Nikon 1 J1 in immersione subacquea con custodia NiMAR NIJ1

A cura di: Erik Henchoz e Ketty Carere

Il sistema Nikon 1 grazie alla sua compattezza, alle caratteristiche qualitative di rilievo e le ottiche intercambiabili, apre una nuova era anche per le riprese fotografiche e video del mondo sommerso.

 

Custodia NiMAR NIJ1 per Nikon 1 J1 Una completa attrezzatura dedicata alla photosub
In immersione subacquea con NIJ1 e Nikon 1 J1 Gli obiettivi 1 Nikkor intercambiabili, fanno la differenza
Macro fotografia subacquea con Nikon 1 J1 10mm di focale per fotografare il mondo sommerso
Istantanee in movimento Motion Snapshot in immersione Video subacquei di alta qualità con NIJ1
Alcuni consigli per utilizzare J1 in immersione Nikon ViewNX 2.3 per gestire al meglio foto e video
Nikon CaptureNX 2 per spingersi oltre e sviluppare i file RAW Conclusioni & Photogallery

Video subacquei di alta qualità con NIJ1

Ingrandisci l'immagine
Nikon 1 J1 grazie al menu “Impostazioni filmato” permette di scegliere tra tre differenti formati video.
Ingrandisci l'immagine
Gestire manualmente il bilanciamento del bianco con Nikon 1 J1 è molto intuitivo. Nel dettaglio il menu del bilanciamento del bianco con in evidenza l’opzione di “Premisurazione manuale”.

Nikon 1 J1 non è solo fotografia ed Istantanee in movimento Motion Snapshot. Capace di registrare video in tre diversi formati (720/60p – 1080/30p – 1080/60i) si trasforma velocemente, anche in immersione subacquea, in una formidabile videocamera. Grazie al comando posto sul dorso di NiMAR NIJ1 è possibile, infatti, gestire il pulsante di modalità di scatto della fotocamera e posizionarlo sulla modalità video. Un modo completamente nuovo di utilizzare Nikon 1 J1 che ci vedrà sfruttare la luce di una o più torce video. Per i nostri video subacquei abbiamo utilizzato la piccola ma potente torcia LED proposta come optional da NiMAR ed il braccetto snodato in materiale plastico.

 

Ingrandisci l'immagine
L’attrezzatura utilizzata per girare i nostri video: treppiede Gorillapod e torcia video con braccio flessibile. Grazie a questo setup è stato possibile effettuare video e registrare immagini nella stessa immersione.
Ingrandisci l'immagine
Utilizzando il piccolo treppiede e facendo attenzione a non rovinare il fondale marino diventa possibile registrare ottime sequenze video.
Ingrandisci l'immagine
La torcia video utilizzata con Nikon 1 J1. Grazie al braccetto telescopico fissato sulla custodia è possibile illuminare correttamente piccoli soggetti.

Opportunamente fissato alla slitta posta nella parte superiore della custodia, ci ha permesso di brandeggiare correttamente la torcia così da puntare il fascio di luce sui nostri soggetti. Per le riprese ravvicinate, al fine di ottenere la massima stabilità possibile, ci siamo avvalsi di un piccolo treppiede in plastica, ponendo la massima attenzione nel non arrecare danni al fondale. In modalità video le opzioni offerte da Nikon 1 J1 sono molteplici ed interessanti: come nella fotografia digitale, anche nella sezione video è possibile gestire, tra le varie funzioni, il modo di esposizione (P, A, S, M), la modalità e l’area di messa a fuoco, la sensibilità ISO, la misurazione esposimetrica ed effettuare il bilanciamento del bianco in manuale. Nel concreto, dunque, l’opportunità di registrare video di alta qualità potendo impostare tutti i parametri della fotocamera secondo le proprie esigenze. Non ultimo, abbiamo particolarmente apprezzato le qualità dell’ottica Zoom 1 Nikkor VR 10-30mm f/3.5-5.6 che si è dimostrata in questo caso molto utile ed efficace, permettendoci di gestire al meglio tutte le inquadrature.

In questo breve filmato abbiamo utilizzato Nikon 1 J1 sfruttando al massimo lo Zoom 1 Nikkor VR 10-30mm f/3.5-5.6 e la custodia NIJ1 di NiMAR. Nikon 1 J1 ci ha permesso di effettuare riprese con sensibilità ISO elevata (ISO 800 ed oltre). Abbiamo così potuto ottenere riprese di qualità anche in condizioni ambiente con illuminazione insufficiente. Utilizzando le differenti modalità di esposizione abbiamo potuto gestire al meglio Nikon 1 J1 in ogni situazione di ripresa, spaziando dal “Modo Auto programmato” alla gestione manuale del diaframma (Auto a priorità di diaframmi), per lavorare con la profondità di campo, fino alla gestione in manuale della fotocamera. Veramente apprezzabili le capacità macro di Nikon 1 J1 in accoppiata con lo Zoom 1 Nikkor VR 10-30mm f/3.5-5.6 e la custodia subacquea NIJ1. L’attrezzatura ci ha permesso di effettuare riprese ravvicinate e video macro senza l’ausilio di un aggiuntivo ottico. Per i soggetti molto piccoli (super macro), ad esempio una Cratena peregrina di soli 4-5 mm di lunghezza, ci siamo serviti di una lente diottrica +10 opportunamente fissata all’oblò grazie al pratico accessorio opzionale prodotto da NiMAR.

Animali ripresi
In ordine temporale: Bernardo l’eremita, Scorfano rosso, Patata di mare, Cratena peregrina.

Profondità di ripresa
Dai -9 ai -14 metri.

Accessori utilizzati
Luce video LED (accessorio opzionale NiMAR) con braccio snodato.
Treppiede in materiale plastico, Gorillapod.
In alcune riprese è stata utilizzata una lente diottrica magnificatrice (SubSee + 10).

File video
File .mov in formato HD 1080p (1920 x 1080).
Software per il montaggio video: Apple iMovie ’11.

Musica di sottofondo
Ambient/Chillout - massivetracks.net.

Alcuni consigli per utilizzare Nikon 1J1 in immersione

Ingrandisci l'immagine
Il menu di Nikon 1 J1 dedicato alla gestione del Modo di esposizione. Selezionato in giallo il Program “Auto programmato” (P).
Ingrandisci l'immagine
Il menu video dedicato alla gestione del Modi di messa a fuoco di Nikon 1 J1.

Per ottenere da subito splendide immagini e video di qualità ecco alcuni semplici consigli tecnici:

  • in particolare agli inizi utilizzare l’obiettivo Zoom 1 Nikkor VR 10-30mm f/3.5-5.6. Durante le nostre immersioni si è dimostrata polivalente e di facile utilizzo;
  • prediligere soggetti statici, la fotografia ravvicinata e la macrofotografia. Grazie all’utilizzo dell’obiettivo 1 Nikkor 10mm f/2.8 si potranno ottenere da subito buoni risultati;
  • utilizzare un sistema per l’illuminazione artificiale efficace. Nel nostro caso abbiamo provato i flash esterni Z240 type IV della INON ed i nuovissimi YA-D1 di Sea&Sea, entrambi con buoni risultati;
  • sfruttare le modalità di esposizione automatiche in particolare il modo “Auto programmato” (P). Successivamente, dopo aver fatto un po’ di esperienza sfruttare appieno le caratteristiche tecniche della fotocamera lavorando in modalità di diaframmi (A) e in manuale (M);
  • durante le riprese video prediligere soggetti statici e ravvicinati. Sfruttare una buona illuminazione utilizzando una o più torce video. Dotarsi se possibile di un piccolo treppiede;
  • durante le riprese video gestire al meglio il “Modo di messa a fuoco” prediligendo la modalità AF-S per riprese ravvicinate con soggetti statici.


Consigli sulla manutenzione dell’attrezzatura:

  • risciacquare sempre con abbondante acqua dolce tutta l’attrezzatura subacquea a fine immersione;
  • effettuare una periodica manutenzione della custodia: ispezionare l’Oring del dorso e qualora presentasse abrasioni o lacerazioni sostituirlo con quello fornito in dotazione come ricambio. Ricordarsi di lubrificare l’Oring con il grasso siliconico in dotazione, senza eccedere;
  • in fase di cambio oblò effettuare un’ispezione visiva dell’Oring, pulirlo ed ingrassarlo prima di rimetterlo in sede. Il corretto ingrassaggio della guarnizione evita di pizzicare la guarnizione durante le fasi di montaggio tramite il sistema a baionetta;
  • non utilizzare detersivi o solventi per la pulizia delle guarnizioni ma esclusivamente acqua dolce. Sostituire le guarnizioni principali ogni anno;
  • prestare attenzione durante il trasporto dell’attrezzatura onde evitare colpi e rotture;
  • riporre l’attrezzatura in un luogo asciutto e non troppo caldo. Evitare di lasciare per lunghi periodi il dorso della custodia chiuso sulla stessa.
     

Nikon ViewNX 2.3 per gestire al meglio foto e video

Il software Nikon View NX2 in dotazione con Nikon 1 J1 permette, una volta terminata l’immersione, di gestire al meglio le immagini, le Istantanee in movimento Motion Snapshot e i video. Nikon Transfer 2 si occupa di trasferire le immagini dalla fotocamera al computer mentre Nikon ViewNX 2.3 gestirà il flusso di lavoro. Grazie a ViewNX 2.3 in modalità “Browser” saremo in grado di classificare le immagini in base alla loro qualità e di assegnare loro delle etichette colorate. Nella sezione “Modifica” potremo lavorare sulle immagini e migliorarne la qualità.

Ingrandisci l'immagine
Grazie a Nikon ViewNX 2.3 classifichiamo e cataloghiamo velocemente le immagini.
Ingrandisci l'immagine
Nikon ViewNX 2.3 è, naturalmente, in grado di gestire i file RAW/NEF prodotti da Nikon 1 J1. Possiamo così correggere l’esposizione ed effettuare il bilanciamento del bianco qualora lo si ritenga necessario.

Nikon 1 J1 permette di scattare anche in modalità RAW garantendoci così la possibilità di gestire in post produzione alcuni parametri di scatto non utilizzabili con le immagini in formato JPG. Grazie all’utilizzo dei file RAW saremo in grado, quindi, di correggere problemi di esposizione ed effettuare il bilanciamento del bianco grazie alle funzionalità di ViewNX 2.3. A disposizione abbiamo anche la possibilità di utilizzare i Picture Control. Nikon 1 J1 può sfruttare, infatti, anche questa utilissima funzione che ci permette di gestire le nostre impostazioni di scatto sia “on camera” che sul computer, grazie a dei comodi presets. Molto utile, quindi, crearsi delle impostazioni personali di scatto, gestendo in maniera ottimale ad esempio nitidezza e saturazione, per utilizzarli direttamente in immersione o più tardi in Nikon ViewNX 2.3.

Ingrandisci l'immagine
I Picture Control permettono di gestire in maniera precisa e personalizzata le impostazioni delle nostre immagini. In questo caso il menu a tendina di ViewNX 2.3 mostra due Picture Control creati appositamente per gli scatti macro e i ritratti subacquei. Questi sono stati successivamente importati in Nikon 1 J1, grazie all’apposita funzione.
Ingrandisci l'immagine
Inseriamo le parole chiave grazie alla pratica funzione di Nikon ViewNX 2.3. Questa operazione sarà fondamentale per indicizzare le immagini e poterle ritrovare anche molto tempo dopo averle catalogate.
Semplice ed intuitivo, il nostro lavoro al computer passerà quindi attraverso una prima fase di catalogazione e classificazione per poi dedicarci al miglioramento delle immagini. La fase successiva potrà essere dedicata all’inserimento dei metadati delle immagini quali le parole chiave, il titolo, i copyright, etc., per poi terminare il nostro lavoro esportando e condividendo le fotografie subacquee tramite e-mail o importandole in my Picturetown. Ricordiamo che le ultime versioni software, firmware e manuali, sono rese disponibili attraverso il Sito Nikon di Supporto Europeo.
Ingrandisci l'immagine
Il menu dedicato alla gestione dei Picture Control su Nikon 1 J1. Grazie ad una semplice selezione possiamo modificare i parametri di scatto e scegliere un Picture Control preimpostato.
Ingrandisci l'immagine
Grazie alla funzione dedicata ai Picture Control personalizzati, possiamo importare i nostri parametri direttamente in Nikon 1 J1.

Nikon CaptureNX 2 per spingersi oltre e sviluppare i file RAW

Ingrandisci l'immagine
Grazie all’apposito pulsante presente in ViewNX 2.3, possiamo aprire automaticamente i file NEF in Nikon CaptureNX 2 ed utilizzare le sue funzioni avanzate di sviluppo fotografico.

La possibilità di registrare le immagini anche in formato RAW permette di sfruttare tutte le potenzialità di Nikon ViewNX 2.3 ma, in forma più estesa, di Nikon CaptureNX 2.3, il software di “sviluppo fotografico” appositamente progettato da Nikon. CaptureNX 2 non è fornito con Nikon 1 J1 ma è scaricabile in versione di prova direttamente da internet tramite il Sito Nikon di Supporto Europeo. Dopo aver installato CaptureNX 2 saremo in grado di sfruttare al massimo le informazioni digitali contenute nei file NEF. Dall’interno di ViewNX 2.3 un apposito pulsante ad icona ci permetterà di aprire il negativo digitale selezionato direttamente in CaptureNX 2. In pochi secondi il software verrà caricato e potremo gestire a livello professionale tutti gli aspetti della nostra immagine, sfruttando alcune delle funzioni presenti esclusivamente in CaptureNX 2, come ad esempio il “Punto di controllo del bianco” e il “Punto di controllo colore”, oltre eventualmente sfruttare le potenzialità aggiuntive permesse da Color Efex Pro 3 di Nik Software.

 

Conclusioni

Nikon 1 J1 ci ha letteralmente stupiti ed entusiasmati. Durante le nostre immersioni subacquee, grazie alla nuova custodia NIJ1 di NiMAR, abbiamo potuto sfruttare al massimo tutte le sue potenzialità. Facile da utilizzare, è dotata di alcune funzioni e caratteristiche tecniche in grado di renderla molto competitiva nel mondo della fotografia subacquea. Capace di adattarsi anche alle necessità del fotografo subacqueo più esigente, Nikon 1 ci ha stupito per la qualità delle immagini prodotte in modalità automatica. Una fotocamera in grado di stupire per la semplicità di utilizzo e di impressionare per le possibilità offerte. Nikon 1 J1 e NiMAR NIJ1 sono, sotto molti punti di vista, l’attrezzatura ideale per chi desidera poter utilizzare un’attrezzatura compatta e facile da trasportare, dotata però di caratteristiche tecniche di tutto rispetto. Adatta sia al principiante che all’esperto, Nikon 1 J1 ci ha sorpreso per la sua estrema versatilità regalandoci immagini e video di alta qualità sia in modalità automatica che in manuale.