Fabrizio Villa
Fotogiornalista, da trent’anni anni intreccia con il suo lavoro testimonianze di eventi legati al disagio sociale, immigrazione, guerra con storie d'attualità, fenomeni naturali, ritratti di protagonisti del nostro tempo.
Giornalista professionista dal 2002, ha collaborato con importanti testate italiane e straniere e con le agenzie Associated Press, France Presse e Contrasto. I suoi scatti hanno documentato il modus vivendi dei Khmer Rossi in Cambogia, la morte e la distruzione della Bosnia, l'Intifada in Cisgiordania, i disastrosi terremoti della Turchia, le eruzioni dell'Etna, il lavoro degli ultimi carbonai calabresi, la dignità ferita dei nuovi poveri, la difficile condizione dei detenuti di religione islamica negli istituti di pena italiani ma anche la quotidianità di chi ha scelto di vivere nell'isolamento e nel silenzio seguendo una vocazione spirituale nei conventi di clausura.
Nel 2004 l'Unione Stampa Cattolica italiana gli assegna il primo premio per una fotografia pubblicata sul «Corriere della Sera», icona drammatica dell'immigrazione clandestina in Sicilia, fenomeno che ha documentato a lungo e da vari punti di vista raccontando gli sbarchi a Lampedusa e in altri luoghi critici della Sicilia, le condizioni di vita nei centri di accoglienza, ma anche seguendo le operazioni di soccorso sulle navi della Marina militare.
Nel 2011 vince il Premio internazionale di giornalismo Maria Grazia Cutuli.
Molti suoi reportage sono diventati mostre.

Dal 2009 è Giornalista Embedded inviato in aree di crisi, formato e certificato dal Ministero della Difesa, questo gli ha permesso di seguire molte missioni all’estero al seguito delle Forze Armate italiane, spagnole e americane.

Dal 2013 tiene una rubrica dal titolo “Scatti flessibili” sulla Lettura, supplemento culturale del Corriere della Sera, dove scrive di temi fotografici. Nel corso del 2013 ha svolto funzioni di photo editor all’interno della redazione Cultura del Corriere della Sera. Docente MASTER NIKON SCHOOL è stato relatore al Nikon Live in varie tappe italiane. Dal 2018 è rappresentato dall’agenzia internazionale GETTY IMAGES. Specializzato in fotografia aerea.

www.fabriziovilla.it
Segui Fabrizio su: