD-ZOOM su testa video Manfrotto 701HDV.