COOLPIX S2600: Easy to use da 14 megapixel La custodia subacquea NiMAR NIS2600
Comoda nello snorkeling, efficace in immersione Scoprire un nuovo modo di fotografare in acqua
Il regno della macrofotografia Panorami sommersi con COOLPIX S2600
Gli accessori per la custodia NiMAR NIS2600 Un video subacqueo con COOLPIX S2600
Come ottenere da subito belle immagini Nikon ViewNX 2.3: gestire con facilità le immagini
La fotografia subacquea alla portata di tutti Photogallery
Ingrandisci l'immagine

Scoprire un nuovo modo di fotografare in acqua

Appassionarsi alla fotografia subacquea è davvero facile con COOLPIX S2600 e la custodia NiMAR. Sia in snorkeling che con le bombole scopriamo un mondo pieno di vita. L’ambiente sommerso ci costringe però a fotografare in maniera differente da come siamo abituati sulla terra ferma. Molti degli automatismi di COOLPIX S2600 funzionano egregiamente anche sott’acqua ma per ottenere buoni risultati occorre adattare le nostre tecniche di ripresa all'habitat liquido. L’acqua assorbe in maniera selettiva la luce solare, mentre in sospensione si muovono spesso moltissime particelle di vario genere. Questi sono solo due dei molteplici aspetti che possono crearci dei problemi evidenti quando andremo a fotografare sott’acqua. Per questo sfruttiamo inquadrature e tecniche particolari.

Ingrandisci l'immagine Ingrandisci l'immagine
Sfruttando esclusivamente il flash interno della fotocamera ci dedichiamo a scatti ravvicinati con COOLPIX S2600. In questo caso fotografiamo un grazioso esemplare di Anemone sulcata.
Uno scatto effettuato in modalità ravvicinata all’Anemone. Avvicinandosi al soggetto è possibile utilizzare il solo flash interno.
Sfruttiamo il lampo del flash esterno per fotografare una conchiglia.

Utilizzando la nostra attrezzatura senza flash esterno ci dedichiamo in particolar modo a scatti ravvicinati e macrofotografie. Il flash della COOLPIX S2600, in immersione, riesce ad illuminare correttamente solo soggetti a poca distanza. In questo modo possiamo ottenere immagini con colori reali e buone esposizioni. A poca profondità cerchiamo di scattare immagini ambiente nei momenti più luminosi della giornata avendo l’accortezza di inquadrare i nostri soggetti dal basso verso l’alto: questo stratagemma ci aiuterà nel gestire al meglio tutta la luce che filtra dalla superficie. A profondità maggiori, sotto i 10 metri, sfrutteremo tutta la potenza del flash esterno: brandeggiandolo lateralmente eviteremo possibili effetti di backskatter, quei fastidiosi puntini bianchi che appaiono quando le particelle in sospensione vengono illuminate perpendicolarmente riflettendo così la luce del flash verso l’obiettivo della fotocamera.

Ingrandisci l'immagine
Per questa immagine abbiamo utilizzato esclusivamente il flash interno alla COOLPIX S2600.
In questo secondo scatto ci siamo avvalsi del Nano flash per illuminare in maniera differente e completa il nostro soggetto.


Accorgimenti più o meno importanti che, per chi si cimenta come neofito in questo nuovo modo di fotografare, riassumiamo così:

  • effettuare un’immersione di prova senza la fotocamera all’interno della custodia. Gli scafandri vengono collaudati prima della commercializzazione ma è sempre opportuno verificarne la tenuta stagna;
  • ispezionare con cura la guarnizione principale di tenuta e verificare che sia correttamente in sede di battuta. Controllare che l’oring sia pulito e non presenti abrasioni o tagli. È importante notare come il nuovo oring in silicone 40 Shores non necessiti di lubrificazione;
  • onde evitare possibili appannamenti dell’oblò della custodia, causati ad esempio da forti escursioni termiche, è consigliabile l’utilizzo, all’interno della stessa, della bustina “Micro bag” in dotazione con l’attrezzatura, in grado di assorbire l’eventuale umidità;
  • focalizzare la propria attenzione su soggetti immobili e fotografarli in maniera ravvicinata avendo l’accortezza di forzare il flash ad ogni scatto;
  • scattare e verificare nel monitor il risultato ottenuto. Correggere l’esposizione con la compensazione esposizione se necessario ed effettuare altri scatti;
  • sfruttare al massimo la luce solare utilizzando quando possibile inquadrature dal basso verso l’alto;
  • COOLPIX S2600 gestisce bene sensibilità elevate tra gli 800 e i 1600 ISO. È possibile utilizzare questa caratteristica della fotocamera per ottenere esposizioni corrette con bassa illuminazione ambiente e la mancanza di un flash esterno;
  • in mancanza di un flash esterno prediligere le zone ben illuminate, poco profonde;
  • fotografare durante le ore più luminose della giornata e, se possibile, dotarsi di un flash esterno, il più utile tra gli accessori proposti da NiMAR;
  • per fotografie ravvicinate e macrofotografia è possibile utilizzare una torcia video opportunamente fissata alla staffa porta accessori e al braccio telescopico. La torcia a LED proposta da NiMAR risulta molto utile a questo scopo;
  • nel caso di fotografia macro e di soggetti molto piccoli gestire il “Modo area di messa a fuoco” in “Area centrale”.
     
Ingrandisci l'immagine
Importante utilizzare il “Micro bag” contenente il gel disidratante per evitare possibili appannamenti una volta in acqua. Le dimensioni contenute del piccolo sacchetto in dotazione con l’attrezzatura ci permettono di inserirlo comodamente nella custodia.
COOLPIX S2600 ci permette di gestire con semplicità la sensibilità ISO. In evidenza nell’immagine la schermata del menu dedicato a questa importante funzione.
       
Il menu “Modo area AF” attraverso il quale è possibile, in immersione, gestire la modalità di messa a fuoco di COOLPIX S2600.
Ingrandisci l'immagine
Sfruttiamo al massimo la luce solare riprendendo i nostri soggetti dal basso verso l’alto.

Il regno della macrofotografia

Chi inizia e si avvicina alla “fotosub” sarà sicuramente galvanizzato dalle capacità macro offerte dalla simpatica accoppiata COOLPIX S2600 e NiMAR NIS2600. Dedicarsi da principio alla macrofotografia e alla fotografia ravvicinata è il modo migliore per ottenere buoni risultati: vuoi perché è il più facile e diretto, vuoi perché ci permette di sfruttare appieno le caratteristiche della nostra nuova attrezzatura. Come detto precedentemente ci avviciniamo il più possibile ai nostri soggetti per sfruttare la luce del piccolo flash e per limitare l’interferenza dell’acqua. Questo ci permette di ottenere immagini con cromie corrette sin da subito, evitando quelle fastidiose dominanti blu/verdi, tipiche delle immagini scattate con luce ambiente e luce flash insufficienti.

Ingrandisci l'immagine Ingrandisci l'immagine
Queste Margherite di mare sono state fotografate con COOLPIX S2600 in modalità macro.
Il piccolo verme tubolare fotografato sfruttando sempre
la modalità macro di COOLPIX S2600.

È altresì importante conoscere bene il comportamento della fotocamera e gestire al meglio i parametri di scatto. Oltre a forzare il flash (fill-flash) grazie ai comandi posti sul dorso della custodia, andremo, infatti, a gestire la modalità di messa a fuoco che per le nostre immagini di macrofotografia sarà impostato con misurazione centrale. Questa opzione, inquadrando piccoli soggetti statici, ci permetterà di ottenere immagini sempre a fuoco. Attenzione alla distanza di messa a fuoco: in caso di scatti molto ravvicinati la fotocamera potrebbe non essere in grado di mettere a fuoco correttamente il soggetto.

Ingrandisci l'immagine
Una macrofotografia con COOLPIX S2600 utilizzando l’aggiuntivo ottico proposto da NiMAR.
I nostri soggetti sono dei piccolissimi crostacei (Misidiacei) con dimensioni massime di tre o quattro millimetri.

Per evitare questa situazione causata dalla minima distanza di messa a fuoco permessa, che a dire il vero si verifica solo in casi estremi, NiMAR ha predisposto un accessorio aggiuntivo macro da inserire sull’ottica della custodia una volta in immersione. Una lente macro in grado di magnificare i soggetti e di permetterci riprese più ravvicinate. Indispensabile per gli amanti della fotografia, abbiamo notevolmente apprezzato questa lente aggiuntiva che ci ha permesso di registrare immagini interessanti.

Ingrandisci l'immagine
La lente aggiuntiva macro si installa sull'obiettivo della custodia, direttamente in immersione. Durante il suo utilizzo è indispensabile utilizzare un flash esterno o la torcia LED, a causa dell’ingombro aggiuntivo la luce del flash interno, infatti, non riesce ad illuminare correttamente tutta la scena.

Panorami sommersi con COOLPIX S2600

Dedicarsi alla fotografia ambiente, in un'immersione subacquea, è sempre una piccola sfida. La mancanza di una luce ambiente di qualità complica la vita a chiunque, anche ai fotografi più esperti. L’impossibilità di illuminare con la luce del flash, sia interno che esterno, l’intera inquadratura ci costringe a cambiare tecnica ed approccio. La regola base è quella di utilizzare al massimo la luce solare e quella ambiente.
Le immagini scattate in controluce durante una discesa in apnea o una risalita con le bombole, ad esempio, possono raccontare alcuni dei momenti più belli delle nostre avventure subacquee.

Ingrandisci l'immagine Nelle situazioni più complesse, con scarsa illuminazione ambiente, possiamo avvalerci delle capacità tecniche di COOLPIX S2600 utilizzando sensibilità ISO elevate.
Nikon COOLPIX S2600 si comporta decisamente bene a ISO 800 e anche superiori. COOLPIX S2600 ci offre anche la possibilità di sfruttare la tecnica del bilanciamento del bianco. Tecnica utilizzabile sia nella fotografia che nella video ripresa subacquea, si dimostra molto utile in quei casi dove sia possibile disporre di una sufficiente illuminazione ambiente ma non si disponga di un flash esterno. Per maggiori informazioni su questa tecnica si consiglia la lettura del paragrafo Fotografia ravvicinata e macro fotografia dell’eXperience Nikon COOLPIX S225, COOLPIX L19 e la fotografia subacquea.

Una coppia di snorkelisti fotografati durante un'immersione con COOLPIX S2600. Sfruttando il controluce e l'effetto del disco solare, si ottiene un'immagine di sicuro effetto.


 

Ingrandisci l'immagine
Analogamente si può unire il verde di una Posidonia oceanica con l'effetto del blu e del sole sopra la superficie del mare.
Ingrandisci l'immagine
Le ottime caratteristiche dell’ottica Nikkor presente sulla COOLPIX S2600 servono anche per scatti ravvicinati. Spesso nella fotografia subacquea sfruttiamo le ottiche grandangolari per poterci avvicinare il più possibile ai soggetti, frapponendo tra noi ed i soggetti la minor acqua possibile. In questo scatto abbiamo fotografato i rizomi di un folto ciuffo di Posidonia oceanica.

Ingrandisci l'immagine
Grazie al flash esterno fotografiamo questo piccolo esemplare di Murena mediterranea. La messa a fuoco è centrale così da rendere ancora più gradevole questo simpatico ritratto.
Ingrandisci l'immagine
Il Pesce cardinale (Apogon imberbis) è un animale molto diffidente che predilige le zone poco illuminate. In questo caso si è rivelata molto utile la torcia LED.

Gli accessori per la custodia NiMAR NIS2600

Abbiamo visto come l’utilizzo di accessori quali un flash esterno o una lente aggiuntiva macro possano fare facilmente la differenza e permetterci di ottenere belle immagini anche in situazioni limite. Spesso durante l’acquisto di una nuova attrezzatura subacquea non si valuta questo aspetto per certi versi molto importante: gli accessori a corredo. NiMAR, per la nuova custodia NIS2600 ha pensato ad una completa linea di accessori: oltre al Nano flash, alla staffa porta accessori e al braccio telescopico, il fotografo subacqueo può dotarsi degli utili kit oring di ricambio e kit pulizia, fondamentali per mantenere sempre in completa efficienza l’attrezzatura. Lente aggiuntiva macro, filtri arancio e violaceo, ci permettono, inoltre, di giocare con la luce e di sperimentare, anche senza un flash esterno.

Per chi vuole spaziare dalla fotografia alla video ripresa, consigliamo anche la nuova torcia video: piccola ma potente permette di illuminare correttamente soggetti per macrofotografie e riprese video.
 

Ecco gli accessori che consideriamo quasi indispensabili per iniziare:

  • kit oring, nel caso non bastasse la guarnizione di scorta compresa con la custodia;
  • kit di pulizia, per mantenere sempre perfettamente puliti oring e tutta l’attrezzatura;
  • lente aggiuntiva macro, ci permetterà di scattare immagini strabilianti;
  • protezione in neoprene, comoda da portarsi anche in immersione, protegge la custodia quando la riponiamo nelle tasche del GAV, evitando di rovinare il policarbonato e di rigare l’ottica.

Gli accessori consigliati:

  • flash esterno Nano flash o in alternativa la torcia LED;
  • staffa porta accessori da avvitare all'apposito connettore posto sotto la custodia;
  • braccetto snodato da collegare direttamente alla staffa.


Ingrandisci l'immagine
Ingrandisci l'immagine
Ingrandisci l'immagine
Il kit Nano flash che abbiamo utilizzato con COOLPIX S2600.
Il kit pulizia, molto utile per pulire la custodia e la fotocamera.
La pratica protezione in neoprene da utilizzare sia fuori dall’acqua che in immersione.