Illuminazione Creativa Nikon CLS con Nikon SB-800 e Bank Lastolite EzyBox

A cura di: Gerardo Bonomo

a cura di Gerardo Bonomo

Introduzione Breve ripasso multi-flash
Il Nikon Creative Lighting System "CLS"
Advanced Wireless Lighting Qualche formula e un paio di regolette
Conclusioni Dario Broch Ciaros e le unità Nikon
SB-800/EzyBox

 

Conclusioni

Dell'EzyBox abbiamo innanzitutto apprezzato le dimensioni ridotte quando ripiegato, che gli permette di portarlo agevolmente in giro unitamente a uno stativo; anche riposto non occupa spazio, pur avendo quasi le stesse potenzialità di un Bank non ripiegabile da studio.

Unito al flash SB-800 si risolve anche il problema dell'alimentazione a rete, oltre che ad alimentatori portatili: abbiamo visto che con quattro – o cinque – comuni pile stilo AA sono garantiti 150 lampi.

Anche sul fronte dei prezzi (indicativi dai listini) i circa 140 Euro dell'EzyBox sono più che accettabili e i 500 Euro del flash SB-800 sono proporzionati al know how di un flash unico al mondo.
In una parola, tra flash, stativo e EzyBox non arriviamo a 700 Euro per ritrovarci un vero e proprio studio fotografico miniaturizzabile e perfettamente trasportabile.

Se con una singola unità SB-800/EzyBox si riesce tranquillamente ad effettuare still life di oggetti di piccole/medie dimensioni, applicato al ritratto una singola unità permette di lavorare correttamente per ritratti fino al mezzo busto; per la figura intera un’unità non è sufficiente ed è necessario aggiungerne una seconda. La seconda unità, per ritratti fino al mezzo busto, può essere posizionata dietro il soggetto, tanto per creare una luce secondaria di effetto per illuminare il soggetto da dietro che, volendo, per illuminare lo sfondo.

Sulle possibilità offerte dal sistema flash wireless non c'è molto da dire: non avere né l'impiccio dei cavi di alimentazione né del cavetto di collegamento flash/fotocamera significa poter utilizzare il sistema dovunque permettendo al fotografo di muoversi come meglio crede sul set, sia in interni che in esterni, senza sentirsi al guinzaglio come quando si utilizza il cavo sincro.
Sistema perfetto per piccoli still life e ritratti – al massimo a mezzo busto – può arrivare a coprire anche il ritratto a figura intera raddoppiando gli elementi.
Il sistema illustrato non vuole naturalmente sostituirsi ai Bank professionali da MegaWatt: è una soluzione di potenza ridotta rispetto ai "mostri" da studio, ma trasportabile con semplicità nella comune borsa fotografica!

È adatta anche in ambiente professionale per still life di oggetti non di grandi dimensioni, o nel Portrait & Social come lampo principale o di schiarita, soprattutto quando è necessario lavorare in una location diversa dal proprio studio. Schiude invece un mondo nuovo ai fotografi prosumer che non hanno e non avranno mai una sala di posa ma vorrebbero cimentarsi con questo tipo di luce flash, magari senza lasciarci lo stipendio e senza dover trasformare in modo perenne il loro salotto in uno studio fotografico.

Rispetto ai Bank professionali, Nikon con i suoi SB offre la possibilità di lavorare in i-TTL, lasciando alla macchina il monitoraggio del flash, oppure di lavorare esattamente come con i Bank professionali, in modalità Manuale, intervenendo a monte sulla potenza del flash indipendentemente dal tipo di riflessione del soggetto fotografato.

Non dimentichiamoci in ultimo che se è vero che con la possibilità di effettuare il bilanciamento del bianco con una reflex digitale si può anche lavorare, negli still life, in luce continua, è anche vero che se la luce continua scelta non è a 5.000°K, il canale del blu risulterà povero di informazioni e molto rumoroso.
Alla fine, il flash, ha sempre il suo perché.

Maggiori informazioni Nikon su www.nital.it e sul Catalogo Prodotti Nikon
Maggiori informazioni sui prodotti Lastolite: www.bogenimaging.it

 
precedente