L'energia portatile e l'evoluzione delle fotocamere Le batterie stilo AA
Il perché della batteria proprietaria Il vantaggio della batteria stilo
Uniross e Hybrio La tecnologia della batteria ricaricabile
Mantenimento della carica nel tempo Conclusioni

 

L'energia portatile e l'evoluzione delle fotocamere
Energia portatile, sempre più necessaria: la fotocamera, naturalmente, innanzitutto, ma anche il telefono cellulare, il palmare, il navigatore satellitare, la videocamera, il lettore di MP3, il computer portatile, giusto per fare solo qualche esempio.

Ingrandisci
Il blister da 4 stilo AA da 1,2V e 2.100 mAh (Cod. Nital 830208)

Concentrandoci sulla fotografia è un fatto che le fotocamere digitali consumano molta più energia rispetto alle fotocamere a pellicola.
Quando nelle fotocamere a pellicola la batteria sovrintendeva esclusivamente all'esposimetro la durata media di una batteria era intorno a uno, due anni. Poi sono arrivate le prime reflex con riavvolgimento automatico e la durata ha cominciato a scendere. Successivamente le reflex hanno cominciato anche a far avanzare la pellicola elettricamente, e la durata delle batterie è scesa ancora; poi è arrivato l'autofocus, il flash incorporato e la durata si è ancora ridotta.

Ingrandisci
Il caricabatterie X-PRESS 300 di Uniross è in grado di ricaricare fino a 4 stilo AA o ministilo AAA contemporaneamente, o una batteria da 9V e due stilo o due ministilo.

Per dirla con qualche numero, comunque, una reflex a pellicola come la Nikon F100 aveva un'autonomia intorno ai 70 rulli, quando alimentata con 4 stilo AA alcaline, quindi 2520 scatti che passavano a 5.400 scatti utilizzando batterie stilo AA litio.

Oggi l'autonomia di scatto si è notevolmente ridotta sulle reflex e sulle compatte digitali dell'ultima generazione ma contemporaneamente, grazie alle batterie proprietarie agli ioni di litio ricaricabili, l'autonomia può comunque coprire intere giornate di scatto continui, basta avere con sé una o più batterie di ricambio belle cariche.

C'è anche da dire, a tutto vantaggio dell'ultima generazione di fotocamere digitali, che la maggior parte delle reflex e delle compatte a pellicola funzionavano con batterie non ricaricabili, di solito al litio, che non potevano che essere correttamente smaltite e sostituite una volta scariche, mentre oggi la batteria ricaricabile può essere ricaricata centinaia di volte.

Ingrandisci
4 stilo AA o AAA ricaricate contemporaneamente nel caricabatterie
X-PRESS 300, per capacità da 2.100 mAh sono necessarie otto ore per caricare quattro stilo. Si tratta quindi di un tipo di carica lenta che aiuta a preservare l'integrità della batteria nel tempo. (XP300 con 4AA HYBRIO Cod. Nital 830210)