Festival 1

A cura di:

Visa pour l'image 2006
Perpignan

Dal 2 al 9 settembre Perpignan ospita la 18a edizione di Visa Pour l'image, la rassegna di fotogiornalismo più prestigiosa al mondo.

Vai alla Photogallery
© Alvaro Ybarra Zavala
The children of Sorrow

Terremoto nel Kashmir, ventesimo anniversario di Chernobyl, l'arrivo di Hamas al potere in Palestina, le minacce nucleari dell'Iran, le negoziazioni tra Khartoum e i ribelli per uscire dalla situazione catastrofica del Darfur, la siccità in Kenya e Somalia, la guerra civile in Iraq, Come sottolinea Jean-François Leroy, direttore del festival, "l'attualità dell'ultimo anno non manca del suo carico di cattive notizie, guerre, catastrofi, minacce e attentati; soggetti da coprire, per i fotogiornalisti, e altrettanti da mostrare, per Perpignan". Perpignan si conferma la manifestazione principe dell' "informazione attraverso la fotografia".

Vai alla Photogallery
© Todd Heisler / Rocky Mountain News / Polaris / Deadline Photo Press
20050829 - United States - NEVADA - RENO SALUT FINAL On the picture :
August 29, 2005, RENO, NEVADA, USA:
EMBARGOED Caroline Cathey hugs Captain Winston
Tierney at the end of the funeral for her son, 2nd Lt. James Cathey.
Five days earlier, Tierney was one of the Marines who notified her of her son's death in Iraq. Ref:DL111145_046

Premi (i Visas d'or ricompensano i migliori reportage realizzati tra il settembre del 2005 e l'agosto del 2006), colloqui, dibattiti, seminari, soprattutto una trentina di esposizioni - da Philip Blenkinsop / Vu (Nepal sotto il regno del re Gyanedra) a Rena Effendi (L'Azerbaigian alla ricerca d'identità,), da Stanley Greene / Vu con il suo viaggio in Iraq, "paese dell'odio", ai "saluti finali"di Todd Heisler / Rocky Mountain News / Polaris / Deadline che da un anno segue un maggiore dell'esercito Usa incaricato di comunicare ai familiari il decesso di un loro congiunto scomparso in Iraq, dai fronti di guerra di James Hill / The New York Times allo Zambia di Lynn Johnson / National Geographic, dalle cronache sahariane di Jean-Luc Manaud / Rapho al sangue delle strade aggressive dell'America latina di Diego Levy, dai bambini vittime della violenza nel mondo di Alvaro Ybarra Zavala alla siccità nel Corno d'Africa di Bruno Stevens, dalla collettiva sul ciclone Katrina agli immigranti clandestini alle porte del Messico di Claudia Guadarrama, vincitrice l'anno scorso del premio per la migliore fotogiornalista – e poi ancora serate, proiezioni, laboratori. Il mondo narrato, con i suoi narratori, concentrato nel sud della Francia, un'occasione unica per gli appassionati del genere.

www.visapourlimage.com

Vai alla Photogallery
© Jean-Luc MANAUD / RAPHO
Moussa et Fanto, chameliers dans les éboulis près d'Emalaoulé.

Vai alla Photogallery
© Tomas van Houtryve
A Maoist rebel soldier wearing a Britney Spears t-shirt stands among a batallion
of other soldiers of the People's Liberation Army, First Brigade,
Mid Division during a drill in a schoolyard in the village of Gairigaon,
Nepal on Wednesday, 16 February 2005.
Prix du jeune Reporter 2006 de la Ville de Perpignan