Nikkor AF-S 18-200mm f/3.5-5.6G IF-ED DX VR II, lo zoom delle meraviglie

A cura di: Valerio Pardi

Oltre 11x di escursione focale, da 76° a 8° di angolo di campo, sistema VR II di seconda generazione, motore SWM, lenti ED, elementi asferici e messa a fuoco interna. Sono queste le chiavi del successo di un'ottica versatile che aspetta solo di essere provata ed apprezzata. Difficile resistergli


Presentazione Tecnologie raffinate
Sul campo: la rivincita della focale variabile L'escursione focale
Il sistema VR Panning
Nel ritratto Macro da viaggio
Uno sguardo nell'infrarosso Ottica di qualità
Scheda tecnica - Un obiettivo per tutti? .

 

Premessa

Ingrandisci

Lo Zoom Nikkor AF-S 18-200mm f/3.5-5.6G IF-ED DX VR II è un obiettivo che fin dalla sua presentazione ha fatto parlare di sé. Si tratta di uno zoom con escursione focale pari a 11,1x ottico che corrisponde nel formato 35mm a un 27-300mm, un range di focali tra le più utilizzate nella fotografia generica, di paesaggio, di viaggio e reportage ma estremamente utile anche per matrimoni, ritratti e foto naturalistica, senza dimenticare la possibilità di qualche scatto al limite della macrofotografia grazie alla messa a fuoco minima di 50cm a tutte le focali che permette un rapporto d'ingrandimento massimo, alla focale di 200mm, pari a 1:4,5.
L'obiettivo infatti copre un angolo di campo compreso tra i 76° e gli 8° della focale massima.

A tutto questo non bisogna poi dimenticare la presenza del sistema di riduzione delle vibrazioni VR II di seconda generazione che porta, secondo il metodo di misurazione Nikon, a 4 stop il limite di scatto con tempi lenti utilizzabili senza il pericolo del mosso (invece dei 3 stop delle versioni precedenti).

Il progetto di quest'ottica è stato ottimizzato per l'impiego con le recenti reflex digitali, lo testimonia il logo DX che appare sul barilotto a fianco della finestrella delle distanze di messa a fuoco. Non è quindi utilizzabile sui corpi a pellicola anche se potrebbe risultare meccanicamente compatibile. Il cono di luce generato dalle ottiche DX è infatti limitato alla copertura del formato dei sensori DX, e procurerebbe delle vistose vignettature se utilizzato su formati più grandi.

 

 

 

Ingrandisci
Lo Zoom Nikkor AF-S 18-200mm f/3.5-5.6G IF-ED DX VR II, a dispetto dell'elevato
range di focali coperto, ha dimensioni piuttosto contenute e non di molto
superiori a quelle del classico obiettivo 18-70mm f3.5-4.5G ED-IF AF-S DX,
ma con possibilità creative decisamente superiori

Già questi tre aspetti lo renderebbero un obiettivo estremamente interessante, ma quest'ottica non si ferma qui. Lo schema ottico è composto da 16 lenti in 12 gruppi. Due lenti sono in vetro ED per minimizzare l'aberrazione cromatica, soprattutto nelle focali più lunghe e altre tre mostrano una lavorazione asferica per correggere le imperfezioni visibili a bordo del fotogramma alle aperture maggiori (coma, astigmatismo, ecc..) e tenere sotto controllo la distorsione al variare della focale. Tutte le 16 lenti di questo obiettivo sono state trattate con il sofisticato trattamento antiriflesso multistrato SIC.

La messa a fuoco, di tipo interna (IF), è gestita da un silenzioso motore ad ultrasuoni SWM ma può essere corretta a mano in qualsiasi momento grazie al dispositivo M/A. Come in tutti gli obiettivi della serie AF-S, la ghiera di messa a fuoco manuale non ruota quando è in azione il motore AF e anche la lente frontale rimane fissa sia durante le operazioni di focheggiatura che di zoomata. Ciò facilità quindi l'impiego di filtri polarizzatori.
Il diaframma, pur composto da sette lamelle, grazie alla particolare forma arcuata delle stesse, mantiene una rotondità quasi perfetta anche ai valori di diaframma più alti (chiusi), migliorando sensibilmente la piacevolezza dello sfocato, da sempre un tallone d'Achille per le ottiche zoom. Il paraluce è ottimizzato per la focale più corta dello zoom, ma grazie alla forma a tulipano consente un valido aiuto al contenimento dei riflessi e delle luci parassite anche alle focali più lunghe.

Arrivati a questo punto si sarà immaginata un'ottica lunga oltre 20cm e pesante svariati chilogrammi…niente di più sbagliato: tutto quello che abbiamo visto fino adora è racchiuso in un barilotto di soli 77mm x 96.5mm, per un peso complessivo di poco più di 550g. Potenzialità della tecnologia moderna.