Di Mauro Minetti

1. Premessa 2. Prepariamo l’immagine
3. Dimensione immagine 4. Maschera di contrasto
5. Formato di registrazione 6. Registrazione
7. Cornici 8. Trasformazione in bianco e nero
9. Riepilogo flusso di lavoro 10. Conclusioni

 

Cornici
Abbiamo visto quanto sia facile e veloce preparare un’immagine per il web.

Ciò non toglie che potremo renderla ancora più gradevole anche solo aggiungendo una cornice che “stacchi” di più l’immagine dallo sfondo sul quale sarà visualizzata nella pagina del sito scelto per la sua pubblicazione.

Una cornice può aiutare a valorizzare molto l'immagine, ed è sufficiente visitare qualsiasi sito che abbia una gallery on line per capire quanto possono influire sull’impatto dell’osservatore.

Esistono svariate tecniche e metodi per applicare una cornice alle nostre immagini, così come il loro contributo a migliorare l’immagine possa essere vincolato dalla creatività dell’autore.

Vediamo dunque uno dei metodi più semplici, che consiste nella realizzazione personale della cornice, utilizzando gli strumenti più semplici di Photoshop.

Nel caso si decidesse di applicare una cornice, tale procedura è consigliabile inserirla prima del ridimensionamento della stessa per il web.

Dopo aver aperto l'immagine, aumenteremo la dimensione del quadro, ad esempio di cm. 3 sia per l'altezza che per la larghezza, mantenendo l’ancoraggio centrale dell’immagine.

Otterremo in questo modo lo spazio necessario per realizzare la nostra cornice.

Con lo strumento per la selezione rettangolare, comprenderemo nella selezione un lieve spessore della parte bianca, avendo cura di effettuarlo in uguale misura e proporzione sui 4 lati della nostra immagine.

Dopo la selezione corretta, chiederemo al programma di invertire la selezione, in modo da evidenziare la restante parte del nostro quadro.

Mentre abbiamo la cornice selezionata, utilizzeremo lo strumento secchiello per colorare tale selezione.

Prima di utilizzare lo strumento secchiello è importante selezionare il colore di riempimento desiderato.

Il passaggio seguente consisterà nel disattivare la selezione con un click in un punto qualsiasi dell’immagine per procedere al ridimensionamento della stessa per il web.

Riepilogando, la creazione di una semplice cornice, la cui precisione è dettata dall’abilità dell’autore, richiede 4 azioni:

1) Dopo aver aperto l'immagine, si aumenta a piacere la dimensione del quadro sia in altezza che in larghezza;

2) Si crea una selezione rettangolare leggermente più abbondante dell'immagine, in modo da avere 2 o 3 mm. in più rispetto alla foto;

3) Dal menù "selezione" si sceglie "inversa";

4) Con lo strumento secchio, si versa nella selezione attiva il colore selezionato.

Questa base di lavoro permette molte altre variabili, tipo selezionare con il contagocce un colore presente nel soggetto principale, per utilizzarlo come riempimento (secchiello) in modo da creare una cornice colorata della stessa tonalità principale del soggetto. Da qui, infinite altre variabili, lavorando in più passaggi sulla dimensione del quadro e sull'inverso della selezione.
Ad esempio, se vuoi fare in modo che l'immagine abbia una cornice a 2 colori, si seleziona l'immagine in modo esatto, si esegue l’inverso della selezione, e si mette il primo colore. Poi si seleziona più ampio, si inversa la selezione, e si metti il secondo colore, e così via.
La creatività e fantasia non hanno limiti
.

 

Dalla base appena spiegata, si può partire con la creazione di un’infinità di variabili, ed effetti, per far risaltare di più le nostre immagini.

Con la conoscenza approfondita del software utilizzato, potremo creare dei bordi e delle cornici per ogni necessità, elaborando con più “passaggi” l’ottenimento del risultato.

Così come sarà possibile utilizzare altre tecniche per ottenere un maggiore precisione dei riquadri, effetti di contrasto, nitidezza e cromatismi, che solo l’esperienza con l’uso del software ci potrà insegnare.


 


 
precedente