Guida all'uso dei binocoli

A cura di: Redazione

Da ieri ad oggi
L'impegno senza compromessi che Nikon ha nei confronti della qualità, risale al 1917, anno di fondazione dell'azienda. Fin dall'inizio la Nikon ha prodotto binocoli destinati al pubblico esperto. Nonostante siano trascorsi tutti questi anni, uno dei primi modelli, il Micron, è utilizzato ancora oggi. Quale prova migliore della durata e dell'eccellenza ottica dei binocoli Nikon?

L'inizio dell'attività Nikon: i binocoli
Già nel 1918, Nikon esporta oltre 15.000 binocoli prismatici di alta qualità in Gran Bretagna, Francia, America e Russia. Nel 1922 si stabilisce una collaborazione con i progettisti tedeschi per la realizzazione di storici binocoli prismatici compatti quali i Micron 4x e 6x (quest'ultimo con un peso di soli 90 grammi), seguiti dagli Orion 6x24, 8x26, e dalla serie Nova del 1923.

La leadership in campo ottico
Nel 1948 appare una nuova serie di Micron, che comprende anche la versione CF del modello 6x15, dalle eleganti finiture cromate, e con una meccanica di elevata precisione.

Nikon crea un nuovo look nello stile dei binocoli
Nel 1964, la Nikon sviluppa i primi binocoli di aspetto ricercato - modelli compatti caratterizzati da una migliorata impugnabilità e comodità d'impiego combinate a prestazioni ottiche di assoluto rilievo.
Il 1978 è l'anno della futuristica "Compact Dach Series 6x, 7x, 8x29DCF" una gamma di binocoli con i prismi a tetto che ha suscitato scalpore per le sue doti di brillantezza, compattezza e leggerezza.
Diffusi ed apprezzati ancora oggi, dal 1980 fanno parte della collezione permanente al Museo d'Arte moderna di New York. Quindi, nel 1982, Nikon presenta i binocoli 8x23CF e 10x25CF, sviluppati in collaborazione con il noto designer industriale Giorgio Giugiaro.

Premi e riconoscimenti da tutto il mondo
Nel corso degli anni, ai binocoli Nikon sono stato assegnati diversi riconoscimenti "Best Buy" (Miglior acquisto) e "Sehr Gut" (Molto buono) da parte di organi ufficiali di associazioni di consumatori e di pubblicazioni specializzate, tra cui i Consumer Reports (USA), Test (Germania) e Bird Watching (GB).

Ecco alcuni esempi:
Nel 1999, i binocoli Nikon 8x42 e 10x42 HG DCF (VENTURER LX negli USA), sono definiti "modelli senza precedenti in termini di luminosità e risoluzione" e premiati come "best of the best" per la attività di caccia e pesca nel numero di dicembre 98 della rivista Field & Strema, pubblicazione leader negli USA nel settore del tempo libero.

Nel 1998, il Micron 6x15M CF di Nikon ha ricevuto il primo premio "Silmo d'Or" nella categoria Strumento-Accessori al Salone internazionale dell'Ottica - SILMO tenutosi a Parigi il 23-26 ottobre '98.

Nel 1994, il Nikon Fieldscope ED78 A vince il premio per i prodotti ottici come "Telescopio dell'anno" (sezione oltre £350). (Bird Watching, agosto 1994).

Nel 1993, il Nikon 8x40CF Sporting II viene giudicato "Molto buono" nei test di qualità della costruzione e delle prestazioni delle ottiche, e "Buono" in quello della maneggevolezza (Test, marzo 1993). E' indicativo il fatto che gli altri apparecchi qualificati "Molto buono" fossero tutti modelli di produzione europea, con un costo svariate volte superiore al Nikon.

Nel 1992, il Fieldscope II di Nikon riceve la qualifica di "Best Buy" nella categoria telescopi (Bird Watching, febbraio 1992).

Nel 1991, il Nikon 8x30E CF WF viene eletto "Best Buy" nella categoria a 8 ingrandimenti con prismi di Porro (Bird Watching, maggio 1991).

Nel 1989, il Nikon Venture II 8x23 è giudicato uno strumento ottico compatto di particolare validità, e valutato "Best Buy" con votazioni ai massimi livelli in quasi tutte le prove (Consumer Reports, luglio 1989).