L’applicazione corretta della maschera di contrasto è fondamentale per gestire al meglio la nitidezza in vista delle diverse utilizzazioni della foto digitale.
Impariamo ad utilizzarla al meglio.

A cura di Massimo Novi

» La nitidezza nel digitale » La Maschera di Contrasto
» I parametri della Maschera di Contrasto » Effetto della Maschera di Contrasto
» Il filtro Contrasta migliore di Photoshop » Il filtro Accentua passaggio
» I Plug-in e gli script di terze parti » Nitidezza per la stampa
» Effetti della nitidezza per la stampa  

 

Il filtro Contrasta migliore di Photoshop

Allo scopo di semplificare l’applicazione della maschera di contrasto, Photoshop ha aggiunto, a partire dalla versione CS2, un nuovo filtro denominato Contrasta migliore (Smart Sharpen). Ne vediamo brevemente il funzionamento e le differenze rispetto alla maschera di contrasto classica.

Il filtro comprende in realtà tre filtri correttivi separati: Controllo sfocatura, Sfocatura con lente ed Effetto movimento. Per ciascun tipo di filtro si regolano il Fattore (Amount) e il Raggio (Radius) ma non la Soglia.

Controllo Sfocatura (Gaussian Blur)
Il filtraggio Controllo sfocatura è sostanzialmente analogo alla maschera di contrasto classica, leggermente meno invasiva. Spuntando l’opzione “Più Preciso” (More Accurate) si ottiene un effetto migliore rispetto alla maschera di contrasto classica. In definitiva non c’è grande necessità di usarlo rispetto alla maschera di contrasto già esistente.

Sfocatura con Lente (Lens Blur)
Il filtraggio Sfocatura con lente applica una maggiore maschera di contrasto ai mezzi toni dell’immagine. Questo ha l’effetto di ridurre l’eccessivo alone sulle aree di alto contrasto che, ricordiamo, era un difetto presente nella maschera di contrasto classica (e ovviamente nel Controllo sfocatura).

Effetto Movimento (Motion Blur)
Il filtraggio Effetto movimento serve sostanzialmente ad aumentare in un certo modo la nitidezza dei soggetti ripresi in movimento. La sua efficacia è relativa se non per recuperare qualche informazione dal soggetto in movimento. Per la nitidezza complessiva ha ben poca utilità e quindi non vale la pena approfondirlo.

Modalità Base (Basic) ed Avanzata (Advanced)
Per qualsiasi filtraggio applicato con Contrasta migliore è possibile selezionare una serie di parametri base di regolazione Base oppure una modalità Avanzata per un maggiore controllo dell’effetto. In Avanzata è infatti possibile controllare l’effetto del contrasto sulle zone d’ombra e sulle zone di luce dell’immagine. Anche qui tre parametri controllano l’effetto separato sui margini nelle ombre e nelle luci.

Fattore Dissolvenza (Fade Amount)
Controlla la quantità di sfumatura sui margini, riducendone l’effetto.

Ampiezza Tonale (Tonal Width)
Controlla l’intervallo di livelli cui l’effetto si applica, partendo da 0 per le ombre e da 255 per le luci.

Raggio (Radius)
Ha lo stesso effetto del raggio della maschera di contrasto classica, definendo separatamente per ombre e luci il numero di pixel interessati dal contrasto.


UTILIZZARE CONTRASTA MIGLIORE
Rispetto al filtro maschera di contrasto classico, “Contrasta migliore” semplifica alcuni aspetti del controllo specie sulle aree di alto contrasto dove evita l’espandersi eccessivo degli aloni.
Peraltro il suo effetto, considerando tutte le possibili impostazioni, è solitamente meno accentuato rispetto alla maschera classica. Si richiede comunque attenzione nel regolare tutti i parametri (soprattutto per ombre e luci), per ottenere il risultato migliore. Per scopi rapidi (Web o presentazioni a video) o quando non si desidera il controllo estremamente dettagliato della nitidezza, Contrasta migliore trova utilizzo come soluzione “one shot” migliore della sola maschera di contrasto.
L’immagine di esempio mostra l’effetto dell’applicazione del filtro Contrasta migliore rispetto alla semplice Maschera di contrasto.

Contrasta migliore
Raggio = 1
Fattore = 150

Ombre/Luci
Dissolvenza = 10%
Ampiezza Tonale = 50%
Raggio = 1

L’effetto di Contrasta migliore è leggermente più ridotto sulle zone ad alto contrasto, ma conserva efficacemente le zone con sfumature di colore più delicate.

Maschera di contrasto
Raggio = 1
Fattore = 150
Soglia = 0

La maschera di contrasto classica evidenzia maggiori dettagli, ma è meno morbida su alcune aree di tonalità sfumata.



 
precedente