Nikon 1 J1 in immersione subacquea con custodia NiMAR NIJ1

A cura di: Erik Henchoz e Ketty Carere

Il sistema Nikon 1 grazie alla sua compattezza, alle caratteristiche qualitative di rilievo e le ottiche intercambiabili, apre una nuova era anche per le riprese fotografiche e video del mondo sommerso.

 

Custodia NiMAR NIJ1 per Nikon 1 J1 Una completa attrezzatura dedicata alla photosub
In immersione subacquea con NIJ1 e Nikon 1 J1 Gli obiettivi 1 Nikkor intercambiabili, fanno la differenza
Macro fotografia subacquea con Nikon 1 J1 10mm di focale per fotografare il mondo sommerso
Istantanee in movimento Motion Snapshot in immersione Video subacquei di alta qualità con NIJ1
Alcuni consigli per utilizzare J1 in immersione Nikon ViewNX 2.3 per gestire al meglio foto e video
Nikon CaptureNX 2 per spingersi oltre e sviluppare i file RAW Conclusioni & Photogallery



Il sistema Nikon 1 ha indubbiamente rivoluzionato il mercato, offrendo standard qualitativi che non possono passare inosservati grazie anche ai diversi obiettivi intercambiabili della gamma 1 Nikkor. Dopo i sistemi entry level visti con COOLPIX S2600 e custodia NiMAR NIS2600 o per i più esigenti con COOLPIX AW100 e NiMAR NIAW100 passiamo, adesso, alla fascia di compatte ad ottiche intercambiabili “mirrorless”. Nikon 1 J1 è intuitiva e facile da utilizzare, dispone di caratteristiche tecniche di altissimo livello, in grado di farla lavorare in maniera ottimale anche in situazioni limite. In immersione subacquea è facile scontrarsi con problematiche legate alla scarsa illuminazione e alla sospensione presente in acqua. Due aspetti da non sottovalutare, in grado di mettere a dura prova i sistemi di messa a fuoco ed i sensori di molte fotocamere digitali compatte. Nikon 1 J1, dotata del sistema AF più veloce al mondo, del nuovo sensore CMOS in formato CX e del processore di immagini EXPEED 3, si rivela estremamente interessante a livello di fotografia subacquea.


Ingrandisci l'immagine

Ingrandisci l'immagine Ingrandisci l'immagine Ingrandisci l'immagine
Nikon 1 J1 e la custodia NiMAR NIJ1 in immersione

 

 

 

 



Il nuovo sistema AF, in grado di passare istantaneamente dalla modalità a rilevazione di fase a quella di contrasto per soggetti immobili o poco illuminati, si adatta molto bene alle classiche problematiche di scatto che si riscontrano durante le immersioni subacquee. Analogamente, il suo sensore CMOS da 10 megapixel assicura immagini di alta qualità in tutte quelle situazioni dove la luminosità ambiente è ridotta o addirittura insufficiente. Un sistema estremamente efficace, in grado di fare la differenza grazie anche al completo sistema di ottiche intercambiabili studiato da Nikon ed in grado di adattarsi al meglio alle varie tipologie di scatto e alle nostre necessità. Un piccolo ma performante sistema in grado di rivoluzionare il mercato grazie anche a concetti innovativi come il Motion Snapshot e lo Smart Photo Selector, che abbiamo potuto portare con noi in immersione grazie alla nuova custodia NIJ1 prodotta da NiMAR.

Custodia NiMAR NIJ1 per Nikon 1 J1

Ingrandisci l'immagineCostruita in alluminio, la nuovissima custodia NiMAR NIJ1 per Nikon 1 J1 si fa subito notare per le dimensioni ridotte, per il design e la capacità di reggere pressioni fino 9 atmosfere, ovvero -80 metri. Facile da brandeggiare, grazie alle comode maniglie laterali in materiale plastico, NIJ1 è stata progettata per ottenere uno scafandro sicuro, resistente e pratico da utilizzare. Il dorso, in policarbonato trasparente, permette di ispezionare l’interno della custodia e di visualizzare il monitor LCD da tre pollici della Nikon 1 J1. Mantenuto in posizione da tre ganci in acciaio Inox dotati di sicurezza, si blocca nella posizione corretta grazie a due speciali guide poste nella parte inferiore. Ingrandisci l'immagineLa guarnizione nera montata sul profilo posteriore della custodia garantisce la tenuta stagna del dorso, mentre l’apposita zona di battuta blocca in maniera efficace l’Oring, evitando che questo possa pizzicarsi in fase di chiusura dello scafandro oppure uscire fuori sede.

 

 

Nel dettaglio le maniglie e il dorso della custodia NIJ1



Sempre sul dorso della custodia NiMAR NIJ1 sono presenti i comandi meccanici per gestire i pulsanti posteriori della fotocamera ed accedere così a tutte le funzioni dei menu. Anteriormente NiMAR ha studiato un apposito sistema a baionetta in grado di fissare i vari oblò che ospiteranno gli obiettivi utilizzati con Nikon 1. Attualmente le ottiche 1 Nikkor scafandrabili sono lo Zoom 1 Nikkor VR 10-30 mm f/3.5-5.6, grazie all’oblò piano in dotazione con la custodia, ed il grandangolare 1 Nikkor 10 mm f/2.8 che abbiamo potuto provare con il suo oblò sferico dedicato.
Interessante il sistema ideato da NiMAR per sfruttare la luce emessa dal flash della Nikon 1 J1 e pilotare uno o più flash esterni, grazie l’utilizzo di una connessione con cavo a fibra ottica. La custodia, infatti, è dotata di un apposito piccolo oblò, ricavato in corrispondenza del flash interno, mentre all’esterno è presente un profilo in plastica nel quale sono state ricavate le sedi per collegare i connettori dei cavi in fibra ottica in standard Sea&Sea. Per ottenere la massima compatibilità con i vari cavi in fibra ottica presenti sul mercato, NiMAR ha studiato due appositi adattatori che vengono forniti con la custodia NIJ1. Questi si bloccano a pressione nelle sedi principali permettendo l’inserimento e l’utilizzo del semplice cavo in fibra ottica. Una soluzione semplice ma estremamente funzionale che si è dimostrata molto efficace in immersione. Nella zona superiore della custodia il pulsante di scatto ed il comando per la registrazione video, oltre ad un’utile slitta laterale porta accessori sulla quale è possibile montare una “focus light” o una torcia video. Nella parte inferiore NiMAR ha pensato bene di inserire un connettore a vite per un eventuale treppiede.

Ingrandisci l'immagine
Nella parte superiore si possono notare la leva del pulsante di scatto e il comando per la registrazione video.
Ingrandisci l'immagine
Il sistema utilizzato per la trasmissione della luce del lampo flash di Nikon 1 J1 ai lampeggiatori esterni grazie all’utilizzo dei cavi in fibra ottica.


Una completa attrezzatura dedicata alla photosub

Solida, ben rifinita e pratica. Sono queste le caratteristiche fondamentali che contraddistinguono la nuova custodia NIJ1 prodotta da NiMAR. Uno scafandro che, grazie a vari accessori opzionali, si trasforma in un completo Kit photosub. Per utilizzare al meglio Nikon 1 J1 in immersione, la custodia viene, infatti, proposta in Kit, affiancandole l’indispensabile oblò piano in grado di ospitare lo Zoom 1 Nikkor VR 10-30mm f/3.5-5.6. Utilizzando la leva posta a sinistra dell’oblò, saremo in grado di lavorare direttamente sulla regolazione dello Zoom e spaziare dalla fotografia ravvicinata alle immagini grandangolari. Per sfruttare le caratteristiche grandangolari e la luminosità dell’ottica 1 Nikkor 10 mm f/2.8, NiMAR ha progettato un apposito oblò sferico. Grazie all’oblò opzionale sarà, dunque, possibile sfruttare le eccelse qualità grandangolari di questa ottica 1 Nikkor, sia per scatti ravvicinati che per panoramiche subacquee. La linea di accessori dedicata alla custodia NIJ1 non finisce qui: oltre al parco ottiche è possibile utilizzare i braccetti flash in carbonio che NiMAR produce e propone per le sue diverse custodie subacquee. Le maniglie plastiche fissate su NIJ1, oltre a poter essere smontate facilmente per il trasporto grazie ad una vite a brugola, sono dotate di un attacco a slitta alla quale poter collegare i bracci telescopici NiMAR o di altre marche.

 

Ingrandisci l'immagine
L’attrezzatura utilizzata per questo eXperience: custodia NIJ1, Nikon 1 J1, braccetti NiMAR in carbonio, 2 flash INON Z240 type IV, oblò piano, oblò sferico e lente magnificatrice SubSee.
Ingrandisci l'immagine
Alcuni degli accessori utilizzati. Da sinistra a destra: valigetta con Kit pulizia, oblò sferico per 1 Nikkor 10 mm F2.8, adattatore per aggiuntivo macro con lente magnificatrice Subsee +10.
Ingrandisci l'immagine
Le pratiche clampe dei braccetti in carbonio proposti da NiMAR. Grazie al loro utilizzo è possibile bloccare in maniera micrometrica i braccetti dei flash.

Nel nostro caso abbiamo utilizzato i braccetti in carbonio NiMAR che si sono dimostrati molto pratici ed efficaci. Proposti come accessori opzionali, sono muniti di un apposito connettore a slitta e, grazie alle clampe in dotazione, ci hanno permesso di brandeggiare correttamente i due flash INON Z240 type IV che abbiamo utilizzato durante le immersioni subacquee.

In immersione subacquea con NIJ1 e Nikon 1 J1

Ingrandisci l'immagine
Nel dettaglio la base in Derlin nero durante l’inserimento della fotocamera nella custodia.
Il meccanismo si è rivelato molto pratico e sicuro.
Più in basso l’aggancio per il treppiede ricavato direttamente nel corpo della custodia.
Ingrandisci l'immagine
Il sistema a baionetta per fissare
l’oblò piano e quello sferico sulla custodia.

Le fasi di preparazione dell’attrezzatura sono anche in questo caso ridotte al minimo. Dopo aver fissato l’oblò piano, utilizzando il pratico sistema a baionetta, è il momento di inserire la fotocamera nella custodia. Una piccola base in Derlin nero viene avvitata a Nikon 1 J1 grazie al suo attacco “tripod”: un semplice sistema a slitta permette il veloce inserimento della fotocamera nella custodia, mentre i tre ganci in acciaio Inox assicurano la perfetta chiusura del dorso dello scafandro.

Accendiamo la fotocamera grazie all’apposito comando posto sul dorso della custodia e, qualora ce ne fossimo dimenticati, facciamo fuoriuscire il flash a comparsa di Nikon 1 grazie all’apposita leva presente di NIJ1. Per sfruttare i flash esterni che abbiamo collegato con i cavi in fibra ottica sarà necessario attivare la funzione “Fill Flash” che andremo ad utilizzare sempre attraverso i comandi posti sul dorso della custodia.


In acqua la custodia è ben bilanciata. Si nota un deciso assetto negativo dell’attrezzatura che non crea però problemi di assetto. I comandi della custodia sono facilmente azionabili e il pulsante di scatto si rivela subito molto preciso e sensibile. La velocità di messa a fuoco e di scatto di Nikon 1 J1 in immersione è formidabile, al punto da regalarci sensazioni per certi versi simili ad alcuni sistemi reflex.

Ingrandisci l'immagine
Primi scatti ravvicinati e di macrofotografia con Nikon 1 J1. I flash funzionano correttamente ed il sistema di connessione tramite i cavi in fibra ottica risulta molto pratico, non più collegamenti elettrici che possono allagarsi e falsi contatti.
Ingrandisci l'immagine
L’immagine ottenuta è di buona qualità. Sfruttando le capacità dell’ottica 1 Nikkor VR 10-30 mm F/3.5-5.6, fotografiamo i polipi di una Madrepora a cuscino mediterranea.
Ingrandisci l'immagine
Fotografiamo un simpatico Paguro Bernardo l’eremita. Sfruttiamo la modalità Area AF singola così da mettere a fuoco il centro dell’immagine.


La gestione dello scatto è molto intuitiva e l’inquadratura risulta facilitata dalla visualizzazione nell’ampio monitor. Prendiamo velocemente confidenza con Nikon 1 J1 sfruttando le varie possibilità di scatto e gestendo in maniera completa i vari menu. Grazie ai pulsanti della custodia possiamo accedere a quasi tutte le funzioni della fotocamera. Nella modalità “Immagine fissa” utilizziamo dapprima il Modo di esposizione “Selezione Automatica scene”. In questo caso Nikon 1 J1 si occupa di tutto e, a seconda del tipo di inquadratura, decide l’impostazione migliore. Avvicinandosi in maniera evidente ai soggetti possiamo notare come J1 passi automaticamente in modalità Macro semplificandoci al massimo il compito. Analogamente, nel Modo di esposizione “Auto programmato” (P) è J1 a decidere il tempo di posa ed il diaframma. Molto interessanti le opzioni “Priorità di diaframma” (A), grazie alla quale giocare con la profondità di campo, e “Modo di esposizione manuale” (M) che consente il completo controllo delle impostazioni della fotocamera. I risultati parlano da soli mentre troviamo formidabile la progressione in termini di gestione dei parametri di scatto offerti da Nikon 1 J1. La possibilità di spaziare dal completo automatismo fino alla gestione in manuale è un aspetto molto interessante in grado di soddisfare sia il neofita che l’utente più avanzato.

 

Ingrandisci l'immagine
Un esemplare di Pesce cardinale fotografato grazie ai flash esterni che si sincronizzano perfettamente con il piccolo lampeggiatore di Nikon 1 J1.
Ingrandisci l'immagine
L’efficace e veloce messa a fuoco di Nikon 1 J1 ci permette di fotografare questo piccolo Scorfano appena prima che scappi velocemente dalla nostra visuale.

La gestione dell’esposizione risulta alquanto intuitiva: i flash in uso, due INON Z240 type IV, funzionano correttamente, grazie ai cavi in fibra ottica, e sincronizzano in maniera impeccabile con Nikon 1 J1. La particolare modalità STTL, studiata da INON per pilotare in automatico i flash, gestisce con precisione la durata e l’intensità dei lampi. Possiamo correggere piccole sottoesposizioni e sovraesposizioni tramite la regolazione della potenza dei flash oppure agendo sulla compensazione esposizione di Nikon 1 J1. Bastano pochi minuti per impratichirsi ed ottenere buoni risultati sia in modalità automatica che manuale. La gestione della sensibilità ISO è molto pratica, bastano pochi passaggi per entrare nell’apposito menu e gestirla in modo appropriato. Nikon 1 J1 permette di lavorare in due modalità differenti: scegliendo un “range” ISO automatico, ad esempio “A800 Auto (100-800)”. In questo caso sarà la fotocamera a scegliere all’interno della forcella ISO prescelta la sensibilità più adatta alla nostra immagine. La seconda possibilità, quella che abbiamo utilizzato più di frequente, permette invece di selezionare rapidamente una precisa sensibilità del sensore passando dai 100 ISO fino a 3200 e Hi-1.
 

Ingrandisci l'immagine
Grazie ai pulsanti posizionati sul dorso della custodia possiamo gestire al meglio tutti i parametri di scatto. Il dorso trasparente ci permette di visualizzare comodamente le immagini appena registrate e, se necessario, effettuare le dovute correzioni alle impostazioni di scatto. Gestiamo così molto velocemente la sensibilità ISO di Nikon 1 J1.
Ingrandisci l'immagine
Il menu di Nikon 1 J1 dedicato alla gestione della sensibilità ISO. In questo caso decidiamo di lavorare a 400 ISO.
       
Ingrandisci l'immagine
I flash collegati tramite i cavi in fibra ottica ci permettono di gestire al meglio la luce e le esposizioni. In questo caso fotografiamo un minuscolo Paguro.
Ingrandisci l'immagine
Sfruttando esclusivamente le capacità dello Zoom 1 Nikkor VR 10-30 mm F/3.5-5.6 otteniamo una bella macrofotografia del piccolo animale.
       
Ingrandisci l'immagine
Fotografiamo una piccola Bavosa bianca che esce dalla sua tana grazie alla rapidità di scatto di Nikon 1 J1.
Ingrandisci l'immagine
Azzardiamo una macrofotografia ai tentacoli di un piccolo esemplare di Anemone bruno. Messa a fuoco e dettagli impeccabili.