Nikon COOLPIX AW100 per avventure acquatiche: snorkeling e subacquee

A cura di: Erik Henchoz e Ketty Carere

Introduzione COOLPIX AW100 nell'utilizzo subacqueo
Ideale per lo snorkeling e non solo Immersione subacquea con custodia NiMAR NIAW100
Macrofotografia subacquea e Close-Up Fotografia subacquea grandangolare
Un flash esterno per ampliare le possibilità di scatto Video subacquei in Full HD con COOLPIX AW100
Consigli pratici di utilizzo e di manutenzione La gestione delle immagini e dei video con Nikon ViewNX 2
L'ambiente acquatico, un mondo a portata di COOLPIX Photogallery

Nikon AW100 è una COOLPIX con caratteristiche tecniche di tutto rispetto: 16 Megapixels con lo speciale sensore CMOS retroilluminato, il comodissimo GPS integrato e la “corazzatura” che oltre a renderla resistente agli urti e agli agenti atmosferici come descritto nel precedente eXperience Nikon COOLPIX AW100: una compatta a prova di avventura, permette la preziosa possibilità di potersi immergere in acqua sino alla profondità di -10 metri. Studiata e progettata per l'avventura, oltre a resistere alle basse temperature, a colpi e cadute, ci permetterà di scoprire e fotografare il mondo sommerso. L'avevamo portata con noi in alta quota, tra i ghiacci perenni della catena del Monte Bianco. Ora è arrivato il momento di apprezzare tutte le sue caratteristiche tecniche anche in immersione, sfruttando le sue potenzialità durante lo snorkeling e l'immersione subacquea.

Ingrandisci l'immagineIngrandisci l'immagineIngrandisci l'immagine
Abbiamo provato la Nikon COOLPIX AW100 in Mar Rosso, durante indimenticabili immersioni subacquee e divertenti sessioni di foto snorkeling. A pelo d'acqua, come a più di 30 metri di profondità, COOLPIX AW100 e Nimar NIAW100 hanno egregiamente svolto il loro compito, regalandoci splendide immagini.
A sinistra: COOLPIX AW100 pronta per lo snorkeling a Ras Umm Sid. Al centro: COOLPIX AW100 durante una giornata di foto snorkeling. A destra: in immersione nel Parco marino di Ras Mohammed COOLPIX AW100 e la custodia Nimar NIAW100 si sono fatte apprezzare per facilità di utilizzo e robustezza.

COOLPIX AW100 nell'utilizzo subacqueo

Non solo piccola, pratica e resistente, COOLPIX AW100 è molto di più. Prima nel suo genere, resiste all'acqua ed è in grado di seguirci anche in situazioni dove altre fotocamere non sarebbero in grado. Studiata per l'aria aperta e per l'avventura, COOLPIX AW100 vanta caratteristiche tecniche di tutto rispetto. Alcune di queste si rivelano molto importanti per quanto concerne la fotografia subacquea e gli ambienti umidi.

Stagna fino a -10 metri:
In grado di sopportare pressioni fino a +2 Bar, COOLPIX AW100 diventa la compagna ideale per chi vuole fotografare il mondo acquatico in totale sicurezza. Il coperchio del vano batteria, nel quale viene inserita anche la scheda di memoria SDHC, è dotato di una guarnizione a tenuta stagna, così come il sistema di chiusura è stato progettato in modo da evitare aperture accidentali dello stesso. Tutti i pulsanti ed i comandi sono dotati di apposite guarnizioni interne, tali da rendere completamente stagna la fotocamera.

Obiettivo di alta qualità con buone capacità grandangolari:
Il piccolo ma luminoso obiettivo, posto lateralmente, è protetto da una generosa cornice in plastica. Composto da 12 elementi suddivisi in 10 gruppi, è in grado di lavorare con focali che vanno dai 28mm della posizione grandangolare fino ai 140mm al massimo ingrandimento tele (equivalenza nel formato 35 mm). Un aspetto importante, quello di poter lavorare a 28mm di focale, apprezzabile in particolare durante le sessioni di fotografia subacquea.

Sensore retroilluminato da 16 milioni di pixel:
COOLPIX AW100 sfrutta il nuovo sensore CMOS da 1/2.3 pollici. Un particolare sensore che, oltre a vantare l'impressionante risoluzione da 16,79 milioni di pixel, sfrutta un ingegnoso sistema di retroilluminazione in grado di limitare il rumore “noise”. Uno stratagemma davvero utile che andremo ad analizzare più nel dettaglio durante le nostre immersioni subacquee e che sarà sicuramente importante quando si andranno a fotografare soggetti poco illuminati.

Modalità subacquea:
Oltre alla possibilità di seguirci in acqua, COOLPIX AW100 ci offre una modalità di scatto appositamente studiata per la fotografia subacquea. Prima tra tutte le COOLPIX, AW100 presenta nella modalità “Scene”, oltre alle opzioni che già conosciamo, la modalità denominata “Foto subacquea”. Basterà, quindi, entrare nel menu “Scene” tramite l'apposito pulsante, per selezionare una simpatica icona raffigurante un pesce e predisporre così i migliori parametri di scatto per le nostre fotografie subacquee.


Ingrandisci l'immagine
Ingrandisci l'immagineIngrandisci l'immagine

Capacità di lavorare a sensibilità ISO elevata:
Una caratteristica a cui eravamo già abituati con la linea COOLPIX ma che, con AW100 e il suo particolare sensore CMOS retroilluminato, diventa ancora più evidente ed efficace. Oltre alla possibilità di lasciar scegliere in automatico alla fotocamera la migliore sensibilità ISO di scatto, tramite l'apposita funzione, diventano selezionabili sensibilità che vanno dai 125 fino ai 3.200 ISO. Una caratteristica fondamentale per l'utilizzo della fotocamera in immersione, dove la qualità e la quantità di luce presente sulla scena è quasi sempre scarsa.

Dimensioni compatte e ampio monitor:
Le dimensioni compatte della fotocamera (110,1 x 64,9 x 22,8 mm) la rendono facile da utilizzare in ogni situazione. L'ampio display posteriore da 7,5 centimetri di diametro facilita enormemente le inquadrature. Robusto e di generose dimensioni, il monitor è dotato di un buon contrasto, regolabile a piacere dall'utente, in grado di permettere un'ottima visualizzazione delle immagini e dei menu della fotocamera in immersione subacquea come a pelo d'acqua.

Video in Full HD:
COOLPIX AW100 si fa apprezzare anche per la possibilità di registrare video in diversi formati. L'opportunità di girare filmati in modalità HD 1080p (1920 x 1080 pixel) permette a chiunque di trasformare la propria COOLPIX in una micro telecamera di alta qualità. Il formato Full HD a portata di mano, in acqua, in soli 178 gr di peso effettivo.

Ideale per lo snorkeling e non solo

Una fotocamera dalle eccezionali caratteristiche tecniche che si presta in maniera ottimale per un utilizzo durante lo snorkeling ed in tutte quelle situazioni dove sia necessario poter disporre di un'attrezzatura robusta, resistente all'acqua e di piccole dimensioni. Leggera e pratica, COOLPIX AW100 si è rivelata la macchina fotografica ideale durante divertenti nuotate con pinne e maschera. È consigliabile l'utilizzo di un lacciolo da polso per non rischiare di perdere in acqua profonda la COOLPIX, visto il suo leggero assetto negativo. In immersione, grazie ad un apposito sensore, la fotocamera si predispone nel modo di ripresa “Fotografia subacquea”, una delle varie scene disponibili in modalità “Auto”. Fotografando a poca profondità o a pelo d'acqua questo modo di ripresa si rileva utile, semplificando al massimo il nostro compito. La messa a fuoco della COOLPIX viene gestita centralmente: dovremo, quindi, avere l'accortezza di inquadrare i nostri soggetti nel centro del monitor per poi eventualmente ricomporre. La messa a fuoco è precisa e la visualizzazione delle immagini sul display da 3 pollici sorprendente. Tutto è studiato per semplificarci la vita ed ottenere fotografie di alta qualità: la fotocamera gestisce al meglio i colori e la luce. AW100 lavora in completo automatismo e la speciale ottimizzazione a livello di bilanciamento del bianco elimina buona parte delle classiche dominanti blu e verdi, tipiche delle foto subacquee scattate senza l'ausilio di un flash esterno.


Ingrandisci l'immagineIngrandisci l'immagine
A sinistra: sulla barriera corallina, in acqua bassa, ci avviciniamo ai nostri soggetti. Brandeggiamo AW100 a braccia tese con entrambe le mani per ottenere immagini nitide e di qualità.
A destra: impostando la modalità macro e forzando il flash ad ogni scatto, in modalità “fill flash”, è possibile scattare belle immagini ravvicinate e macro.


Ingrandisci l'immagineIngrandisci l'immagine
In snorkeling è estremamente facile sfruttare le caratteristiche tecniche di COOLPIX AW100. Grazie alla buona illuminazione ambiente è possibile scattare immagini panoramiche delle splendide barriere coralline del Mar Rosso.


Le dimensioni contenute della fotocamera non pregiudicano il suo facile utilizzo, anche in acqua.
I vari comandi e i pulsanti della fotocamera sono comodi da adoperare durante lo snorkeling, anche con una sola mano. L'ampio pulsante di scatto e l'efficace meccanismo di messa a fuoco ci permettono di inquadrare correttamente e con velocità pesci, porzioni del fondale e del reef.
Questa modalità di ripresa prevede la disattivazione del flash incorporato nella fotocamera: è comunque possibile la sua attivazione forzata (fill-flash), tramite l'apposito comando posto sul dorso, nel caso sia necessario, ad esempio quando si fotografano zone poco illuminate. Benché la COOLPIX, una volta bagnata, attivi in automatico la modalità “Foto subacquea”, è possibile fotografare in modo di ripresa “Auto”. Così facendo diventa possibile scegliere in maniera autonoma vari parametri di scatto ed ottenere, anche in situazioni limite, ottime fotografie digitali. Utilissima l'opzione di gestire manualmente la sensibilità ISO e di poter selezionare la modalità di messa a fuoco più utile (AF-Singolo per soggetti statici – AF-F permanente per soggetti in movimento).

Ingrandisci l'immagineIngrandisci l'immagineIngrandisci l'immagine
A sinistra: il menu tramite il quale è possibile gestire la sensibilità ISO di COOLPIX AW100. Al centro: il menu della gestione
del “Modo autofocus”. A destra: il menu dedicato alla gestione del “Modo Area AF”. Per scatti in macrofotografia e con
soggetti statici selezioniamo l'opzione “Area centrale”, per soggetti in rapido movimento come un banco di pesci selezioniamo l'opzione “Inseguimento soggetto”.


La piccola COOLPIX AW100 è la fotocamera ideale per chi si avvicina alla fotografia subacquea e vuole poter contare su di un'attrezzatura semplice da utilizzare e di piccole dimensioni, avendo però la facoltà di gestire al meglio numerosi parametri di scatto ed utilizzare funzioni avanzate come il bilanciamento del bianco o alti valori di sensibilità ISO. Adatta, quindi, non solo per lo snorkeling ma utile in tutte quelle situazioni dove sia necessario fare affidamento su una fotocamera a prova d'acqua: una giornata in spiaggia, in piscina, a bordo lago, a pesca, in barca o in altri sport acquatici. Una piccola fotocamera digitale che è in grado di registrare i nostri spostamenti tramite il GPS integrato e di salvare nei matadati delle immagini, latitudine, longitudine e altitudine. Una funzione sicuramente innovativa che, però, non è utilizzabile a livello di fotografia subacquea. In acqua, infatti, con la fotocamera completamente sommersa, il segnale GPS non è più disponibile. Tuttavia, per salvare questi dati sarà sufficiente effettuare uno scatto tenendo la fotocamera fuori dall'acqua: semplice ed efficace per tracciare degli spostamenti e registrare i dati di un vero e proprio percorso delle nostre avventure in snorkeling.
 

Ecco alcuni consigli per ottenere belle immagini subacquee durante lo snorkeling:

  • cercare di fotografare durante le ore più luminose della giornata, così da sfruttare a pieno la luce del sole;
  • utilizzare un lacciolo di sicurezza per bloccare al polso la fotocamera;
  • brandeggiare con due mani, a braccia tese, la COOLPIX, così da essere ben fermi durante gli scatti, al fine di evitare il micro mosso. Utile la funzione di stabilizzazione ottica VR per la riduzione delle vibrazioni: tale opzione si attiva in automatico in modo ripresa “Foto subacquea” ma è possibile utilizzarla anche in altre situazioni;
  • avvicinarsi il più possibile ai soggetti da fotografare, facendo sempre attenzione a non arrecare danno agli organismi viventi;
  • quando possibile, sfruttare al massimo la luce solare inquadrando i soggetti dal basso verso la superficie dell'acqua;
  • se è il caso, utilizzare la modalità “fill flash” (flash forzato ad ogni scatto). Indispensabile in situazioni di scarsa illuminazione, ad esempio quando si effettuano delle piccole apnee scendendo di qualche metro in profondità.