News

A cura di:

Langhe nei luoghi di Beppe Fenoglio, Gabriele Basilico

Langhe nei luoghi di Beppe Fenoglio

Un libro e una mostra: Langhe nei luoghi di Beppe Fenoglio di Gabriele Basilico, un progetto di Paola Gramaglia e Lanfranco Ugona, a cura di Michele Vianello, nelle pagine edite da Allemandi, e dal 23 maggio, con l'allestimento di Maddalena d'Alfonso, in mostra a Murazzano in provincia di Cuneo. Da un'idea del Centro Culturale Beppe Fenoglio di Murazzano. Dalla consapevolezza delle “tracce profonde dei luoghi sull'invenzione letteraria” (Franco Moretti) è sorta l'esigenza di una ricerca nel territorio delle Langhe. Il progetto, che ha evidenziato un “concetto culturale ampio” di paesaggio “fortemente antropizzato”, ha consentito di “cogliere il presente, senza perdere i segni del passato, e di prefigurare trasformazioni future”. La campagna fotografica di Gabriele Basilico, architetto e fotografo di fama internazionale, è stata una ricerca sistematica sul campo, che ha realizzato un importante archivio fotografico documentale, e si è rivelata interpretazione del paesaggio ed esperienza estetica. Le sessantaquattro fotografie a colori ritraggono in particolare i luoghi dei Racconti della guerra civile e del Partigiano Johnny di Fenoglio.

 


Un'autentica bugia, Michele Smargiassi

Un'autentica bugia

Una divertente e acuta digressione sui temi del vero e del falso nella fotografia nata sulla scia delle accese discussioni intorno al digitale e alla sua estrema manipolabilità. In Un'autentica bugia (Contrasto, 15x21 cm, 318 pagine, 140 fotografie in bianco e nero, euro 19,90) Michele Smargiassi tenta di dimostrare che la rivoluzione digitale, almeno in termini di rovesciamento del dogma referenziale della fotografia, della sua assunzione di veridicità, non esiste, perché quel dogma è stato sfidato con successo più volte anche nel secolo e mezzo della fotografia analogica. Con una serie di esempi e tanti gustosi aneddoti, il volume spiega come la fotografia abbia saputo mentire nella storia (in modo volontario e involontario), come la catena di decisioni umane e “inconscio-tecnologiche” che produce un'immagine implichi inevitabilmente un'alterazione della realtà percepita. Infine, affronta il perché l'immagine fotografica sia stata costretta o tentata di mentire. Smargiassi - giornalista professionista da vent'anni, prima a l'Unità poi a la Repubblica, dove è inviato di cronaca e cultura - coltiva la sua passione per la storia e l'antropologia sociale della fotografia scrivendo articoli e saggi (uno dei quali, sulla fotografia familiare, è apparso sugli Annali della Storia d'Italia Einaudi), curando mostre e pubblicazioni, collaborando con musei e istituzioni, tenendo conferenze e corsi. Da uno di questi, dedicato al rapporto fra fotografia e realtà, è scaturita l'idea di questo volume.

 


ARTÈFOTO, fotogiornalismo nelle Marche

ArtèFoto
La seconda edizione di ArtèFoto, il primo festival italiano interamente dedicato al fotogiornalismo, aprirà i battenti il 29 maggio e si protrarrà fino al 7 giugno 2009 nello spettacolare scenario storico di sei paesi della provincia di Ancona arroccati sulle colline dell'entroterra marchigiano: Castelbellino, Castelplanio, Mergo, Poggio San Marcello, Rosora e San Paolo di Jesi. Attraverso l'esposizione di sette reportage realizzati da altrettanti fotogiornalisti pluripremiati - Francesco Zizola, Ami Vitale, Lana Slezic, Christian Povera, Lorenzo Maccotta, Axelle De Russé e Nina Berman - il festival si propone quest'anno di documentare la situazione dei migranti che da Lampedusa raggiungono l'Europa e trovano lavoro nelle campagne italiane, la condizione dell'infanzia nel mondo e delle donne afghane, oltre che i molteplici volti dell'India e quelli nascosti della Cina, il patriottismo statunitense e la vita delle maras, bande criminali dell'America Centrale. Circa 300 scatti in 7 mostre, ad ingresso libero e gratuito, e poi due workshop fotografici (tenuti da Francesco Zizola e Lorenzo Maccotta), la prima italiana del film-documentario La Vida Loca di Christian Povera, incontri con fotogiornalisti e associazioni, videoproiezioni delle immagini dell'agenzia Noor con colonna sonora dal vivo e una mostra di fumetti sul tema dell'acqua.