La reflex Nikon D600 incontra le innumerevoli applicazioni del sistema multi-flash Nikon Creative Lighting System “CLS”, provata con l’unità flash Nikon SB-700.

 

Nikon D600 e Nikon SB-700 on-camera Nikon D600 e il Sistema Nikon CLS
Nikon CLS: Ruolo Commander Nikon CLS: ruolo Remote
Configurazione Nikon D600 (Commander) Configurazione Nikon SB-700 (Remote)
Pratica: ritratto in interni ed esterni Pratica: riproduzione di oggetti
Nikon SB-700: migliorare qualità e colore Link utili e Photogallery

Nikon CLS: ruolo Commander

Prima di procedere con la configurazione pratica di fotocamera Nikon D600 e flash Nikon SB-700, introduciamo i due fondamentali ruoli coinvolti nel dialogo wireless all’interno del sistema di illuminazione creativa Nikon CLS.

La fotocamera Nikon D600 svolge il delicato compito di controllo, definito nel Sistema con il termine Commander, che consiste nell’istruire i flash - presenti sulla scena da illuminare - sul comportamento da adottare al momento dello scatto, assicurando la sincronizzazione lampo di tutte le unità in “ascolto” del segnale luminoso CLS.

La trasmissione delle informazioni Nikon CLS avviene mediante il lampo del flash integrato nella fotocamera D600, che ha una copertura di comunicazione CLS di circa 4/5mt imposta dal suo Numero Guida di Pilotaggio (la massima distanza a cui è possibile quindi posizionare le unità remote); i due parametri abilitanti da configurare nel menu di controllo wireless, sono due: GRUPPO e CANALE.

Il GRUPPO (A e B disponibili usando la fotocamera Nikon D600) definisce la modalità di funzionamento - al momento dello scatto - dei flash remoti ad esso associati, e quindi: Modalità Flash (TTL, Manuale, AA o Priorità di diaframma), compensazione del lampo (espressa in EV) o potenza di emissione (espressa in reciproci da 1/1 = massima potenza, a 1/128 = potenza minima). Almeno un GRUPPO deve essere attivo (A o B), ma è possibile anche combinarli liberamente per una configurazione selettiva. Il flash integrato nella fotocamera Nikon D600 rappresenta il terzo GRUPPO disponibile, il quale può partecipare all’illuminazione oppure svolgere solamente il ruolo di controllo CLS.

Il CANALE (quattro disponibili) rappresenta la soluzione di separazione “logica” tra sistemi CLS attivi in prossimità; ad esempio, due fotografi potrebbero lavorare sullo stesso set (oppure adiacenti) con schemi di luce volutamente indipendenti, ed evitare interferenze (lampi indesiderati) selezionando differenti CANALI di lavoro.

Ricordiamo inoltre che il Sistema Nikon CLS è capace di gestire fino a tre GRUPPI (A, B e C), ma è necessario impiegare un’unità flash con funzione Commander sulla fotocamera, della serie Nikon SB-700 / 800 / 900 o 910, oppure lo speciale dispositivo Nikon SU-800.
 

 

Dispositivi con ruolo di pilotaggio wireless MASTER Commander CLS
Ingrandisci l'immagine
Ingrandisci l'immagine
Ingrandisci l'immagine
Le Nikon D600, D700, D7000, D90, D300s e D800 offrono, con il flash integrato, le funzionalità Master “Commader” personalizzabili da menu.
Le Nikon DSLR senza flash oppure senza opzione Commander nel flash integrato, possono comandare il sistema wireless CLS montando sulla slitta un flash con opzione MASTER Commander come, ad esempio, SB-700, SB-900/910 oppure l’unità dedicata SU-800.
I flash Nikon SB-700 e SB-910, per citare solo gli ultimi usciti, possono adempiere sia a mansioni REMOTE che Commander MASTER. Le funzionalità MASTER oppure REMOTE sono facilmente raggiungibili direttamente dal selettore di accensione. Montati su una Reflex DSLR ed usati in modalità MASTER, permettono il pilotaggio wireless del sistema Nikon Creative Lighting System anche su Reflex prive di opzioni Commander CMD.
Nikon SU-800 con funzione Commander: dispositivo leggero con elevata autonomia operativa, pulsante di test delle unità Remote e modalità Close-Up. Il Nikon SU-800 non può emettere lampi di illuminazione ma permette il completo controllo CLS operando da MASTER Commander senza emettere luce percettibile (opera attraverso una lampada xenon mascherata per lasciar passare “solo” la componente IR usata dal sistema di comunicazione.

Nikon CLS: ruolo Remote

Ingrandisci l'immagine
Flash Nikon SB-700 mostrato in modalità Remote. In base alle impostazioni operate per Gruppo e Canale, eseguirà quanto deciso dall’unità Master Commander sia essa governata da un flash esterno usato in Master sia dalle impostazioni CMD del flash integrato D600.


I lampeggiatori compatibili con il Sistema Nikon CLS rappresentano le sorgenti luminose artificiali della scena da catturare, e sono definiti con il termine Remote, nel nostro caso identificata dal flash Nikon SB-700.

Stabilita la sua posizione in base alle esigenze del fotografo (su stativo, supporto AS-22 in dotazione oppure manualmente), e scelta l’opportuna direzione e grado di inclinazione, si procede alla configurazione dei parametri per la ricezione delle informazioni CLS, impostando il GRUPPO a cui è attestato e il CANALE definiti all’interno della fotocamera (Commander).

Ingrandisci l'immagine
Ingrandisci l'immagine
Nikon AS-22: stativo di supporto piano per Nikon SB-700 fornito in dotazione, con slitta di fissaggio e foro per il montaggio su treppiedi standard.
Snodo adattatore con slitta porta flash universale (parte superiore metallica), foro centrale per alloggiare un ombrello fotografico e sede di fissaggio su stativo (parte inferiore). La leva centrale consente un comodo orientamento del flash a slitta.


La libertà offerta dall’uso di uno stativo economico e snodo porta flash, come l’accessorio raffigurato di seguito, è oggettivamente di grande aiuto quando si fotografa da soli.

Per maggiori dettagli su stativi e accessori dell’articolato sistema flash Nikon rimandiamo all’eXperience “Gli accessori del sistema flash Nikon Speedlight”.

Durante l’esecuzione dello scatto, l’unità Remote riceverà le informazioni di esposizione flash attraverso dei pre-lampi di controllo (assenti nel fotogramma), inviati dalla fotocamera (o altra unità Commander), e si comporterà secondo le impostazioni definite per il GRUPPO associato, sempre che il CANALE abbia esatta corrispondenza.

 

Ingrandisci l'immagine
Immagine realizzata con singolo lampeggiatore Nikon SB-700 con cupola SW-14H e diffusore grandangolare interno, posto dietro al soggetto e interferito da lenzuolo bianco.

Ringrazio la ballerina Marica, allieva della Scuola di Danza Evolution Dance di Senigallia (AN).
Fotografia di Roberto Insalata.

 
Ingrandisci l'immagine
Schema di luce e configurazione wireless CLS impiegati per lo scatto rappresentato sulla sinistra.

 

Configurazione Nikon D600 (Commander)

Ingrandisci l'immagineIngrandisci l'immagine

Esaminiamo assieme la semplice procedura di configurazione del sistema Nikon CLS, usando una fotocamera Nikon D600 (con flash integrato) in abbinamento al lampeggiatore Nikon SB-700, affinché quest’ultimo possa essere sollecitato senza cavi.
 

Opzioni offerte dalla Nikon D600 in MENU PERSONALIZZAZIONI.
Le posizioni “e Bracketing/Flash”, offrono le varianti dedicate CLS mostrate a destra.

 

 

Configurazione Master Commander “CMD” del flash integrato Nikon D600
Ingrandisci l'immagine
Ingrandisci l'immagine
Ingrandisci l'immagine
Ingrandisci l'immagine

1. Accediamo al Menu Personalizzazioni, voce “Bracketing/Flash”, “Controllo flash incorporato” e infine “Modo Commander CMD”

2. Impostiamo il gruppo “Flash inc.” sul simbolo “--” (due trattini) nella colonna “Modo”, per escludere il flash integrato al momento dello scatto, pur mantenendo il ruolo di pilotaggio;

3. Impostiamo il Gruppo “A” in modalità “TTL”;

4. Impostiamo il Canale su “1” e confermiamo la configurazione con il tasto “OK”.
 


La procedura di configurazione sopra illustrata, stabilisce in sintesi quanto segue in forma discorsiva: “tutti i flash Remoti attestati al GRUPPO “A” e CANALE 1, lampeggeranno in completo automatismo (TTL) al momento dello scatto. Il flash integrato (Flash Inc.) invierà solamente il segnale di controllo, senza partecipare all’illuminazione della scena”.

Restando in tema Wireless, ricordiamo che l’evoluto Sistema Nikon CLS non è l’unica soluzione di illuminazione senza cavi supportata dal flash Nikon SB-700; infatti, è possibile attivare una seconda modalità denominata “SU-4” (dall’omonimo accessorio per flash Nikon), presente nella nuova voce di menu “Remote”. Attivando la modalità ottica SU-4, l’unità flash sincronizzerà il lampo con quello ricevuto dalla sorgente principale (o altre in prossimità) al momento dello scatto; essendo un metodo di comunicazione incompatibile con il sistema Nikon CLS, è necessario che tutte le unità coinvolte nell’illuminazione siano uniformemente configurate (tutte impostate per il dialogo Nikon CLS oppure tutte configurate in modalità SU-4).

Configurazione SB-700 (Remote)

Ingrandisci l'immagine
Disposizione dei comandi offerta dal lampeggiatore Nikon SB-700, con particolare riferimento alle funzionalità dedicate al Sistema Nikon CLS.

Operate le necessarie scelte lato Commander (dal menu Modo Commander CMD di Nikon D600), siamo giunti all’attivazione della comunicazione CLS sul lampeggiatore Nikon SB-700, con ruolo Remote. Tale unità flash Nikon rappresenta la prima di una nuova generazione con accesso al sistema multiflash wireless particolarmente evidente e semplificato, riscontrabile nella ghiera di accensione, menu interni di configurazione e selettori disposti sul pannello posteriore (laterale sinistro).

Completiamo assieme la rapida procedura di configurazione (con ruolo Remote) del flash Nikon SB-700, rispettando i parametri di funzionamento impostati in precedenza sulla fotocamera Nikon D600 (con ruolo Commander), affinché si possa verificare il corretto dialogo senza fili “wireless” tra le due unità.

  1. Accendiamo il flash (posizione “ON”), e tenendo premuto il pulsante interno alla ghiera di accensione, spostiamo il selettore in corrispondenza dell’etichetta “Remote”; tale vincolo meccanico evita che ci siano movimenti indesiderati della ghiera;
     
  2. Assicuriamoci di essere in modalità Wireless CLS, accedendo al menu di configurazione con il tasto “MENU” e verificando che l’opzione “Remote” sia impostata su “Advanced”; torniamo al menu di esercizio premendo nuovamente il tasto “MENU”;
     
  3. Con il pulsante “SEL” evidenziamo l’opzione “GR” (Gruppo) e impostiamo il gruppo “A” tramite selettore centrale; confermiamo la scelta con il tasto “OK”; durante la scelta, il display del lampeggiatore appare come in figura;

    Ingrandisci l'immagine
    Nikon SB-700: selezione del GRUPPO di appartenenza in modalità Wireless Remote.

     
  4. Con il pulsante “SEL” evidenziamo l’opzione “CH” (Canale) e impostiamo il canale “1” tramite ghiera centrale; confermiamo la scelta con il tasto “OK”; durante la scelta, il display del lampeggiatore appare come in figura;

    Ingrandisci l'immagine
    Nikon SB-700: selezione del CANALE per la comunicazione Wireless Remote.

     
  5. Infine, anche se opzionale, possiamo definire la posizione della parabola Zoom interna al flash, alla ricerca di illuminazione con copertura grandangolare (valori compresi tra 24mm e 50mm) o tele (valori compresi tra 70mm e 120mm).
     

Completata la semplice procedura di configurazione appena illustrata, siamo pronti per la nostra verifica: solleviamo il flash integrato della fotocamera Nikon D600, azione abilitante per consentire la trasmissione dati verso il flash Nikon SB-700 (separato dal corpo macchina), ed eseguiamo uno scatto. Essendo stato attestato al Gruppo “A” e configurato in modalità TTL, il lampeggiatore esterno riceverà i dati di esposizione dalla fotocamera al momento della sincronizzazione.
 

Opzioni MASTER Commander e REMOTE del flash Nikon SB-700
Ingrandisci l'immagine
Ingrandisci l'immagine
Ingrandisci l'immagine
Ingrandisci l'immagine
Ingrandisci l'immagine
Nikon SB-700 funzione REMOTE: selezione del Gruppo CLS di appartenenza (A, B e C).
Nikon SB-700 funzione REMOTE: selezione del Canale CLS di lavoro (da 1 a 4).
Nikon SB-700 funzione MASTER Commander: configurazione Gruppi in modalità TTL (completo automatismo).
Nikon SB-700 funzione MASTER Commander: configurazione Gruppi in modalità A:B (rapporti di potenza su due unità Remote).
Nikon SB-700 funzione MASTER Commander: configurazione Gruppi in modalità Manuale (scelta della potenza lampo espressa in rapporti da 1/1 a 1/128).