CORSI
arrow

Il tema dell’autoritratto è un affascinante argomento che un fotografo deve conoscere. Gli artisti hanno elaborato un’infinità di varianti. A volte inscenando rappresentazioni surreali, a volte mimetizzandosi nella natura circostante o utilizzando il proprio corpo come elemento significante, altre volte ancora con composizioni inaspettate. Ma non esiste, o quasi, un fotografo del pianeta che non abbia realizzato il proprio autoritratto. Questo workshop è il secondo di due appuntamenti, e si svolgerà in presenza, al fine di realizzare il proprio autoritratto.Per raggiungere questo obiettivo, saranno comunque trattati argomenti fondamentali quali: che luce scegliere e come ricrearla in studio, quali settaggi fare sulla macchina per raggiungere il fine di comunicazione preposto, analisi della scena, scelta di oggetti per arricchire o caratterizzare la scena stessa, trucco e vestiario del soggetto, e pose da scegliere. L’argomento più importante sarà poi come fare a comunicare con l’osservatore, trasferire cosa vogliamo dire della nostra personalità. Sarà dedicata una parte del workshop all’autoanalisi e all’analisi incrociata da parte dei partecipanti, rendendo il lavoro didattico un lavoro di grande compartecipazione e confronto. GENERI FOTOGRAFICI DI RIFERIMENTO Ritratto | Fotografia artistica COSA IMPARERAI IN QUESTO CORSO Come ritrarti cercando di cogliere uno e alcuni aspetti della tua personalità. Come trasferire le proprie emozioni e stati d’animo, fino a farle diventare strumento di comunicazione. Creare la scena nella nostra mente e comporla come un quadro, aggiungendo e sottraendo e poi imparare a riprodurla. Il workshop è finalizzato alla realizzazione del proprio autoritratto guidato dal docente, ma anche dare degli spunti concreti per permettere a tutti di sperimentare successivamente in autonomia, partendo da un metodo concreto, ma che sia volto a stimolare la creatività e la fantasia. Per realizzare immagini artistiche, autoritratti originali e personali. TECNICA E APPRENDIMENTO I settaggi macchina in relazione a quello che si vuole fare. Aiuto nello sviluppo della capacità di vedere la luce che si desidera e ricrearla in studio.  Analisi di quello che si voleva fare e quali sono le ragioni tecniche che hanno impedito la realizzazione, metodo scientifico di analisi dell’errore e autocritica. Utilizzo funzionale ed efficace di pannelli riflettenti.  Autoanalisi critica del lavoro e analisi dei lavori altrui.  Al termine del workshop gli allievi potranno rivolgersi via email al docente per completare al meglio la realizzazione dell'autoritratto, con consigli di produzione/ottimizzazione con Lightroom.

26 Marzo 2022

15:00 - 18:00

 149.00€

Dopo i tutto esaurito del primo appuntamento, riedizione del workshop di fotografia sportiva!Fotografare, documentare e raccontare un evento sportivo richiede sia la conoscenza delle tecniche di ripresa per scene dinamiche, sia la conoscenza del linguaggio narrativo dello sport e di adottare un flusso di lavoro rapido, efficace, tempestivo.Il workshop intende trasferire queste conoscenze ai partecipanti e consentire loro di metterle in pratica durante un evento sportivo. Cosa si faràIl workshop inizierà con una lezione teorica che tratterà i principali aspetti tecnici riguardanti la fotografia sportiva con un occhio particolare alle riprese indoor, i temi della fotografia sportiva e il flusso di lavoro. Ad ognuno dei partecipanti verrà richiesto di realizzare un progetto di reportage o di lavoro fotografico.I partecipanti, grazie ad un accesso media ad un incontro di basket, metteranno in pratica quanto discusso con il docente durante la lezione teorica. Qui potranno muoversi come fotografi accreditati accedendo alle postazioni a bordo campo, e saranno seguiti dal docente nella realizzazione del loro reportage. Saranno tenuti a rispettare i vincoli e le limitazioni imposte dai regolamenti, esattamente come avviene normalmente in queste competizioni.Il lavoro verrà finalizzato con la selezione, la post-produzione e la preparazione delle immagini.  PartecipantiMinimo 2, massimo 4 Conoscenze richieste ed attrezzaturaSono richieste conoscenze fotografiche di base e della propria attrezzatura.E’ necessario disporre di una macchina fotografica reflex o mirrorless, ottica normale e medio tele (preferibilmente 70-200mm), computer portatile, software di conversione raw e post-produzione. ProgrammaDomenica 10 aprile 2022Ore 13:45 - RitrovoDalle 14:00 alle 16:45 - Lezione teoricaOre 16:45 - Ritiro accrediti e prepartitaOre 18:00 - Inizio incontroOre 20:00 - Fine prevista incontroA seguire: Analisi immaginiIl programma può subire variazioni in caso di spostamento dell’orario dell’incontro, indipendenti dagli organizzatori del workshop.DovePalazzetto dello Sport Gianni AstiViale Leonardo Bistolfi, 10, 10141 Torino TO Indicazioni particolariI partecipanti potranno usufruire di un accesso media all’incontro e quindi le immagini potranno essere utilizzate ad esclusivo impiego editoriale, citando il workshop e il docente. E’ escluso qualsiasi utilizzo commerciale.Verrà chiesto loro di firmare una liberatoria per l’uso delle immagini da parte del docente nei successivi workshop e per l’uso da parte della società ospitante.Viene richiesto il greenpass per partecipare al workshop di provvedere personalmente a tutto quanto previsto dalle normative per l’accesso all’evento in vigore al momento del workshop.I partecipanti dovranno attenersi a tutte le norme previste per i fotografi in campo.

10 Aprile 2022

14:00 - 21:00

 180.00€

LA FOTOGRAFIA DI GLAMOUR E NUDO IN DIRETTA DAL SETIn questo corso non analizzeremo solo come realizzare una foto deduttiva o di nudo artistico, ma studieremo i vari generi fotografici facendo anche pratica IN DIRETTA DAL SET.Realizzeremo INSIEME DUE SESSIONI FOTOGRAFICHE IN DIRETTA: UNA  DI GLAMOUR  ED UNA DI NUDE-ART , collegandoci IN DIRETTA DALLO STUDIO FOTOGRAFICO CON UNA REGIA MULTI-CAMCorso adatto a tutti, anche a chi ha effettuato già corsi di illuminotecnica. Esclusivamente riservato a maggiorenni per via del nudo in diretta.Cenni sul glamour e i vari stili: La fotografia di nudo è un ritratto vero e proprio in cui la figura umana è protagonista come elemento di studio tra forma ed estetica. Quando si fotografa un soggetto, che sia un ritratto piuttosto che una fotografia di nudo, ci sono molti aspetti da tenere in considerazione: il rapporto soggetto-sfondo, gli elementi descrittivi ed evocativi, la composizione e tanti altri elementi che impattano sulla comunicazione di un concetto (anche puramente estetico) veicolato dalle nostre immagini. In linea molto generale, ogni genere fotografico ha delle peculiarità che richiedono un approccio diverso: per esempio nel cosiddetto nudo artistico, il fotografo incentra la sua attenzione non tanto sul soggetto ma piuttosto sul suo corpo, che è l’elemento utilizzato per comporre la sua opera attraverso l’uso di forma, tono, luce, silhouette.  In altri generi, come per esempio nella fotografia glamour, sono invece la bellezza e la sensualità del soggetto a costituire il centro di interesse dell’immagine: atteggiamento, styling, ambientazione, posa e sguardo sono quindi elementi che concorrono a creare un’immagine dall’intento seduttivo. A prescindere dalle varie classificazioni, l’elemento che forse più di tutti è determinante nel conferire un’atmosfera all’immagine è la luce. Illuminazione, giochi di luce e ombra e prospettiva vengono utilizzati nel nudo artistico per creare delle formeLa fotografia glamour è un genere fotografico che pone l’accento sul fascino e sull’erotismo della modella, dando minore importanza al resto della scena. Per enfatizzare la seduzione si fa un uso accurato e sapiente di luci, cosmesi e acconciature, con il supporto di professionisti dell’immagine. Il centro dell’attenzione è sulla modella che posa in posizioni statiche, enfatizzando con l’espressività il concetto di seduzione, con l’obiettivo di intrigare lo spettatore che guarda. Gli oggetti, la situazione e il luogo sono elementi importanti e simbolici capaci di determinare nell’osservatore la fascinazione e l’eros. Nasce come fotografia commerciale per riviste come la celebre Playboy che esordì con Marylin Monroe nella sua prima copertina del 1953, per pubblicità e calendari ( max, Pirelli ecc). Il genere fotografico Glamour viene usato anche per i ritratti per privati e va a soddisfare la richiesta di coloro che vogliono un’immagine di se stessi molto provocante, da mostrare o esporre in casa. Soddisfa in primis la vanità personale, la ricerca di vedersi diversi e migliori. La fotografia di boudoir è incentrata sul mood della seduzione e gioca molto sulla contestualizzazione del soggetto: abbigliamento spesso in lingerie e ambiente che costituisce parte integrante dell'atmosfera. . La fotografia di nudo artistico è invece uno studio del corpo in relazione all’arte e alla forma.

23 Aprile 2022

09:30 - 12:30

30 Aprile 2022

09:30 - 12:30

07 Maggio 2022

09:30 - 12:30

 120.00€

E' un Workshop di COMPOSIZIONE FOTOGRAFICA dedicato al PAESAGGIO, depurato delle aberrazioni di software e postproduzione, strumenti "alla moda" che spesso trasformano una fotografia in un fumetto di fantascienza.RENDERE “ETERNO” L’ATTIMO FUGGENTE… La fotografia è quell’azione, sospesa tra magia e alchimia, che ha reso reale l’utopia e l’aspirazione umana di rendere “eterno” un momento; nella fotografia di paesaggio si esplicita nelle atmosfere di un tramonto, nelle luci di un’alba, ma anche nei campi “stretti” e nei dettagli che raccontano un luogo, per arrivare anche all’apparente paradosso del “paesaggio domestico” che descrive ambienti interni.Oggi, in  quella che è ormai considerata “l’Epoca dell’Immagine”, nella spasmodica ricerca di like e follower sui social network, la fotografia di paesaggio ha subito una violenza devastante cadendo vittima della post produzione, e non si parla di modifica di qualche parametro, ma di veri e propri collage e assemblaggi che non hanno alcuna attinenza con lo scatto fotografico e propongono luoghi surreali molto più simili agli scenari dei fumetti e dei film di animazione piuttosto che ad ambienti reali.Questo workshop si propone di riportare l’attenzione sulle dinamiche, mentali e creative, che dovrebbero appartenere al fotografo che osserva ogni paesaggio nel tentativo di scoprirne l’anima, per imprigionarla in uno scatto. Con una unica certezza: nessun software potrà mai eguagliare la bellezza e la grandiosità della REALTA’!IL PAESAGGIO REALETutto è paesaggio! Dal generale al particolare, dal grande al piccolo, il paesaggio è l’infinito di un orizzonte ma anche le scenografie dell’ambiente domestico… fotografare il paesaggio è cercare di trasformare in “eterni” e visibili a tutti momenti che spesso sono effimeri e unici. La fotografia è un momento di realtà fine a se stesso, isolato da qualunque influenza narrativa che non sia la descrizione di quell’attimo, e in quanto tale può prescindere da una preparazione basata sulla ricerca di una “storia”, dovendo rispondere solo a principi estetici ed emotivi. Questo, in realtà, è vero solo in apparenza, perché la differenza tra una fotografia qualsiasi, scattata da chiunque per fermare “quell’attimo”, e la fotografia di un “maestro” sta nel fatto che in questa c’è sempre, a monte, l’idea di cosa si vuole raccontare e come si vuole raccontarlo. Ma in ogni caso, nel singolo scatto tutta l’attenzione sarà focalizzata sull’aspetto estetico/emotivo dell’immagine.A CHI E’ RIVOLTOA tutti gli appassionati di fotografia - sia esperti che principianti - che vogliono apprendere la basi e le tecniche della fotografia di paesaggio, scoprendo l’approccio e le tecniche dei “Maestri”, le dinamiche che si devono sviluppare nella mente del fotografo PRIMA di pensare allo scatto, l’allenamento allo SGUARDO FOTOGRAFICO e i piccoli e marginali interventi che possono essere usati in post produzione per ottimizzare le proprie fotografie e alcuni consigli per la stampa.

26 Aprile 2022

21:00 - 23:00

27 Aprile 2022

21:00 - 23:00

28 Aprile 2022

21:00 - 23:00

 120.00€

Un viaggio alla scoperta della fotografia di sport e del reportage sportivo: i temi, tecniche di base ed avanzate, le attrezzature, il flusso e la metodologia di lavoroLo sport è azione, dinamica e gesto tecnico prima di ogni altra cosa e la fotografia di sport deve essere in grado di rappresentarli efficacemente. Il reportage sportivo però deve sapersi spingere oltre e affrontare tutti gli altri temi che occorrono per costruire un racconto completo attraverso le immagini.Lo sport si rivela come uno dei contesti tecnicamente più sfidanti e difficili per un fotografo e questo deve fare leva su tutte le sue conoscenze per produrre immagini non banali, dense di significato e in grado di colpire l’osservatore.“Dall’Azione allo Sport” tratta la fotografia sportiva dal punto di vista della tecnica, del contenuto, della forma e del metodo legando gli argomenti con il filo conduttore della comunicazione e del racconto. Utilizzare una certa ottica oppure una tecnica di ripresa viene descritto non solo in termini di “come” ma anche di “perché”, analizzando l’intento comunicativo nella mente del fotografo.Nuova edizione con nuovi contenuti e una veste grafica completamente rinnovata!I webinar “Dall’azione allo sport” sono indirizzati a professionisti e fotoamatori  e si propongono come passi di avvicinamento alla fotografia sportiva. Gli incontri teorici, di discussione e confronto sui contenuti e sulle tecniche della fotografia sportiva e di azione tratteranno in modo strutturato gli argomenti e le problematiche della fotografia di azione e di reportage sportivo. Si affrontano le tecniche di base e quelle avanzate, le attrezzature necessarie e quali caratteristiche cercare in esse, il loro utilizzo, gli aspetti di contenuto e del linguaggio fotografico in ambito sportivo e di gestione del flusso di lavoro al fine di dare una solida base per la realizzazione di uno stile comunicativo personale nel reportage sportivo.

10 Maggio 2022

21:00 - 23:00

17 Maggio 2022

21:00 - 23:00

24 Maggio 2022

21:00 - 23:00

07 Giugno 2022

21:00 - 23:00

 120.00€

Metodi di pagamento: