Nikon AF-S Nikkor 70-300mm f/4.5-5.6 G IF-ED VR, lo zoom che fa la differenza

A cura di: Valerio Pardi

Stabilizzatore ottico VR di seconda generazione, due lenti in vetro ED, messa a fuoco interna, motore Silent-wave e prestazioni ottiche elevate, fanno di quest'ottica un obiettivo insostituibile per i viaggi, caccia fotografica e paesaggi


Introduzione Le tecnologie del Nikkor AF-S 70-300mm f/4.5-5.6 il G IF-ED VR
Uno sguardo da vicino
La qualità in pratica L'autofocus
Lo sfocato Macro, un plus da non dimenticare
Il solito confronto Conclusioni

 

Introduzione

Ingrandisci

Il Nikkor AF-S 70-300mm f/4.5-5.6 il G IF-ED VR è un obiettivo che copre una escursione di focali tra le più richieste dai fotografi; infatti dopo l'ottica standard, il tele-zoom è tra gli obiettivi più richiesti per il proprio corredo. L'angolo di campo coperto da questo obiettivo sulle digitali con sensore DX diventa infatti equivalente a quello di un 105-450mm, quindi un range che copre tutte le focali tele più usate, da quelle da ritratto ai super-tele per la caccia fotografica e lo sport.

La luminosità è sufficientemente elevata per un utilizzo senza problemi nelle più disparate condizioni di illuminazione ma allo stesso tempo ha consentito, grazie alla non esasperazione dei valori f/ di contenere peso e dimensioni entro limiti accettabilissimi per trasformarlo in un'ottica da portare sempre con sé. La presenza di un sistema di stabilizzazione VR di seconda generazione completano la dotazione di questo interessante obiettivo, che mi ha trasmesso le stesse identiche positive sensazioni del celebre 18-200mmf/3.5-5.6G IF-ED AF-S VR DX Zoom-Nikkor, con la sola differenza del range di focali spostato verso una copertura tutta tele.

L'obiettivo, pur non definibile piccolo, è ben bilanciato se utilizzato con un corpo DSLR della classe delle D200/D300, che ha grosso modo lo stesso peso dell'obiettivo mentre se montato su un corpo delle serie D40 o D40x, lo zoom, con i suoi 144mm di lunghezza diventa decisamente importante rispetto alla reflex, ma risulta ancora utilizzabile senza limitazioni. Personalmente ho una predilezione verso i corpi di massa un po' sopra la media poiché consentono di essere impugnati meglio e attenuano, con la loro massa, eventuali micro-vibrazioni, ma capisco chi predilige un corpo per foto da viaggio, dove anche pochi grammi possono fare la differenza, e scelgano di abbinare questa splendida ottica a una DSLR più piccola e leggera.

 

 

 

Ingrandisci
Peso e dimensioni sembrano sposarsi perfettamente con quelli della
Nikon D200 analoghi a quelli D300


Ingrandisci
Ingrandisci

Il Nikkor AF-S 70-300mm f/4.5-5.6 il G IF-ED VR montato su un corpo D40x risulta molto imponente;
in realtà l'ottica non è molto grossa, sono solo le dimensioni davvero molto contenute della piccola reflex Nikon a evidenziare eccessivamente i volumi dell'ottica. L'usabilità comunque non ne risente, anzi, si avvantaggia per il peso davvero contenuto
di tutto il sistema di ripresa.


continua