La Nikon 1 V3, fotocamera compatta con obiettivi intercambiabili, offre prestazioni fotografiche senza precedenti, e velocità di ripresa fin'ora irraggiungibili persino dalle fotocamere reflex digitali professionali. Il nuovo design unitamente ad una più attenta ergonomia, fanno di questo prodotto lo strumento ideale per qualsiasi occasione, oltre che poterla tenere in tasca (con l'ottica di serie) grazie alle contenute dimensioni, con la certezza di avere tra le mani uno strumento in grado di catturare qualsiasi momento irripetibile, indipendentemente dalle condizioni di luce, con una qualità d'immagine che in stampa non teme confronti con quelle realizzate da strumenti professionali.

 

Introduzione Principali innovazioni di Nikon 1 V3
Motion Snapshot: "foto animata”, mix tra video e fotografia Best Moment Capture: cogliere l’attimo in Smart Photo Selector o Slow View
Effetti Creativi: linguaggio e carattere d'immagine senza usare il
computer
Acquisizione automatica: verifica live, D-Lighting, sfuocato, movimento e luminosità
Conclusioni, link correlati Photogallery

Motion Snapshot: "foto animata", mix tra video e fotografia

Altra novità pensata per coloro che della creatività hanno dono. Una funzione nuova e sicuramente d'effetto, più difficile da spiegare che da capire dopo la prima prova. Con Motion Snapshot si ottiene una “foto animata”, nel senso che è un mix tra ripresa video e fotografia. La V3 inizia a registrare la scena inquadrata prima che venga premuto completamente il pulsante di scatto continuando la ripresa dopo che ciò e avvenuto.

Con questa funzione la fotocamera registra contemporaneamente un filmato rallentato (volendo anche con musica di sottofondo) ed un'immagine, quindi li elabora insieme istantaneamente per generare quella che si può definire “fotografia dinamica”, raccontando così la scena nel suo svolgimento.

Ingrandisci l'immagine

Da qui in poi, il suo efficace impiego dipende dalla fantasia e creatività del fotografo, e soprattutto dalle occasioni che si presentano. Il suo utilizzo può essere utile ad esempio per arricchire delle presentazioni di fotografia in dissolvenza, dove l'inserimento di questi Snapshot possono rendere diversa una presentazione che seppur bella resterebbe sempre solo statica. Immaginiamo quanti di questi Snapshot si potrebbero fare in occasione di una festa, ad un evento musicale, in una cerimonia qualsiasi.

Utilizzando questa nuova funzione potremo scegliere le modalità di ripresa in forma automatica con riconoscimento automatico delle scena, oppure in modalità P S A M, oltre che stabilire quanto tempo prima e dopo lo scatto far durare la parte della ripresa filmata.
Potremo anche far inserire un sottofondo musicale preimpostato, oppure far sentire l'ambiente in cui stiamo riprendendo lo Snapshot, o semplicemente fare il tutto senza audio.

In modalità di ripresa in forma automatica, con riconoscimento automatico delle scena, non dobbiamo preoccuparci di nulla, e l'effetto finale sarà quanto meno sbalorditivo quando andremo a rivederlo.
Pur essendo una funzione particolare, utilizzabile con effetto solo dopo un po' di esperienza che si acquisisce molto in fretta, tale funzione rappresenta una bella novità per l'idea di miscelare immagini e filmati in un unico file utilizzabile per gli usi più svariati, dalla pubblicità ad usi più tecnici per mostrare aspetti di una scena difficilmente efficaci con un solo scatto, così come inserite nelle presentazioni in dissolvenza.

Best Moment Capture: per cogliere l'attimo in Smart Photo Selector o Slow View

Forse non è mai stato così facile cogliere l'attimo. Con questa nuova funzione la Nikon V3 è in grado di permettere la scelta dello scatto migliore in un range prestabilito dalle sue impostazioni, ovvero Smart Photo Selector o Slow View. Con la prima impostazione sarà sufficiente premere una sola volta il pulsante di scatto per riprendere sino a 40 fotogrammi (ad alta risoluzione) alla velocità di 30 fotogrammi al secondo! Tra questi scatti, la V3 selezionerà i 5 migliori per sottoporli alla scelta. Nella seconda modalità, la macchina registra fino a 20 fotogrammi e nella riproduzione al rallentatore permette la scelta del fotogramma desiderato.
Immaginate in quante occasioni sarebbe utile una finzione del genere, dalla macro al ritratto, ad esempio, come nell'azione sportiva.
Il grande vantaggio di questa funzione è che permette la sequenza anche quando si scatta con il formato immagine RAW, contrariamente alle altre finzioni che convertono il risultato direttamente in JPG quindi con poche possibilità di correzioni post scatto.
In altre parole, nel momento in cui si devono eseguire riprese su soggetti in movimento, ma anche nella fotografia macro dove è sufficiente un piccolo movimento del fotografo per non riuscire nell'intento, ecco che questa funzione consente di limitare al minimo l'errore umano!

Ingrandisci l'immagineSono tante le occasioni in cui potremo trovarci di fronte a delle scene veloci o difficili da pensare prima dello scatto, e questa funzione se ricorderemo di averla a disposizione (semplicemente ruotando una ghiera) ci verrà di estremo aiuto.


Ingrandisci l'immagineIngrandisci l'immagine

Ingrandisci l'immagine
Con questa funzione, per ovvi motivi, non è possibile utilizzare l'efficace flash integrato ma, date le ottime prestazioni del sensore in ambito di alta sensibilità, non rappresenta un problema.

Se ci ricordiamo di poter utilizzare questa funzione nei momenti cruciali dell'evento, non certo per foto paesaggistiche (pensiamo piuttosto ad utilizzarla nei ritratti, o persone ed animali in movimento) diventa davvero difficile sbagliare una foto!

Effetti Creativi: linguaggio e carattere d'immagine senza usare il computer

Come se non fossero più che sufficienti le dotazioni per la ripresa normale, la Nikon V3 ci permette di spaziare con la nostra creatività utilizzando l'impostazione di scatto in modalità creativa, per immagini convertite direttamente in JPG.
E qui “casca l'asino” come mi verrebbe da dire!. Nel senso che per usare la creatività offerta da questa serie d'impostazioni occorre essere ben predisposti ad utilizzarle, e soprattutto ricordarsi di averle a disposizione. Di sicuro non sono il tipo che ne farà buon uso (pur essendo efficaci), da “purista dell'immagine” quale sono, e devo ammettere che l'efficacia delle loro impostazioni trova dei limiti solo nella mia mente.
Come tutti gli automatismi, essi consentono la ripresa senza dover fare dei calcoli o elle riflessioni prima dello scatto.

Pertanto in un PAESAGGIO o RITRATTO NOTTURNO non avremo altro da fare che scegliere quest'impostazione per riuscire ad azzeccare la foto.
La stessa cosa si può dire per quanto riguarda le varie situazioni di fotografie in controluce. L'impostazione HDR combina due scatti consecutivi in un'unica immagine enfatizzando il contrasto della scena.

Ingrandisci l'immagine
In questi 2 esempi si può notare la differenza dell'elaborazione HDR (immagine a sinistra) rispetto allo scatto normale (immagine a destra), dove le nuvole e la vegetazione risultano in controluce molto più leggibili con l'elaborazione HDR.

Ingrandisci l'immagineIngrandisci l'immagine


Altra interessante funzione è il PANORAMA SEMPLIFICATO dove si ha la possibilità di spostare la macchina fotografica in orizzontale o in verticale, per un lasso di tempo, in modo da creare un panorama che non saremmo stati in grado di riprendere nemmeno con un ottica super grandangolare!

Ingrandisci l'immagine
Ingrandisci l'immagine
Nell'immagine a destra ciò che avremmo potuto fare con uno scatto normale, alla minima focale dell'ottica di serie.


Una delle impostazione che mi è piaciuta di più è l'impostazione FLOU che permette di ottenere quell'aspetto romantico e soffuso sul soggetto.
L'impostazione FLOU è ideale soprattutto per i ritratti d'effetto, o per foto di cerimonia, ed in tutte quelle occasioni (anche paesaggi) dove si vuole realizzare uno scatto diverso dal solito.

Con l'Effetto miniatura l'elaborazione dell'immagine restituisce una foto in cui i soggetti distanti assumono un aspetto tipo plastici in miniatura. È forse l'effetto più “strano” per i miei gusti, ma che certamente troverà il giusto gradimento tra i fotografi più giovani e creativi.

Interessante invece l'effetto creato dall'impostazione Selezione colore per fare in modo di mantenere il solo colore scelto sulla scena inquadrata, sul resto del fotogramma monocromatico. Pensiamo ad esempio ad una spiaggia con ombrelloni rossi in cui solo loro appaiono colorati su una foto in bianco e nero. Ma l'occasione può essere interessante anche in altri ambiti, dalla città con le sue auto colorate, come sui fiori di unico colore.

Ingrandisci l'immagine
Ingrandisci l'immagine
Efetto FLOU
Selezione Colore

L'impostazione Tavolozza creativa permette di applicare con facilità dei filtri artistici il cui effetto è ben visibile a monitor mentre si prepara l'inquadratura. Grazie al monitor touch, sarà sufficiente seguire con un dito la forma circolare del controllo per capire quale risultato avrà l'immagine. Utilizzarlo è divertente, ma non dimentichiamo che, come per tutti i modi creativi, l'immagine prodotta sarà in formato JPG che non ci consentirà come un formato RAW di apportare correzioni all'esposizione e tanti altri parametri modificabili post scatto.
In questo esempio la stessa immagine con l'applicazione del filtro tavolozza creativa (foto a destra) per creare un effetto seppia scuro.

Ingrandisci l'immagine
Ingrandisci l'immagine
Filtro tavolozza creativa

Sempre in modalità creativa troviamo ancora il Cross Processing, il cui effetto è l'applicazione di filtri colorati a scelta (rosso, verde, blu, giallo) che permettono di ottenere delle dominanti interessanti anche se esclusivamente per certi effetti voluti o per necessità mirata ad una post produzione in bianco e nero. Qui sotto i 4 reciproci esempi della loro applicazione.

Ingrandisci l'immagine Ingrandisci l'immagine Ingrandisci l'immagine Ingrandisci l'immagine

L'effetto Toy Camera invece permette una foto molto artistica, restituendo un'immagine con un gradevole sfocato ed un alone perimetrale più scuro per esaltare il soggetto centrale, come si può notare nell'esempio sottostante.

Ingrandisci l'immagine

Acquisizione automatica: verifica live, D-Lighting, sfuocato, movimento e luminosità

Fin qui abbiamo esaminato quante possibilità creative di ripesa possa offrire la Nikon 1 V3. Sempre per offrire al maggior bacino di utenza uno strumento efficace e completo, ecco che l'impostazione AUTO rappresenta il modus operandi più efficace nelle mani di chiunque. Il primo vantaggio è che in questa modalità è possibile scattare con ogni dimensione possibile, sia nel formato JPG che RAW con tutte le possibilità di regolazione post scatto utilizzando il software dedicato Capture NX-D recentemente disponibile in forma gratuita dal sito Nikon.it o dal sito Nikon di Supporto Europeo.
Il secondo vantaggio è il totale controllo in automatico della ripresa, dal sistema AF idoneo, al contrasto e nitidezza, così come al controllo in forma automatica di tanti altri parametri, tipo il livello di riduzione del rumore, la sensibilità ISO, il D-Ligthing, il riconoscimento scena automatico, l'esposizione, ecc. In altre parole, l'unica cosa di cui si deve preoccupare il fotografo è inquadrare correttamente la scena e premere sul pulsante di scatto, o toccare il monitor touch per scattare una foto (abilitandone l'uso touch). Molto efficace il sistema di messa fuoco con il riconoscimento dei volti attivato.

Ingrandisci l'immagine
Esempio dell'applicazione controllo sfocato alla minima estensione, in modalità AUTO

L'eccellente esposimetro è in grado di ottenere un'esposizione ottimale in qualsiasi situazione, preservando le alte luci. Tale qualità permette a chiunque di realizzare delle foto tecnicamente perfette.

In questa modalità, che è la più semplice, e consigliata, per iniziare ad apprezzare la fotografia, esiste la possibilità di apportare un minimo di creatività all'immagine con alcune controlli selezionabili.

Con il controllo immagine live (attivabile premendo il bottone ok) avremo la possibilità di regolare l'intensità del D-Lighting per equilibrare al meglio le zone in ombra, il controllo dello sfocato oltre il soggetto, il controllo del movimento per fare in modo di fermare il soggetto in movimento o per aumentare l'effetto del movimento del soggetto (come ad esempio una cascata di acqua), ed il controllo della luminosità.



Il riconoscimento automatico delle scene va quindi ad impostare i parametri corretti per quel genere di ripresa, dalla macro al panorama o ritratto, così come per le foto notturne o tramonti, mentre l'esposimetro ed il processore individuano la coppia tempo-diaframma ideale in base alle condizioni di luce del soggetto o dell'ambiente. Il sistema di messa a fuoco, veloce e preciso, è tale da garantire lo scatto anche in condizioni di luce precarie (in caso di impossibilità nella messa fuoco del soggetto, non è possibile scattare la foto) grazie all'ampia gamma di sensibilità ISO ai cui lavora il sensore.

Conclusioni

Chi preferisce le macchine piccole alle DSLR pesanti ed ingombranti (oltre che molto più costose tra corpo ed ottiche a corredo indispensabili), troverà in questa Nikon 1 V3 la macchina ideale, perché la qualità delle immagini e le possibilità di ripresa non farebbero certamente rimpiangere la reflex lasciata a casa. Non le manca nulla, dalla semplicità di utilizzo per un principiante, alle possibilità di ripresa avanzata di una DSLR, non solo per il modo d'uso quanto per i risultati ottenibili in campo fotografico.
La garanzia di una velocità operativa senza confronto, un sistema autofocus preciso e velocissimo per catturare l'attimo irripetibile, unitamente alla precisione dell'esposizione e del bilanciamento del bianco (WB), fanno di questo prodotto lo strumento ideale per qualsiasi gita e vacanza, nonché per un uso quotidiano in certe attività lavorative.
I miglioramenti apportati giustificano senza alcun dubbio il suo prezzo non proprio economico, ma la qualità che offre vale sicuramente quanto costa, e nelle mani si sente eccome.
Così come si può apprezzare (e non riuscire più a farne a meno) il suo monitor orientabile che permette scatti con inquadrature insolite, ma anche una visione più controllata in condizioni estreme di forte luce che non richiede l'uso obbligato del mirino (fornito come accessorio).
Se a tutto questo aggiungiamo la possibilità di utilizzare l'esteso parco obiettivi Nikkor con l'adattatore Nikon FT-1 mount, avremo una fotocamera completa in grado di ottenere riprese fotografiche e video di elevata qualità in ogni occasione.
Con il miglioramento dell'autonomia della batteria, si completa forse l'ultimo aspetto (non trascurabile) della sua naturale evoluzione per giornate intere di riprese fotografiche.
Una macchina che consiglierei a chiunque, anche ai più scettici che reputano le dimensioni del sensore troppo piccolo per offrire ottimi risultati, senza tener presente il grande vantaggio di una più estesa profondità di campo, e di una velocità di raffica (20fps nel formato RAW, 60fps in JPG) non ancora raggiunta da nessuna DSLR professionale.

Link correlati

Nikon 1 V3

Sistema Nikon 1

Obiettivi 1 Nikkor

Accessori Nikon 1

App per controllo Wi-Fi: Wireless Mobile Utility iOS

App per controllo Wi-Fi: Wireless Mobile Utility Android

Software Nikon View NX2 Windows Macintosh

Software Nikon Capture NX-D Windows Macintosh

Adattatore Nikon FT-1 mount per montare obiettivi Nikkor su Nikon 1

Nikon Picture Control: l'immagine su misura anche a luminosità negativa

Profondità di campo in macro: focale, diaframma, distanza soggetto e dimensione sensore

Nikon 1 AW1: water, shock e freeze proof

Nikon 1 AW1, la compatta ad obiettivi intercambiabili da portare sott'acqua

Tecniche di ripresa per Slow Motion

Nikon 1 per riprese video 30/60/400 e 1.200fps: broadcast e analisi del movimento in campo sportivo

Angoli di campo nella ripresa video FX, DX, CX

Studio del movimento basato su riprese Nikon 1 a 400fps

Nikon 1 V3: riprese video anche a elevati frame rate

L'audio digitale nella ripresa video con fotocamere High Definition

Filtro ND variabile: prezioso per la fotografia, indispensabile per il mondo video cinematografico

Filtro Polarizzatore: prezioso per fotografia e video

Il tempo di posa nella ripresa video: motion blur, strobing, flickering…

Card di memoria e lettori Lexar®: velocità, capacità e affidabilità per fotografi e filmmakers