Estendere la gamma dinamica di scene ad alto contrasto non è mai stato così facile. HDR Efex Pro di Nik Software offre numerose preimpostazioni ma non mancano estese regolazioni applicabili anche selettivamente.

A cura di Arcangelo Piai

» Introduzione » HDR Efex Pro e Nikon View NX2
» La foto di paesaggio con HDR Efex Pro » L'interfaccia di HDR Efex Pro
» Compressione dei toni e pannello regolazioni globali » Regolazioni selettive e di rifinitura
» Riprese di interni con HDR Efex Pro » Allineamento e riduzione immagine sdoppiata
» HDR da singolo file RAW/NEF » HDR con Panoramiche e multi scatto Jumbo MBS
» Conclusioni e scelte rapide da tastiera » Photogallery

 

La foto di paesaggio con HDR Efex Pro

Come primo "test" utilizzeremo una sequenza eseguita con Nikon D700, obiettivo AF-S Micro Nikkor 60mm f/2.8G ED, usato ad f/16 a ISO200; il brackting è stato impostato su 7 scatti (da meno -3 a + 3 ad intervalli di 1 stop); da 1/15 di secondo (-3 stop) mentre quello più chiaro a 4 secondi (+3 stop), ovviamente con fotocamera su treppiedi e scatto a distanza Nikon MC-30. Per maggiori dettagli sugli accorgimenti di ripresa rimandiamo al precedente eXperience High Dynamic Range: le potenzialità della pittura nella fotografia digitale.

Ingrandisci l'immagine
Ingrandisci l'immagine
Ingrandisci l'immagine
Ingrandisci l'immagine
Ingrandisci l'immagine
Ingrandisci l'immagine
Ingrandisci l'immagine

Tramonto sulle colline del Prosecco in Autunno,
da San Pietro di Feletto in provincia di Treviso.

La necessità di rendere visibili le tonalità presenti nella scena in più di 15 Stop, non è compatibile con il pur notevole range dinamico di una DSRL come la Nikon D700. In queste situazioni lo scatto singolo non permette di registrare tutte le gradazioni luminose, e optare per una scelta selettiva (il paesaggio in primo piano piuttosto che lo sfondo) renderebbe la foto meno interessante. Nonostante l'ampia gamma tonale del file RAW/NEF e la più accurata postproduzione, in Nikon Capture NX2 o Adobe Camera RAW per lo sviluppo in RGB 16 bit e successiva ottimizzazione in Photoshop CS5, diventa difficile ottenere un risultato soddisfacente. Operando una fusione in HDR di più esposizioni riusciamo a ottenere un'immagine con tutti i valori presenti (e "visti" dal fotografo) con un notevole incremento della qualità generale.

Ingrandisci l'immagine
Ingrandisci l'immagine

Lo scatto singolo con l'esposizione intermedia,
senza interventi in postproduzione

Lo stesso scatto con interventi correttivi, in Capture NX2
per la conversione RGB a 16 bit e la successiva ottimizzazione in Photoshop CS5.

Ingrandisci l'immagine

L'immagine HDR ottenuta con la fusione e ottimizzazione
di 7 scatti in HDR Efex Pro.

Ingrandisci l'immagine
 

Sopra a sinistra, i particolari del file singolo ottimizzato in Capture NX2 e Photoshop CS5. Sulla destra quelli dell'immagine HDR ottimizzata e finita con HDR Efex Pro.

Dopo aver effettuato lo sviluppo dal grezzo RAW/NEF in RGB 16 bit attraverso Nikon Capture NX2 o View NX2, la sequenza di file è pronta per l'HDR.

Ingrandisci l'immagine

Apriamo il browser di Nikon View NX 2, selezioniamo i file e con il tasto destro del mouse (o dal menù Apri) andiamo su Apri in – HDR Efex Pro.

Ingrandisci l'immagine
HDR Efex Pro che comincerà a caricarli.

Ingrandisci l'immagine