La soluzione Jumbo MBS permette risoluzioni maggiori con le normali reflex digitali. Non da meno la possibilità di ottenere focali meno estremizzate ma con estesi angoli di campo per prospettive ideali anche in ambienti ristretti.

 

» Introduzione » Accessori di ripresa
» PC-E Nikkor 24mm f/3.5D ED e 45mm f/2.8D ED » Angoli di campo Jumbo MBS su FX e DX
» Decentramento obiettivo o corpo con Jumbo MBS » Effetti di basculaggio con e senza Jumbo MBS
» HDR e Exposure Fusion di PTGui » Suggerimenti per la ripresa
» PTGui Pro » Filmato backstage Jumbo MBS e Photogallery

cop


Introduzione

Non possiamo che riprendere, di seguito, le frasi di sintesi usate in apertura dell'eXperience “Jumbo MultiBigShoot per obiettivi PC-E Nikkor” di presentazione prodotto.
Frasi che racchiudono e sintetizzano le potenzialità che andremo a vedere nella pratica associando anche basculaggio ottico e impieghi HDR per estendere, contestualmente, risoluzione, formato ma anche la gamma dinamica della Reflex Digitale in uso.

“La staffa di supporto Jumbo MultiBigShoot permette di fissare su treppiedi l'obiettivo quindi il punto di ripresa, potendo così sfruttare attraverso il decentramento del corpo, il maggior cerchio di copertura offerto dalla serie di obiettivi PC-E Nikkor 24, 45 ed 85. Scattando fotogrammi affiancati sul piano focale attraverso il decentramento del corpo invece che del punto di ripresa obiettivo, si ottiene un maggior formato, un maggior angolo di campo e maggiore risoluzione mantenendo anche le potenzialità di basculaggio delle focali PC-E 24 e 45mm.”

Ingrandisci l'immagine
Foto Mario Flores: scattata a 200 ISO,1/2 sec. f/9 nell'ora blu e sostenuta dal sistema wireless multiflash con 6 Nikon SB-900 e 4 SB-800. Filtri incandescenza in gelatina su tutti i lampeggiatori flash.

In questo eXperience ci concentreremo sulle variabili rilevabili nella fotografia d'arredamento e architettura d'interni, proponendo variazioni del piano di messa a fuoco con il basculaggio ottico, adottando bracketing di esposizione per estendere il range dinamico HDR e concludendo le fasi di stitching con il software PTGui. Devo necessariamente precisare che non mi definisco e non sono un fotografo “specializzato” in arredamento e/o architettura ma molti miei lavori consistono nella documentazione di showroom, fiere, case private o sedi aziendali. Tutte situazioni dove gli interventi con l'illuminazione o altro, per vari motivi, devono essere minimi o nulli. Le immagini di questo documento sono state realizzate ad esclusivo scopo didattico.

 

Ingrandisci l'immagine
Nikon D700, PC-E Nikkor 24mm f/3.5D ED impiegato a f/11 su staffa Jumbo MBS.
Stitching con PTGui Pro in modalità Exposur Fusion.

- Dimensione immagine: 5.350 x 4.206 pixel
- Formato sensore equivalente ottenuto in Jumbo MultiBigShoot FX: 39 x 24mm
- Dimensione di stampa: 56,62 x 44,51 cm a 240 pixel/pollice
- Dimensione 45,3 x 35,61 a 300 pixel/pollice
- Dimensione 90,59 x 71,22,4 a 150 pixel/pollice
- Peso file: 128,8MB a 16bit RGB / 64,4MB a 8bit RGB / 85,3 MB a 8bit CMYK
 

 

Accessori di ripresa

Naturalmente la staffa JMBS non può essere usata a mano libera, abbiamo quindi bisogno di un ottimo treppiedi completo di testa a tre movimenti meglio se micrometrica.

Per questa eXperience è stato utilizzato il treppiedi Neotec Pro Photo 458B con testa 410 Junior Geared Head della Manfrotto. Sono altresì necessari lo scatto elettrico o radiocomando per evitare di toccare la fotocamera durante lo scatto, il cartoncino grigio e/o ColorChecker o Passport per il corretto bilanciamento del bianco e verifica di correlazione colore.

Ingrandisci l'immagine
Treppiedi Neotec 458C completo di testa 410 della Manfrotto

Ingrandisci l'immagine
L'insieme con la staffa di supporto Jumbo MBS con testa 410 e treppiedi Neotec 458B della Manfrotto

Ingrandisci l'immagine
ColorChecker x-rite per corretti riferimenti di bilanciamento
del bianco e relazione colori
Ingrandisci l'immagine
Comando di scatto Nikon MC-30